FARISEI IN auguri

posso capire che l'Occidente è stato visto nel mondo, come una base di coloniale sfruttamento, ma, sul perché, vi siete accaniti con odio contro i cristiani, il vostro stesso sangue, i vostri cittadini, tutti orgogliosi patrioti, i più onesti e virtuosi tra di voi? questo soltanto satana potrebbe spiegarlo! disinnescate tutto l'odio che i farisei SpA FED, hanno messo nel mondo, per la vostra uccisione e predazione! E LA VOSTRA COLPA è TERRIBILE, PERCHé VI SIETE GETTATI DIETRO LE SPALLE LE MIE PAROLE IN QUESTI 8 ANNI!

my holy JHWH ] [ io ho deciso di prendere il possesso e la consegna: nel nome di GESù di Betlemme, di tutti i siti che il NWO ha distrutto in youtube: quindi, io ti offro tutto l'amore e tutti i sacrifici che il genere umano ha fatto, e che i sacerdoti di satana in youtube hanno distrutto, per nome e per conto dei SpA Banche CENTRALI: il satanismo dei farisei salafiti massoni del NWO! Perché loro hanno stuprato plagiato, corrotto, le leggi e le regole del gioco sociale, così come a loro è piaciuto di fare, per prendere sempre di più il controllo del genere umano e per portare tutto a SATANA!
=====
la mia spada non si fermerà finché, non avrò ucciso, anche, l'ultimo responsabile e l'ultimo mandante di questi eccidi! E NON ESISTE UN RIMEDIO CHE POTREBBE SOTTRARVI ALLA MIA GIUSTIZIA! E LA VOSTRA COLPA è TERRIBILE, PERCHé VI SIETE GETTATI DIETRO LE SPALLE LE MIE PAROLE IN QUESTI 8 ANNI! BEIRUT, E QUESTO MONDO DI SATANA E DI Amnesty International ONU? CERCA INUTILMENTE DI PROGGERE QUELLO CHE è SUO, MA SE NON VERRETE DA ME, CON UMILTà, IO UCCIDERò ANCHE L'ULTIMO ESSERE UMANO DI QUESTO PIANETA (se lui fosse colpevole) PERCHé IO SONO: metafisica e spirito, io sono la LEGGE DEL TAGLIONE! 18 FEB - Quaranta persone sono state condannate a morte oggi in Iraq con l'accusa di aver preso parte nel giugno del 2014 al massacro di circa 1.700 reclute, in maggioranza sciite, compiuto dall'Isis nella base militare di Speicher, vicino a Tikrit. Lo hanno riferito fonti giudiziarie citate dalla televisione panaraba Al Arabiya e da Amnesty International. L'organizzazione umanitaria ha criticato la sentenza, affermando che essa è giunta al termine di un processo "fondamentalmente viziato".
=====
e perché, noi dovremmo aiutare la LIBIA, O LA LEGA ARABA, dall'ISIS, se anche, tutta la LEGA ARABA è senza diritti umani e, senza libertà di religione, DEGLI ASSASSINI CRIMINALI SPREGEVOLI DI MARTIRI CRISTIANI? L'UNICA COSA, che, PUò ESSERE FATTA: è QUELLA DI UCCIDERLI TUTTI! perché l'unica differenza tra ISIS e LEGA ARABA è soltanto una differenza di metodi ma, non è una differenza di scopi genocidari e nazisti, razzisti. E LA VOSTRA COLPA RIMANE ED è TERRIBILE, PERCHé VI SIETE GETTATI DIETRO LE SPALLE LE MIE PAROLE IN QUESTI 8 ANNI!
======
nessun pericolo biologico in un fenomeno naturale, OVVIAMENTE, ma, nessuno può negare il valore mortale del simbolo! VOI STATE PER DIVENTARE CADAVERI PAGLIA SULLA SUPERFICIE DI QUESTO PIANETA MALEFICATO DAI FARISEI, SHARIA Amnesty International, E BANCHE CENTRALI SPA! E LA VOSTRA COLPA è TERRIBILE, PERCHé VI SIETE GETTATI DIETRO LE SPALLE LE MIE PAROLE IN QUESTI 8 ANNI! 18 FEB - L'hanno battezzata "Hairy panic" ('panico peloso', ma anche 'panico che fa drizzare i capelli'), l'ultima delle strane 'piaghe' climatiche che hanno colpito l'Australia: sottilissima erba secca creata dalla prolungata siccità estiva, mossa dal vento, che ha invaso la cittadina di Wangaratta, 17mila anime, nello stato australiano di Victoria, accumulandosi all'esterno delle case in soffici nuvole di erba infestante, che s'insinuano dappertutto. Lo riportano vari media, fra cui la Bbc, che in un video mostra gli abitanti di Wangaratta impegnata nella inutile "fatica di Sisifo" di liberare garage, giardini, portici e ingressi di casa dall'impalpabile, soffice nuvola filamentosa. "Ieri ho passato otto ore cercando di liberarmene. E oggi siamo daccapo", racconta la sua frustrazione mostrando il cumulo giallastro formatosi durante la notte, una signora, che fortunatamente non sembra soffrire di febbre da fieno.
======
TEL AVIV, 18 FEB - E' morto per le ferite subite uno dei due israeliani accoltellati da due palestinesi questo pomeriggio in Cisgiordania. Lo ha detto il portavoce della polizia Micky Rosenfeld. Entrambi gli assalitori hanno, secondo i media israeliani e palestinesi, 14 anni. Antimo Marandola [ lui parla bene al 95% di tutte le cose che dice, infatti, lui non dice mai nulla circa la usura bancaria Rothschild ALTO TRADIMENTO, satanismo Banche CENTRALI SpA ]
Unioncamere Milano presso Docente Master Internazionalizzazione
Pagheranno caro, pagheranno tutto. Tanto per dimostrare che i due fanciullini non meritassero la morte. per l'ennesima volta le bestie palestinesi approfittanno dell'imbecillità dei ragazzini per mandarli al suicidio. Avete notato che non sono mai uomini ma sempre ragazzini o ragazzine? I vigliacconi che li comandano mandano loro e se ne restano al caldo e al sicuro nei loro bunker a godersi i soldi del pizzo che viene estorto ai paesi occidentali. Ancora più scandaloso che ci sono allucinati in occidente che provano pure a giustificare tali bestie
Gian Carlo
gli assassini avevano 14 anni anche secondo i media palestinesi, in sostanza, se accoltellano con successo diventano eroi della patria, se vengono uccisi cercando di accoltellare, i soldati israeliani diventano assassini che sparano sui bambini: chiarissimo no?
==============
gli USA si divertono a bombardare ospedali, e povere persone innocenti e poi danno la colpa dei loro delitti alla RUSSIA!

