Moneta al Popolo 2

"Our school is for the benefit of Popular Property of currency. At present, currency borns as property of Central Bank, that issues it only lending it to the citizens. Our school wants that the currency borns as property of the citizens, and that it' s accredited to them as Basic Income"

++Avv.prof.Giacinto Auriti.

Traduzioni a cura di A.S. e R.P.



Christ and Caiaphas - sub. Eng.

Moneta al Popolo 1

ScuolaAuritianaSimec (7 mesi fa)
- IL PAESE DELL' UTOPIA - di Giacinto Auriti http://www.edizionitabulafati.­it/paeseutopia.htm
↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓ ↓
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
_________________Giacinto Auriti____________
::::::::::::::::::::::::::IL PAESE DELL'UTOPIA:::::::::::::::::::­::::
::::La risposta alle cinque domande di Ezra Pound:::


Presentazione di Marino Solfanelli


::::::::::::::::::::::::::::::­::::::::::::::::::::::::::::::­::::::::::::.Tabula fati
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
__________________PRESENTAZION­E
__________"Sono un contadino che ha fatto per hobby il professore d'università".
______________________________­_____--Giacinto Auriti




Ezra Loomis Pound (Hailey, Idaho, 1885 -- Venezia 1972) e Giacinto Auriti (Guardiagrele 1923), il Poeta e il Giurista contadino. L'americano -- che sceglie l'Italia come patria di adozione -- e l'italiano d'Abruzzo. Personaggi apparentemente diversi, per origine e cultura, ma uniti da un legame indissolubile: la ricerca della verità a tutti i costi.
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Ezra Pound, il Poeta americano affascinato dalla cultura europea, dal Medio Evo di "Padre Dante", in cui scopre una realtà universale da cui trarrà l'ispirazione per i "Canti Pisani" (poema che scrive durante la sua prigionia nel campo di concentramento americano di Coltano, in provincia di Pisa, ove venne rinchiuso in una gabbia). E' il prezzo che gli fu imposto di pagare proprio per aver amato l'Italia e osservato con interesse il risveglio dell'Europa.
Il Poeta sentiva l'esigenza di un rinnovamento che non si limitasse ad una sterile esercitazione retorica di gioventù, ma che costituisse le basi di una vita vissuta e non vegetata: quindi pulizia interiore, eliminazione dei falsi miti delle ideologie surrogati degli ideali: «Finché non hai chiarito il tuo pensiero dentro di te stesso, non puoi comunicarlo ad altri. / Finché non hai messo de l'ordine dentro di te stesso, non puoi essere elemento d'ordine nel partito.»
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Giacinto Auriti, elabora una nuova teoria filosofica sul giudizio di valore "come rapporto tra fasi di tempo" che lo condurrà alla scoperta del "valore indotto" della moneta. I due personaggi, che non si sono mai incontrati, sono uniti da una profezia contenuta nei versi 101-102 dell'Inferno, ove il poeta, dopo aver parlato della lupa che gli impediva il cammino, annunciava la venuta di un Veltro "che la farà morir con doglia". La "lupa" per Pound è l'usurocrazia, contro la quale lotta per una nuova concezione di vita.
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Lavoro e usura è il titolo di una raccolta di saggi scritti dopo la seconda guerra mondiale, sul frontespizio si legge "Bellum cano perenne, tra l'usura e l'uomo che vuol fare un buon lavoro". Pound ha capito che la moneta non è una merce ma l'espressione di un accordo, di una convenzione, per cui il credito deve essere affidato non già alle banche ma allo Stato, che lo garantisce con l'onestà e il lavoro dei suoi cittadini. «Il tesoro di una nazione è la sua onestà.» E nei "Cantos" esprime il pensiero sull'usura: «Con usura nessuno ha una solida casa / di pietra squadrata e liscia / per istoriarne la facciata, / (...) / Carogne crapulano / ospiti d'usura. » (Contro l'usura, Canto XLV)
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Ezra Pound pone cinque domande alle quali non aveva mai risposto nessuno: moneta, credito, interesse, usura e circolazione; Giacinto Auriti dà, in questo saggio, risposte precise. Una continuità ideale che li unisce nella scuola degli economisti eretici. "Chi crea il valore della moneta -- dice Giacinto Auriti -- non è chi la stampa ma il popolo che l'accetta come mezzo di pagamento", sono però i banchieri, i grandi usurai che si appropriano del valore monetario, usandolo come mezzo di dominazione ed imponendo all'umanità il signoraggio del debito. Ed ecco allora la geniale soluzione del problema: La proprietà popolare della moneta, che restituisca al popolo il maltolto dei valori monetari che esso crea. L'auspicio è che siano i governi a gestire l'emissione monetaria ed a ripartire gli utili, come diritto di cittadinanza, a tutti i cittadini.
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
I due studiosi, il Poeta americano, nato da genitori quaccheri e puritani, e il Giurista abruzzese, tradizionalista e cattolico, sono entrambi gratuitamente osteggiati dal culturale di moda, plagiato nell'accezione mistificante dei signori dell'usura. Ezra Pound, a nostro parere, non si distacca mai sentimentalmente dall'America contadina, ma è affascinato dalla forza creativa ed innovatrice della guerra del sangue contro l'oro, che crea nuove fiorenti città ove prima allignava malaria, pestilenza e morte.
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Tra i tanti cultori delle teorie di Auriti vi sono anche uomini di sinistra, che in virtù di quelle teorie cominciano a sperare in un avvenire affrancato dal signoraggio della grande usura. Come lo stesso Auriti ricorda, in Lavoro e usura Pound scrive: «il dieci Settembre scorso passai lungo la Via Salaria oltre Fara Sabina e dopo un certo tempo entrai nella repubblica dell'Utopia, un paese placido giacente fuori dalla geografia presente.» In nota Pound soggiunge: «Io avevo scritto: "Utopia, un paese placido giacente ottant'anni a Est di Fara Sabina".»
ScuolaAuritianaSimec (8 mesi fa)
Poiché in questa frase coincidono una dimensione spaziale ed una temporale, va posto in evidenza che ad Est di Fara Sabina è nato a Guardiagrele il SIMEC, definito dai monetaristi come moneta poundiana, proprietà del portatore(e non della banca), ottant'anni dopo la nascita del Fascismo (1921-22). E Guardiagrele sta ad Est di Fara Sabina. La profezia di Pound si è puntualmente verificata. Potrebbe essere il segnale della rivincita del sangue contro l'oro. A margine del SIMEC è riportata un'antica frase della saggezza abruzzese: "Non bene pro toto libertas venditur auro" (Non è bene vendersi la libertà per tutto l'oro del mondo) che riecheggia l'insegnamento di Pound: «Il tesoro di una nazione è la sua onestà.»
Si comincia a sperare...