e se voi non eravate i bastardi farisei Spa Banche CENTRALI massoni Bildenberg tutto l'ANTICRISTO in Vaticano? non è vero che avreste potuto fare il genocidio dei cristiani in: Iraq, Siria, Nigeria, Kosovo, Donbass ed in tutto il mondo!
===============
non spingo troppo in quella vagina strega di youtube, con le mie pretese, perché i sacerdoti di satana della CIA, mi hanno già ucciso due amiche cattoliche in youtube, ed anche, se, youtube è una strega? mi dispiacerebbe se Rothschild e Bush uccidono anche lei per colpa mia!
======
no! non vi dovreste troppo spaventare, gli USA hanno deciso di fare un attacco nucleare preventivo contro la RUSSIA, dal nome in codice: "morte dell'ORSO", quindi questi bombardieri sono tutti armati con missili atomici, se, USA decideranno di colpire la RUSSIA? voi sarete tutti morti prima di poterli vedere! The Tupolev Tu-160 (Russian: Туполев Ту-160, NATO reporting name Blackjack) is a supersonic, variable-geometry heavy bomber designed by the Soviet Union. It is similar in configuration to the B-1 Lancer but is significantly faster at altitude, with greater range and payload capacity. Due jet Typhoon della Raf britannica hanno intercettato due bombardieri russi che stavano volando verso lo spazio aereo del Regno Unito. Lo ha detto Sky News citando fonti della Difesa di Londra. Un portavoce del ministero della Difesa ha poi confermato l'episodio, ammettendo tuttavia che i due aerei russi non hanno mai minacciato di sconfinare. I velivoli in questione, due Tupolev TU 160, erano in quella che Londra considera "zona d'interesse britannica", ma "non sono entrati nello spazio aereo" del Regno Unito, ha detto. Secondo la stessa fonte, i Typhoons li hanno scortati verso sud sui cieli del mare del Nord.
=======
sono veramente dispiaciuto, ma, come dice il proverbio, "non ride sempre la moglie del ladro", oppure "semina vento e raccogli tempesta", i delitti terroristici, che ERDOGAN ha fatto in SIRIA? Dovrebbero immediatamente stroncare la carriera politica di questa criminale! Esplosione ad Ankara, 28 morti e 61 feriti: http://it.sputniknews.com/mondo/20160217/2117770/ankara-esplosione.html#ixzz40SsNkXUq

l'unica cosa che quì è spregevole ed ignobile sono gli islamici e i loro satanisti della CIA! Potrebbe essere un autottacco, oppure potrebbe essere un attentato della CIA per mettere nei guai la Russia e la Turchia! PERCHé UNA COSA è SICURA: NON SONO CERTO I CURDI CHE SI VOGLIONO ANDARE A CERCARE PIù GUAI! ISTANBUL, 17 FEB - Il bilancio dell'esplosione di un'autobomba stasera nel centro di Ankara al passaggio di un convoglio militare, che trasportava un gruppo di soldati, è salito ad almeno 18 morti e 45 feriti. Ad aggiornarlo è l'ufficio del governatore della capitale turca. L'autobomba è stata fatta esplodere appena il convoglio militare si è fermato a un semaforo. Lo riferisce l'esercito di Ankara in un comunicato, in cui condanna l'attacco come "spregevole e ignobile".
==========
17.02.2016) Mosca invita i membri della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro i terroristi del Daesh a scongiurare la morte dei civili in Siria, si legge nei commenti postati sul sito del ministero degli Esteri russo. "Sullo sfondo della campagna di propaganda contro i raid della Russia, delle accuse di violazioni del diritto umanitario internazionale, delle notizie riguardo le presunte vittime civili a seguito degli attacchi aerei russi, abbiamo rivolto l'attenzione alla notizia diffusa dai media sulla morte di 15 civili nel corso di un raid della coalizione guidata dagli USA nella città di Shaddad, situata nel nord-est della Siria, così come alle vittime dei bombardamenti nella Siria settentrionale da parte della Turchia. Nutriamo grave preoccupazione", — si legge nel documento.
"Esortiamo tutti i membri della coalizione guidata dagli Stati Uniti, in particolare Ankara, di fare ogni sforzo per evitare vittime civili," — si sottolinea nel commento: http://it.sputniknews.com/mondo/20160217/2116999/Russia-Turchia-Coalizione-USA-Raid.html#ixzz40SEczyvf
=======
#Obama 666 CIA NWO ] SEI STATO SGAMATO! TE LO DICEVO IO, FINGERE DI AVERE SMESSO DI FUMARE? NON è STATA UNA BUONA IDEA! [ Kyrgyzkorm ‏@kyrgyzkormkg В Москве появилась соцреклама "Курение убивает больше людей, чем Обама" - Clima teso fra Russia e Usa, a Mosca appare cartellone anti fumo con foto di Obama: Il fumo uccide più persone di Obama, sebbene lui ne uccida molte. Non fate come lui"
=========
Vertici della Cassazione contro Salvini: "I suoi attacchi un pericolo per la democrazia" ] se i Bildenberg Regime massonico, senza sovranità monetaria, erano la democrazia? Questo la Costituzione non lo ha mai insegnato!
======
GLI ISLAMICI CON LA LORO BOMBA DEMOGRAFICA, E CON IL SUPPORTO DELLA INTERNAZIONALE ISLAMICA (ERDOGAN SHARIA SALMAN) e con il supporto della NATO, sono riusciti a fare il genocidio di tutti i Serbi del Kosovo, (3000 CHIESE, MONASTERI E CIMITERI SONO STATI DISINTEGRATI DA LORO! ) e sono riusciti anche ad ottenere la indipendenza, mentre, i Russofoni sono riusciti a ottenere un genocidio! [ ADESSO DITEMI VOI COME è POSSIBILE EVITARE LA GUERRA MONDIALE? ] PRISTINA, 17 FEB - A Pristina, nel giorno dell'ottavo anniversario dell'indipendenza del Kosovo, è cominciata nel pomeriggio una nuova grande manifestazione dell'opposizione nazionalista che chiede le dimissioni del governo e elezioni anticipate. Gli oppositori, che sfilano nel centro della città massicciamente presidiato da reparti di polizia, chiedono la revoca di due accordi conclusi con Belgrado per la creazione di una Associazione delle comunità serbe in Kosovo, e con Podgorica sulla linea di demarcazione della linea di frontiera con il Montenegro. Molti manifestanti mostrano 'cartellini rossi' al governo di Isa Mustafa, e sventolano, oltre a quelle del Kosovo, bandiere di Albania, Germania, Svezia, Usa e Nato. Quella di oggi è stata annunciata come la più grande manifestazione mai tenutasi a Pristina dalla proclamazione d'indipendenza.
NATO attacca RUSSIA

in caso di delitto conclamato, nessuna azienda SpA di massoni satanisti di NWO, si deve opporre allo Stato senza incorrere nella pena di morte, come correo del crimine di omicidio che è stato commesso! [ FATELI SBRANARE DAI CANI! ] La Apple dice 'no' alla forzatura dell'iPhone del killer di San Bernardino. L'azienda di Cupertino si oppone alla decisione del giudice federale americano che ha ordinato il codice criptato dell'iPhone 5 di Syed Rizwan Farook, il killer che lo scorso dicembre, insieme alla moglie, Tashfeen Malik, uccise 14 persone in un centro sociale. Secondo l'amministratore delegato di Apple, Tim Cook, la richiesta del giudice di forzare il codice criptato di un iPhone creerebbe un "precedente pericoloso".
NATO attacca RUSSIA

lo sanno tutti che Erdogan sostiene i terroristi islamici di ogni razza, e che, è con loro che, loro sono la NEGAZIONE dei diritti umani: Obama ed ONU pretendono che Assad debba fare un governo di coalizione, che, neanche Al-Sissi, in Egitto è riuscito a fare: e che non esiste in tutta la LEGA ARABA dei nazisti salafiti sauditi! ECCO Perché il progetto degli USA, è che i siriani e gli iracheni devono sparire come popolo, perché, quella è stata la culla del cristianesimo! ] [ ISTANBUL, 17 FEB - Le unità dell'artiglieria turca schierate nella provincia sudorientale di Kilis hanno bombardato per il quinto giorno consecutivo le zone del nord della Siria nei pressi del confine, dove si trovano obiettivi delle milizie curde dell'Ypg. Lo rende noto l'esercito di Ankara, sostenendo che anche oggi si è trattato di "fuoco di risposta" ad attacchi curdi.
NATO attacca RUSSIA

sia il maschilismo islamico, che il femminismo GENDER pornocratico, sono la devastazione della famiglia! così abbiamo gli stessi femminicidi nei paesi nordici che si hanno nella LEGA ARABA ] [ ISTANBUL, 17 FEB - Sono 414 le donne uccise in Turchia nel 2015. A denunciarlo è un nuovo rapporto diffuso dalla ong 'Umut vakfi' (Fondazione speranza), che ha stilato una mappa in cui vengono evidenziati i femminicidi in ogni provincia turca. Il numero delle vittime risulta più elevato di quello calcolato da altri osservatori perché vengono inclusi anche i casi archiviati come "sospetti suicidi", dietro cui si stima possa esserci stata però una violenza. La maggior parte delle donne, 309, sono state uccise con colpi d'arma da fuoco. Tra le vittime c'è anche una neonata di 6 settimane e un'anziana di 85 anni. Gli assassini risultano per lo più essere mariti, fidanzati o familiari come padri e fratelli. Tra loro, sottolinea il rapporto, 55 si sono suicidati dopo aver commesso il delitto. Dall'inizio di quest'anno, inoltre, l'ong ha già registrato 40 nuovi femminicidi.
NATO attacca RUSSIA

UNA EUROPA DI STROZZINI USURAI FARISEI massoni, SpA FMI, SENZA SOVRANITà MONETARIA? PUò ESSERE SOLTANTO UNA MONADE MOLOCK SATANICA DI ANTICRISTO! [ si salvi chi può! ] LONDRA, 17 FEB - Palazzo reale ha negato che il principe William volesse esprimere il suo sostegno alla permanenza della Gran Bretagna nell'Ue in un discorso di ieri al Foreign Office in cui ha parlato dell'"azione comune" di Londra coi suoi partner internazionali. "L'intervento non era sull'Europa e il duca di Cambridge non ha mai menzionato la parola Europa", ha affermato seccamente un portavoce di Kensington Palace, smentendo così una presa di posizione nel referendum sulla Brexit.
NATO attacca RUSSIA

la vera storia di Iatseniuk non la conosce nessuno! Lui non vorrebbe mai essere stato incastrato dalla CIA, in quella brutta storia del GOLPE, e del pogrom contro i russofoni! IN REALTà LUI VORREBBE SCAPPARE dall'Ucraina, ma, tutte le volte che ci ha provato? i sacerdoti della CIA: che controllano la Ucraina come tutte le false democrazie massoniche senza sovranità monetaria: regime Bildenberg, lo hanno incastrato: e gli hanno detto: "è inutile che tu fai il fesso! tu quì devi morire ucciso dai russi nella terza guerra mondiale!" Ucraina, Timoshenko esce da maggioranza, dopo che Parlamento ha bocciato mozione di sfiducia a Iatseniuk.. E IN QUESTA STORIA? NON C'è NIENTE DA RIDERE!
NATO attacca RUSSIA

funny ] troppo divertente! [ Unioni civili, Cirinnà: "Ho sbagliato a fidarmi di M5s, chiudo con politica" però lei è senatrice non di M5s, ma del (PD) il Partito Democratico. [ funny ] ma, io volevo dire qualcosa di ancora più divertente! [ quando la bambina: Monica Cirinnà andava a scuola dalle suore? lei vide il giardiniere che trombava con una suora, e fece l'errore di dirlo a tutti! LO SANNO TUTTI CHE I BAMBINI NON SANNO CONSERVARE UN SEGRETO SESSUALE, SE NON SONO LORO A FARE SESSO CON UN ADULTO! Così, le suore, per punire la bambina: Monica Cirinnà, la presero per una indemoniata, e la fecero sottoporre ad un esorcismo! lol. funny! ECCO PERCHé, LEI è DIVENTATA UNA COSì SENATRICE INTELLIGENTE del PD, PERCHé, è ATTRAVERSO, QUELL'INGIUSTO ESORCISMO, che, SATANA ENTRò IN LEI! lol. funny!
NATO attacca RUSSIA