Marino Solfanelli


ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
NOTE DI FILOSOFIA DEL VALORE

del prof. Giacinto Auriti (tratto da www.simec.org)

Lo spazio coincide solo col presente, tutto il resto è tempo !

Tutte le scuole di scienze sociali ed economiche si sono trovate, finora, nell'impossibilità di realizzare una seria indagine scientifica perché mancavano dei presupposti di filosofia del valore assolutamente indispensabili per conoscere e definire l'oggetto stesso della loro ricerca.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Poiché ogni serio procedimento scientifico, libero dalle banali e gratuite costruzioni del pragmatismo empirico, muove dalla precisazione di un postulato iniziale la cui veridicità può essere solo constatata e non dimostrata, noi assumiamo il postulato che il valore è un rapporto tra fasi di tempo. Così, ad es., la penna ha valore perché si prevede di scrivere, il coltello ha valore perché si prevede di tagliare, la moneta ha valore perché si prevede di comprare, ecc..
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Sicché il valore è il rapporto tra il momento della previsione ed il momento previsto.
Posto che il tempo è l'io che si pone come realtà in quanto capacità in atto di ricordare, constatare e prevedere, potrebbe sembrare, a prima vista, che non esiste una dimensione oggettiva del tempo perché coincidente con l'io pensante. Ci si rende conto, invece, che esiste il tempo oggettivo purché si tenga conto del fondamentale principio ermeneutico della precisazione del punto di osservazione della realtà. Poiché la costante del tempo è il presente che è l'io pensante nella sua continuità vitale, il momento ricordato e quello previsto non sono ovviamente il presente: sono tempi pensati e non pensanti.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Il punto di osservazione della realtà è l'IO PENSANTE. Lo spazio è il momento oggettivo del presente. Lo spazio, infatti, coincide solo col presente. Tutto il resto è tempo. Sicché, quando i monetaristi pretendono di definire il valore come una proprietà della materia - ad es. il valore intrinseco dell'oro considerato come proprietà del metallo - cadono nell'insanabile errore di considerare il valore nella dimensione dello spazio e siccome abbiamo evidenziato che il valore è sempre una previsione cioè una dimensione del tempo, cadono nell'assurda pretesa di andare alla ricerca del valore dove non c'è.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Anche l'oro ha valore per convenzione, cioè per la previsione della accettazione altrui come condizione della propria accettazione come misura del valore e valore della misura. Anche nell'oro, tradizionalmente utilizzato come simbolo monetario, si è verificato il fenomeno dell'induzione giuridica. L'oro, come ogni moneta anche se costituita da simboli di costo nullo, è una fattispecie giuridica. Solo su queste premesse è possibile porre la distinzione fondamentale tra fisiologia e patologia del valore, come presupposto di tutte le categorie scientifiche, in cui il ricercatore deve avere la piena consapevolezza che la sua capacità conoscitiva è normale nel coordinamento ordinato e contestuale della dimensione temporale e spaziale. Il giudizio di valore è normale solo se si distingue il momento strumentale: oggettivo, dal momento edonistico: soggettivo.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Ciò significa che il giudizio di valore è normale solo se si basa su una concezione dualistica di filosofia della conoscenza che distingue tra soggetto ed oggetto. Il momento strumentale è il momento oggettivo del valore perché è il momento soggettivo del tempo. Esso coincide sempre col presente, cioè con l'io pensante. Il giudizio di valore è anormale quando si confonde il momento strumentale con quello edonistico, cioè quando, in applicazione della concezione monistica di filosofia della conoscenza che riduce la realtà all'idea della realtà, si confonde l'oggetto col soggetto e quindi il momento strumentale, oggettivo con quello edonistico, soggettivo.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
La conseguenza macroscopica di questa deformazione del giudizio di valore è il fenomeno della personificazione dello strumento che ha determinato, nel diritto societario, la sconvolgente MALATTIA CULTURALE della c. d. soggettività strumentale per cui la società non è considerata come l'insieme dei soci legati dal rapporto organico, ma come concetto senza contenuto umano: vero e proprio fantasma giuridico.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Stato costituzionale, stato, banca, ne sono macroscopiche testimonianze. Il vero ed inconfessabile scopo della strategia culturale che ha concepito e realizzato il fenomeno della soggettività strumentale, è stato consentire alle società strumentalizzanti la mostruosa rappresentanza organica del momento edonistico del valore, che è il capitalismo. Come dire che mentre il popolo assume la funzione di avere fame, il Governo assume quella di mangiare in rappresentanza del popolo.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
L'esperienza storica del razionalismo hegeliano ci ha insegnato che il monismo è stato strumentalizzato per confondere l'oggetto col soggetto, cioè l'io col non io, ossia l'io col tu e il mio col tuo, perché il tuo possa diventare mio.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Poiché non è concepibile uno strumento senza chi lo adoperi, così come non è concepibile un'automobile senza un autista, non è concepibile una soggettività strumentale senza una società strumentalizzante che è la Massoneria nello Stato costituzionale, la Nomenclatura nello Stato socialista, il Sindacato di maggioranza degli azionisti nella Società anonima, o nella multinazionale.

ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Ridotto il concetto di società a strumento, cioè a concetto senza contenuto umano, la conseguenza ineluttabile è stata la sostituzione della regola del servirsi a quella del servire (proprio della società organica e del diritto naturale) perché è ridicolo pensare che si possa servire uno strumento. Sostituire la regola del servirsi a quella del servire significa sostituire al principio del "conviene essere giusti" il principio del "è giusto quello che conviene".
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
L'interesse sociale non può qui coincidere con quello dei soci, perché la "società strumentale" non è "I soci". Si maschera, così, sotto la parvenza di interesse sociale, quello di un fantasma giuridico che altro non è che il paravento delle grandi mangiatoie delle società strumentalizzanti.
Ecco perché, con l'avvento delle soggettività strumentali, si sono vissuti e si vivono necessariamente solo tempi di decadenza, perché comandano i peggiori.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Su queste premesse, si spiega il fenomeno di tangentopoli che non può essere considerato come occasionale aumento statistico di delinquenza politica, ma come segno dei tempi. E la proiezione storica della grande malattia culturale del monismo hegeliano. Essendosi ridotta la realtà all'io pensante, si è conseguentemente ridotto il concetto di utilità all'utilità dell'io e si è, quindi, confuso l'utilità con l'egoismo.
Gli strumenti utilizzati per l'instaurazione della mostruosa rappresentanza organica dei momento edonistico del valore sono stati essenzialmente gli Stati costituzionali (sia liberali che socialisti), le Banche centrali, le Società anonime e le Multinazionali.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Poiché il godimento dei beni si realizza praticamente nel diritto di proprietà - che è appunto "godimento dei beni giuridicamente protetto" - il capitalismo ha realizzato l'espropriazione dei popoli, o con la norma costituzionale degli Stati socialisti nel capitalismo di Stato, o con la moneta nominale (che è moneta-debito perché emessa in prestito dalle Banche centrali) nel capitalismo usurocratico degli Stati liberali, o col conferimento del capitale nelle Società anonime in cui si trasforma il socio da proprietario in azionista, cioè creditore di un credito inesigibile pari a tutto il capitale conferito.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
In tutte queste fattispecie, il comun denominatore è che la proprietà diventa apparentemente di un fantasma giuridico, sostanzialmente delle società strumentalizzanti: la Nomenclatura, negli stati socialisti, la Massoneria, in quelli liberali, il Sindacato di maggioranza del pacchetto azionario (che non ha nulla a che fare con la maggioranza degli azionisti) nelle c. d. società di capitali: essenzialmente banche e multinazionali.
ScuolaAuritianaSimec (1 anno fa)
Su queste premesse ci si rende conto che la collettività umana vive, oggi, in un sistema che ha le prerogative dell'allevamento di bestiame e non quelle della società degli uomini. Ciò è stato possibile perché si è realizzata una strategia di dominazione mediante una cultura iniziatica, basata su principi di etica economicistica.