Erdogan ha deciso di sterminare i CURDI e loro non possono difendersi, e neanche, possono tentare di sottrarsi al genocidio, perché, ERDOGNA gioca il ruolo della vittima! 17.02.2016. è INDISPENSABILE CHE QUALCUNO FERMI QUESTO TERRORISTA COMPLICE: della Galassia Jihadita e complice di DAESCH in SIRIA e IRAQ! Erdogan è malato e deve essere curato, lui sta minacciando il Genere Umano! ] [ Il presidente: Risponderemo molte volte a ogni singolo colpo sparato dalla Siria. Ankara continuerà ad attaccare le postazioni curde in Siria, come risposta alle presunte azioni offensive da parte delle milizie. Lo ha affermato il presidente turco, Recep Tayyp Erdogan. "Nessuno pensi che faremo passi indietro. Risponderemo molte volte a ogni singolo colpo sparato da quella parte", ha sottolineato riferendosi ad attacchi provenienti dalla Siria. http://it.sputniknews.com/mondo/20160217/2114637/siria-erdogan-attacchi-contro-curdi.html#ixzz40RREjFQO
NATO attacca RUSSIA

“Nei pressi di Aleppo divampa una mini guerra mondiale” per il Washington Post. tutti quelli che mettono le mani nei problemi dell'ILAM SHARIA IL NAZISMO? si sporcheranno di merda! PERCHé L'ISLAM CHE, I SAUDITI HANNO CORROTTO: DEVE ESSERE DISTRUTTO! 17.02.2016, La posta in gioco dietro la battaglia per Aleppo non è solo il risultato della guerra in Siria. Gli esperti ritengono che cambierà la configurazione geopolitica nella regione, ovvero la posizione della Russia in Medio Oriente, l'espansione dell'asse sciita dell'Iran e la creazione di uno Stato curdo ai confini della Turchia. La battaglia nella provincia siriana di Aleppo rischia di diventare un conflitto militare più ampio, scrive il "Washington Post": http://it.sputniknews.com/mondo/20160217/2112388/Siria-Geopolitica-Sciiti-Curdi-Russia-USA.html#ixzz40Qt127se
NATO attacca RUSSIA

LA DEMOCRAZIA HA IL SUO COSTO, E DEVE ESSERE FINANZIATA! NON POSSIAMO LASCIARE I PARTITI SENZA RISORSE SE VOGLIAMO CHE CI TUTELINO DAI MASSONI USURAI DELLE BANCHE CENTRALI COME JUNCKER E MERKEL! PARIGI, 17 FEB - Perquisizioni sono in corso questa mattina nella sede del Front National a Nanterre, alla periferia di Parigi, nell'ambito dello scandalo sugli assistenti parlamentari del partito accusati di essere remunerati con fondi dell'Unione europea. Lo riferisce iTelé. Secondo l'emittente, soltanto il vicepresidente Florian Philippot è autorizzato ad entrare nei locali del partito. L'inchiesta è scattata nel marzo 2015 su richiesta del Parlamento europeo. Nel mirino, gli stipendi di 20 assistenti che compaiono sull'organigramma del FN, ma vengono pagati con denaro stanziato dall'Ue soltanto per il lavoro di collaborazione con i parlamentari di Strasburgo.
NATO attacca RUSSIA

Juncker il massone: DICE: "storia darà ragione a Merkel l'anticristo!" E "la politica del NWO 666 CIA SpA Banche CEntrali: i cannibali, che rappresentiamo io e lei? si imporrà!" ] DUBITO CHE NON SI SIANO ACCORTI DELLA ESISTENZA DI UNIUS REI, DATO CHE, IL SIMBOLO DEMONIACO, CHE Juncker HA SULLA SUA GIACCA, LA CIA LO HA FATTO OSCURARE! http://www.ansa.it/webimages/img_457x/2016/1/14/5dbed2ea8a84186de47c19ef12e40b38.jpg
NATO attacca RUSSIA

c'è un solo problema: "non ci sono scontri, dato che è la TURCHIA, che cannoneggia e bombarda la Siria soltanto!" ISTANBUL, 17 FEB - La Turchia vuole "creare una striscia di sicurezza di 10 km all'interno della Siria", a ridosso del suo confine meridionale, "e questa zona, che comprende Azaz, dovrebbe essere libera dagli scontri".
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ CONCLUDENDO: per OTTENERE LA NATURA DIVINA! ] tutti possono dedurre, adesso da quello che io ho detto, che l'unico scopo della nostra vita, non è fare una religione, ma, è vivere un rapporto personale con Dio: cioè, attivare la nostra natura divina! ADESSO, TU PUOI COSTRUIRE FISICAMENTE CON ME, IL TEMPIO EBRAICO, E TU PUOI SPIRITUALMENTE IDENTIFICARTI, IN UNA PIETRA DI ESSO, perché, il TEMPIO Ebraico è la estensione del Corpo Divino di Dio JHWH holy, certo, se, sono io a costruire il Tempio Ebraico (perché, del Tempio Ebraico: del Talmud i Farisei, già ne fecero, per due volte: la casa di Satana: dato che, JHWH la ha dovuto distruggere due volte il Tempio EBRAICO), PERTANTO, tu potrai avere una relazione divina con Dio: ed in questo modo, tu troverai il vero scopo della tua vita: la DIVINIZZAZIONE! .. come hai notato? io non ti ho chiesto di cambiare religione!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ onestamente, quanti Vescovi hanno attivato la loro vita divina, per avere una relazione personale con Dio, cioè, per vivere come Abele una relazione divina con DIO? Se non fossero dei Caini di Primogenitura? poi, il 95% dei VESCOVI? no, loro non sarebbero diventati mai i VESCOVI, perché, ve lo dico io: "sono soltanto dei pidocchiosi in carriera!"
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ Quindi Dio creandoci nel Paradiso Terrestre come Creature Perfette e dotate di santità e scienza infusa, lui sperava con ardore da innamorato, che, per gelosia noi lo avremmo tradito, e che, noi avremmo distrutto tutto: come a dire: "o ci dai anche a noi la natura divina, oppure tu vai a fare in culo, e noi ce ne andiamo all'inferno! " INFATTI PROPRIO QUESTO ERA LO SCOPO DI DIO!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ anche perché, la Religione Cristiana, non se lo merita di diventare l'unica religione di questo pianeta!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ ORA, io mi devo necessariamente fermare, perché io non voglio fare della Religone Cristiana, l'unica religione di questo pianeta!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ quindi, insieme a LUCIFERO, ci siamo lasciati andare alla distruzione: per gelosia, per vedere fino a che punto a Dio importava di noi! NOI che abbiamo tradito, e cioè, noi i terrestri, noi siamo quelli che abbiamo amato di più Dio in Paradiso, e quelli che fanno gli atei o i satanisti: lo fanno perché, ritengono che Dio non li ami! Ed io ricordo come, ai miei 3 anni, io mi lasciai andare pericolosamente con la sedia all'indietro, perché avevo una sorellina di 1,2 anni più piccola di me, e quindi io pensavo che i miei genitori non mi amassero più! MI STAVO FACENDO DEL MALE SERIAMENTE, PER VEDERE SE, I MIEI GENITORI MI AVREBBERO ABBANDONATO ANCHE NEL PERICOLO!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ nessuno dovrebbe pensare che, il peccato originale: possa essere stato qualcosa di legato al sessuale peccato di lussuria! NO! Ovviamente, per persone così perfette nel Paradiso terrestre, noi dobbiamo andare al vertice della radice del PECCATO stesso, cioè nelle motivazioni che hanno portato lo stesso LUCIFERO a tradire: "INVIDIA E GELOSIA DI AMORE", nei confronti di una NATURA DIVINA che Dio aveva dato a qualcuno soltanto, ma, che non aveva voluto condividere con tutte le sue creature anche!
NATO attacca RUSSIA

#teologia ] il fallimento di Dio JHWH holy [ Dio Onnipotente Onnisciente, ha creato una spendida vita umana dotata di santità e scienza infusa (infondendo in loro, e in noi, e per ognuno di noi, una potenza ed una energia tali, che supera la energia necessaria alla creazione di tutto l'Universo Materiale! ) e questi uomini e donne: adulti perfetti, mai creati come bambini, possiedono una potenza morale e intellettuale, a noi sconosciuta, e questi, in pochi giorni, lo hanno tradito per commettere il PECCATO ORIGINALE, si! e Dio ovviamente, nel crearli sapeva, in anticipo, di tutto questo: suo disastro e fallimento, ovviamente! no! non è andata proprio così, PErCHé, soltanto tutti NOI, che siamo decaduti, IN QUESTO PIANETA, SIAMO stati i TRADITORI, MA, LA MAGGIOR PARTE DEL GENERE UMANO VIVE ANCORA NEL PARADISO TERRESTRE! ma, adesso consideriamo perché Dio JHWH ama più noi: i ribelli decaduti: che, non quelli che sono ancora nel Paradiso TERRESTRE!
NATO attacca RUSSIA

la minaccia islamico nazista della sharia LEGA ARABA e degli USA 666 Spa Banche Centrali sistema massonico Bildenberg: ogni perversione sessuale è il loro Dio Allah Baal, sono una questione di vita o di morte, per la sopravvivenza dei popoli liberi di tutto il pianeta! La diplomazia di Mosca sperava di convincere Ankara a non interagire col Daesh 17.02.2016(In precedenza Mosca non aveva reso pubblici i legami della Turchia con i terroristi di ISIS (Daesh), perché contava e sperava di convincere Ankara ad abbandonare questo corso, ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova. "Forse occorreva parlarne continuamente. D'altra parte partivamo dal presupposto che il nostro obiettivo principale non era accusarci a vicenda, ma il lavoro. Pertanto abbiamo lavorato nel formato di Vienna, abbiamo lavorato con i nostri partner nel formato bilaterale tentando di convincerli che non serviva fare qualcosa di sbagliato. Ancora una volta dico: forse occorreva parlarne pubblicamente, ma partivamo dal presupposto che non bisognava creare tensioni supplementari e che dovevamo risolvere questo problema", — la Zakharova ha dichiarato al canale televisivo "Russia Today" rispondendo alla corrispondente domanda. La Russia ha già pubblicamente rivelato e discusso i legami della Turchia con i gruppi terroristici ed estremisti in Siria. In particolare Mosca accusa la Turchia di commerciare il petrolio contrabbandato dai terroristi e di facilitare il trasferimento di mercenari e armi attraverso il confine turco-siriano. Ankara respinge tali accuse.
La Turchia ha attaccato con l’artiglieria le forze di Damasco al confine
“La resistenza di Assad e l'avanzata dei curdi hanno messo in trappola la Turchia”
“La politica di Ankara ha portato la Turchia ad un vicolo cieco mortale”
The Independent: Erdogan è imprevedibile e può invadere la Siria
Il figlio di Erdogan viene chiamato il “ministro del Petrolio del Daesh”
Il petrolio e l'amicizia con ISIS: segreti e conflitti d'interesse della famiglia Erdogan
Petrolio di ISIS in economia della Turchia: affari milionari di Erdogan jr su sangue curdi: http://it.sputniknews.com/politica/20160217/2109056/Russia-Turchia-Siria-Terrorismo.html#ixzz40Ptx53VU
NATO attacca RUSSIA