Tratto da CHIESAVIVA Luglio-Agosto 2001
regixx2 (1 anno fa)
Grande canale, parafrasando il prof Auriti quando dichiarava che alla TV siamo talmente assuefatti alle fregnacce che quando ascoltiamo delle trasmissioni veramente interesanti ci meravigliamo, direi allo stesso modo per internet, escludendo l'utilitá indubbia di questo grande mezzo di comunciazione per lo piú ci imbattiamo in una mole gigantesca di fregnacce, e questo canale é una delle poche eccezioni a questa regola, GRAZIE E CONTINUIAMO A INFORMARE, PIÚ SAREMO E PRIMA FAREMO A CAMBIARE IL MONDO.
eriQetto (1 anno fa)
ciao, grazie mille amico.. un abbraccio.. :-)
HorseofPaulRevere (1 anno fa)
ciao!
Antonino120789 (1 anno fa)
Sì, potrei tradurre tranquillamente in Inglese... però io non sono capace di mettere i sottotitoli... al massimo ti posso mandare lr traduzioni e poi li sottotitoli tu... Ciao e grazie di aver accettato ;-)

Moneta al Popolo

S.AU.S.TV __Moneta al Popolo__
Il canale di ScuolaAuritianaSimec
Profilo
Nome:
S.AU.S. TV Staff
Visualizzazioni canale:
18567
Visualizzazioni totali caricamenti:
43983
Specializzato in:
Eventi attuali
Iscritto il:
19/gen/2010
Iscritti:
1079
+++INFORMATIVE E DIRITTI+++

I collaboratori e ideatori del canale Y T SAUS TV ScuolaAuritianaSimec
sono persone che offrono la loro disponibilità a titolo di volontariato, il loro impegno è svincolato ad ogni appartenenza POLITICA.

Pertanto si dichiarano indipendenti, con l'obbligo di tener fede solo alla linea culturale del Prof. Giacinto Auriti che nel 2003 li autorizzava a dare inizio a quello che oggi è http://www.simec.org da cui ne consegue questo canale.

** Si autorizza a divulgare video e articoli del presente canale a condizione che si citi la fonte: SAUS TV http://youtube.com/user/Scu...

** Si autorizza a divulgare i video presenti in questo portale a condizione di non modificarne nessuna parte.


** http://www.simec.org in linea con lo scopo del canale You Tube http://www.youtube.com/user... è considerato il sito di riferimento.

** Il canale Y T SAUS TV ScuolaAuritianaSimec è un sito amatoriale, non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque , carattere periodico ed è aggiornato saltuariamente secondo la disponibilità delle notizie che si presentano. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.

** I commenti sono di proprietà dei rispettivi autori, ed il resto © 2008-2011 di proprietà del canale Y T SAUS TV ScuolaAuritianaSimec

** N. B. - I responsabili del sito non autorizzano ad usare il nome del canale Y T S.AU.S. TV http://youtube.com/user/Scu... a fini di lucro


LIBRI:
IL PAESE DELL' UTOPIA - di Giacinto Auriti http://www.edizionitabulafa...

Segnaliamo anche l'interessante libro di COSIMO MASSARO "LA MONETA DI SATANA". Un gustoso romanzo giallo che si ambienta tra logge massoniche e poteri bancari in cui tutto è fantasia fuorché la scuola monetaria auritiana. Un bel modo per "iniziare" gli ignari ai segreti del Signoraggio bancario.
Per ordini scrivere all'editore Edizioni Tabulafati tabulafatiordini@yahoo.it o all'autore Cosimo Massaro cosimo-massaro@virgilio.it
Informazioni personali:
NOI SIAMO PER LA PROPRIETÀ POPOLARE DELLA MONETA.
- Oggi la moneta nasce di proprietà della banca che la emette prestandola ai cittadini.
Noi vogliamo che nasca di proprietà dei cittadini e che sia accreditata
ad ognuno come " REDDITO di CITTADINANZA ".

DISEGNO DI LEGGE N°1282 SENATO XII LEGISLATURA
DIS. LEGGE N°1889 SENATO XIII LEGISLATURA
Disegno di Legge proposto dal Sindacato Anti USura
Segretario Generale avv. prof. Giacinto Auriti Info www.simec.org

Per SAUS TV clicca quì http://www.youtube.com/user...