La missione della Russia è unire, quella degli USA è dividere ] SOROS è il demonio, del suo padrone è il Fariseo SATANA: il padre di tutti i Farisei SpA Banche CEntrali: alto tradimento costituzionale! [ 17.02.2016( Mentre in Italia si vuole approvare un disegno di legge sulle unioni civili che regoli l'adozione del figlio del partner e la reversibilità della pensione nelle coppie dello stesso sesso, a Cuba si è scritta una pagina di Storia con l’incontro tra Papa Francesco e il patriarca di Mosca Kirill. E intanto la Russia continua a combattere in solitaria la vera battaglia contro l'integralismo islamico. Tre immagini molto diverse che danno uno quadro preciso delle priorità degli attori in campo. Sputnik Italia ha chiesto un'opinione in merito ad Alexey Komov, Ambasciatore presso l'ONU e presidente del Congresso Mondiale delle Famiglie. A Roma il 20 giugno si è tenuta una manifestazione a sostegno della famiglia naturale, che diverse associazioni gay hanno ovviamente criticato. [ Ddl Cirinnà, come stravolgere la famiglia e la società ] — Il Parlamento italiano dibatte ad oltranza il DDL Cirinnà: da cosa deriva l'ostinazione che ci sta mettendo il governo Renzi?
— Stiamo vivendo una guerra valoriale cruciale all'interno dell'Onu e più in generale nel mondo: quello che accade in l'Italia è un riflesso di questo conflitto, in cui sono impegnati gruppi molto potenti soprattutto economicamente e personaggi del calibro di George Soros. Lo scopo di tali lobby è una rivoluzione antropologica che pieghi le persone a una società neomarxista e nichilista. L'uomo senza valori è infatti debole e facilmente manovrabile. Purtroppo anche l'Italia subisce queste influenze esterne, che portano ai DDL Cirinnà.
— La Russia è da tempo fortemente impegnata nella difesa della famiglia tradizionale: come può aiutare l'Europa a non soccombere all'influenza di queste lobby? [ Il presidente bielorusso all'arrivo all'assemblea dell'ONU a New York: Lukashenko all'ONU, "se si va avanti così chi è che farà i figli?" ] — In Russia abbiamo già avuto esperienza di persecuzioni e ora vogliamo aiutare il mondo a non soffrire come abbiamo sofferto noi. Consideriamo gli europei cristiani nostri fratelli e vogliamo sostenerli contro questo nuovo tipo di totalitarismo. Lavoriamo con gruppi come Pro Vita Onlus dell'amico Toni Brandi e con altre associazioni che difendono la vita e i valori tradizionali. Abbiamo visto il Family Day che ha raccolto al Circo Massimo moltissimi amici cristiani. In Russia sappiamo che sono in tanti a pensarla come noi, contro la deriva delle politiche sulla bioetica. La Riunione tra Papa Francesco e il Patriarca Kirill è stata un momento centrale della lotta comune.
— Questo storico incontro che cosa ha prodotto?
 — Un grande risultato: uniremo le forze contro la persecuzione che i cristiani subiscono ovunque, in particolare in Siria e Iraq. Poi è stato ratificato che la famiglia può essere formata solo da un uomo e da una donna: partendo da questo presupposto e lavorando insieme, difenderemo la famiglia tradizionale. Troppo il sangue versato di bimbi innocenti, e non parlo solo di guerra, ma anche di aborto ed esperimenti di genetica. Ci sono ancora delle differenze dogmatiche che non possiamo appianare in un giorno, ma l'incontro ha posto un tassello importante. Il mondo di oggi vive gravi problemi che possono essere risolti solo unendo e non dividendo.
— L'incontro tra il Papa e il Patriarca può rafforzare la posizione della Russia?
— Deve essere chiaro: le sanzioni contro la Russia nascono dopo la nostra legge contro la propaganda gender verso i minori. Il risultato della legge, che vuole difendere i nostri figli, ha fatto scaturire mesi di campagna internazionale contro la Russia. Una guerra di disinformazione che è culminata in alcuni atti di boicottaggio delle Olimpiadi di Sochi. Poi c'è stata la crisi ucraina fomentata dagli USA e a seguire il ribasso pilotato del prezzo del petrolio per colpire l'export russo. Tutto è partito dal fastidio che quella legge dà alle lobby più influenti, che vogliono il male del mondo e dell'Occidente, persino scatenando la guerra contro la Russia.
— La Russia però va avanti per la sua strada, nonostante la propaganda.
— Noi siamo stati invitati in Siria e ci siamo andati per difendere i cristiani perseguitati dall'ISIS-Daesh. Ma è una situazione molto complicata. L'islamismo radicale è utile alla NATO, cioè agli americani: non scordiamoci che Al-Qaeda è stata costruita da loro per contrastare i sovietici in Afghanistan. L'America utilizza geopoliticamente queste forze per fare i loro interessi, e l'instabilità del Medioriente è figlia degli interessi di una sola parte. Per l'Europa c'è poco margine di libertà nelle scelte, essendo bloccata nella tela che tessono gli Stati Uniti di Obama.
— La Russia sta vincendo la guerra contro il Daesh?
— Noi siamo una forza di stabilizzazione. Dobbiamo risolvere i problemi della Siria in Siria. Abbiamo un 8% di islamici al nostro interno, che sono molto patrioti e favorevoli alle politiche del presidente Putin contro il Daesh. Sanno che se la Russia non combattesse oggi in Siria, domani avremmo i terroristi in azione sul nostro territorio. Anche per questa ragione continuiamo a lavorare per costruire una coalizione con i Paesi europei, per aiutarli contro l'emergenza profughi: http://it.sputniknews.com/mondo/20160217/2109559/russia-usa-valori-tradizionale-guerra-in-siria.html#ixzz40PspYzAx
NATO attacca RUSSIA

La peggiore eredità di Obama? I rapporti rovinati con la Russia [ NESSUNO SI ASPETTA di ascoltare la VERITà DA UN SACERDOTE DI SATANA DELLA CIA CHE FINGE DI FARE IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI! Trump: Clinton e Obama hanno creato l'isis
Obama spera che Russia entri in coalizione USA anti-Daesh
NATO attacca RUSSIA

il protagonista E REGISTA PRINCIPALE della TRAGEDIA SIRIANA HA DETTO: "Obama: tra me e Putin non c'è competizione sulla Siria" MA, ORMAI PIù NESSUNO SI ASPETTA di ascoltare la VERITà DA UN SACERDOTE DI SATANA DELLA CIA CHE FINGE DI FARE IL PRESIDENTE DEGLI STATI UNITI! 17.02.2016 ill presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha detto di non rivaleggiare in Siria con il presidente russo Vladimir Putin. Dallo scorso 30 settembre la Russia su richiesta del presidente siriano Bashar Assad effettua attacchi aerei contro gli obiettivi dei terroristi del Daesh (ISIS) e Al-Nusra. Parallelamente effettua raid in Siria una coalizione guidata dagli Stati Uniti contro ISIS, tuttavia non ha né il mandato ONU né l'autorizzazione del governo legittimo siriano: http://it.sputniknews.com/politica/20160217/2109784/USA-Russia-Terrorismo.html#ixzz40PrRbh4i
NATO attacca RUSSIA

UNANIMEMENTE LA PORNOGRAFIA DEVE ESSERE ABROGATA IN TUTTO IL MONDO, PERCHé PORTA AL MOLTIPLICARSI DEI DELITTI SESSUALI: E PORTA UNA DEGRAZIONE MORALE DELLA NAZIONE! ] [ Confessioni di una star: “La pornografia mi ha distrutto la vita”. Terry Crews, ex atleta e ora attore, dice che ora la sua missione è aiutare chi combatte con la stessa dipendenza http://aleteia.us7.list-manage.com/track/click?u=e747b6da5b523d93de77f3f8b&id=9d9c55d4cb&e=42f38c5160
NATO attacca RUSSIA

Rivelazioni: il Papa e il Patriarca russo cercano di evitare la terza guerra mondiale ED HANNO CHE DETTO CHE "ERDOGAN è UNA CIOLA" Uno degli autori della dichiarazione, il Metropolita Hilarion, conferma le intenzioni di Francesco e Kirill. “La dichiarazione riflette gli eventi più recenti accaduti intorno alla Siria —spiega il metropolita Hilarión—. Ricordo che negli ultimi giorni da differenti parti risuonavano dichiarazioni pericolose sullo stato di preparazione dei differenti paesi per prendere parte ad un’operazione terrestre in quel paese”. “Le coalizioni anti-terroriste rischiano di entrare in scontri diretti l’una con l’altra. Cosa significa questo? L’inizio di azioni militari a grande scala che non sono più contro i terroristi, ma degli uni contro gli altri. Da qui alla terza guerra mondiale c’è solo un passo”.
Papa Francesco nel volo che lo portava da Cuba in Messico ha confermato implicitamente queste rivelazioni spiegando che con il Patriarca Kirill ha parlato “delle guerre che adesso rischiano di non essere tanto ‘a pezzi’, ma che coinvolgono tutto”. Nel numero 11 della dichiarazione, il Papa e il Patriarca lanciano un appello “a tutti i paesi coinvolti nella lotta contro il terrorismo, affinché agiscano in maniera responsabile e prudente”, evitando in questo modo “una nuova guerra mondiale”. Nei giorni scorsi, Turchia e Arabia Saudita, che formano parte della coalizione guidata dagli Stati Uniti contro il così detto Stato Islamico, hanno parlato della possibilità di lanciare operazioni militari sul territorio siriano. In questo paese, i loro tradizionali nemici — il governo di Damasco, Russia, e Iran — hanno capovolto l’equilibrio di forza negli ultimi mesi con le loro conquiste militari contro i ribelli siriani.
In piena spirale di tensione tra i due blocchi, il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha telefonato al suo omologo russo, Vladimir Putin, per cercare soluzioni alla guerra in Siria ed evitare il conflitto.
NATO attacca RUSSIA

tutti quelli che vogliono forzare gli altri a convertirsi, dimostrano soltanto di avere una religione demoniaca! ] [ India: cristiani forzati a riconvertirsi all'induismo. Le famigerate cerimonie "Ghar Wapsi” vengono realizzate per forzare i cristiani indiani a convertirsi all'induismo. L'obiettivo dei nazionalisti indù è giungere a un'India totalmente induista. A farne le spese le comunità cristiane più povere ed emarginate. La parola "Ghar Wapsi” significa "tornare a casa” ed è un programma che prevede una serie di attività religiose predisposte da organizzazioni indiane nazionaliste indù per convertire masse di non indù all'induismo. Siamo stati avvisati dai nostri volontari che è stata celebrata ancora una volta una cerimonia Ghar Wapsi. Questa volta il programma è stato condotto nello stato di Odisha (Orissa), dove 21 famiglie composte da 76 membri di cristiani sono stati riconvertiti forzatamente all'induismo. In questo Stato dell'India ci sono state molte azioni che hanno preso di mira i cristiani bruciando le loro case e provocando varie vittime. In India queste azioni sono rivolte in particolare ai cristiani da poco convertiti o ai cristiani più poveri e di conseguenza più vulnerabili, che sono oggetto continuo di violenze e abusi, e ridotti allo stremo possono essere facilmente costretti attraverso mezzi illeciti a lasciare la loro fede. Il cristianesimo mette tutti gli uomini sullo stesso piano davanti a Dio, e questo contrasta decisamente il sistema delle caste in India che i partiti nazionalisti vogliono assolutamente mantenere inalterato. Inoltre molti indù lasciano la loro vecchia religione per convertirsi al cristianesimo, gran parte dei quali appartengono alle classi più povere e quindi senza diritti e senza particolari difese.
Sono stati riportati attacchi contro cristiani indiani quasi quotidianamente nel 2015. Tra questi, l'arresto di centinaia, paradossalmente accusati di aver tentato di forzare indù a convertirsi al cristianesimo. Proprio contro di loro vengono organizzate queste Ghar Wapsi, l'ultima delle quali ha obbligato oltre 1.500 cristiani a convertirsi all'induismo. Ecco perché l'India sale alla posizione 17 nella WWList 2016 di Porte Aperte.
Per favore prega per i cristiani colpiti, sono famiglie tribali povere, che erano state raggiunte da missionari cristiani e avevano accettato Cristo pochi anni fa.
NATO attacca RUSSIA

QUESTO POTREBBE ESSERE IL POTERE OMBRA DELLA MASSONERIA piovra mafia, che blocca gli apparati dello Stato? ] [ Marco Vannini era un giovane ventenne della provincia di Roma. Lo scorso maggio, mentre si trovava a casa della fidanzata, un colpo di pistola lo ha ucciso. Come sia andata e cosa sia successo non è ancora stato chiarito. E la famiglia, da allora, chiede giustizia e verità. Chiediamo giustizia e verità per la morte di Marco Vannini @AndreaOrlandosp Marco Vannini, un caro ragazzo di soli venti anni residente nel comune di Cerveteri (RM) ed appartenente a una delle famiglie più amate e stimate della città, è stato barbaramente ucciso a Ladispoli nel maggio scorso.
La sera del 17/05/2015, il giovane veniva ferito da un colpo di arma da fuoco mentre si trovava nella casa della propria fidanzata, ospite della famiglia di lei. Soccorso con inspiegabile ritardo, Marco è deceduto alle 3.00 del 18 maggio, dopo una lunga e tremenda agonia.
La famiglia Ciontoli, presso la cui abitazione di Ladispoli è avvenuto l'evento delittuoso, non ha dichiarato cosa fosse realmente accaduto ma ha inventato ferimenti accidentali... nascondendo ai soccorritori, ai sanitari e agli stessi familiari del giovane la reale causa del ferimento. Un proiettile partito dalla pistola del sig. Ciontoli ha colpito Marco che se immediatamente soccorso si sarebbe salvato come dimostrano i risultati della autopsia. Troppo tempo si è perso quella tragica sera, tempo prezioso che i componenti della famiglia Ciontoli hanno trascorso per fare cosa? per ripulire? per nascondere? per progettare un piano da condividere tutti e cinque, perché tanti erano gli adulti presenti in quella casa mentre il giovane Marco implorava aiuto e chiedeva di sua madre. Cosa hanno fatto il sig. Ciontoli, sua moglie, la fidanzata di Marco, Martina, il fratello di lei con la propria compagna, possibile siano rimasti a guardare lasciando morire sotto i loro occhi un giovane che dicevano di amare?
NATO attacca RUSSIA

“Madre nuestra que estás en el cielo, sea santificado vuestro co…”. Y no sigo esta especie de ‘oración’ blasfema para no ofenderte aún más. Esto fue lo que recitó la supuesta poetisa Dolors Miquel durante la entrega de los premios Ciutat de Barcelona que organiza cada año el Ayuntamiento. Padre_nuestro_blasfemo.jpg 0:09 / 0:41 El Padre Nuestro blasfemo que promociona Ada Colau https://www.youtube.com/watch?v=3lGc0vegk7k Pubblicato il 16 feb 2016 El Ayuntamiento de Barcelona, liderado por Ada Colau, celebró este lunes con el dinero de todos los barceloneseses los premios Ciutat de Barcelona en la que los católicos han vuelto a ser víctimas de los ataques de los representantes de Podemos y sus satélites.
Y es que la poetisa Dolors Miquel no tuvo reparos en recitar un padrenuestro blasfemo durante la entrega de los premios frente a una sonriente alcaldesa de la ciudad quien prefirió omitir el incidente durante su discurso e hizo como no hubiese escuchado nada.
La alcaldesa Ada Colau no sólo no ha tomado cartas en el asunto para poner freno a un nuevo ataque a los cristianos sino que observaba risueña como esta señora recitaba esas frases blasfemas. “Hay que dejar de lado los prejuicios y que fluyan las ideas y emociones”, dijo tras esta escandalosa gala.
Por favor, firma esta alerta para pedir a Ada Colau que se disculpe ante los ciudadanos y desautorice a esta poetisa que ha ofendido a los miles de cristianos barceloneses y del resto de España.
http://hazteoir.org/alerta/89789-no-quiero-que-colau-promocione-dinero-publico-padrenuestros-blasfemos
Lo más indignante del asunto es que, además, el ataque se ha producido con tu dinero, con fondos públicos. Sólo en premios el Ayuntamiento de Barcelona se ha gastado 140.000 euros a lo que habría que sumar el resto de gastos que conlleva organizar un acto de estas características.
El Código Penal lo deja muy claro. El artículo 525 dice que “incurrirán en la pena de multa de ocho a doce meses los que, para ofender los sentimientos religiosos de los miembros de una confesión religiosa, hagan públicamente, de palabra, por escrito o mediante cualquier tipo de documento, escarnio de sus dogmas, creencias, ritos o ceremonias, o vejen, también públicamente, a quienes los profesan o practican”.
Firma esta alerta para pedir a Ada Colau que se disculpe ante los ciudadanos y desautorice a esta poetisa por su ofensa a miles de cristianos, así como para exigirle que deje de utilizar fondos públicos para promocionar este tipo de ataques.
http://hazteoir.org/alerta/89789-no-quiero-que-colau-promocione-dinero-publico-padrenuestros-blasfemos
Petición a la señora Colau: Señora Colau:
El Ayuntamiento de Barcelona, que usted dirige, ha celebrado la gala de los Premios Ciutat de Barcelona en la que tuvo un lugar protagonista Dolors Miquel, que recitó un Padrenuestro blasfemo y extremadamente ofensivo con los cristianos.
Además, toda esta ofensa ha sido sufragada con dinero público, también con el de los miles de barceloneses que se sienten cristianos y consideran sagrada la oración que se ha utilizado para la blasfemia.
¿No va a desautorizar a esta señora por sus insultos a los cristianos?
¿No va a salir en defensa de los miles de vecinos que se han sentido insultados y vejados?
Le escribo para pedirle que usted como alcaldesa de Barcelona deje de permitir que con fondos públicos se sigan ofendiendo los sentimientos religiosos de una parte importante de la población. Muchas gracias
 Actúa para que tu libertad religiosa no se vea de nuevo atacada desde un ayuntamiento.
¡Gracias por tu compromiso en defensa de la libertad religiosa!
Alfonso Basallo y todo el equipo de Actuall
=================
 Carissimi, l'Associazione Levante, da me presieduta, insieme al Consigliere comunale Filippo Melchiorre, ha organizzato a Bari per venerdì prossimo alle ore 17:45 presso l'ex palazzo delle Poste il convegno sulla famiglia intitolato "La famiglia al centro dell'Uomo".
 Non vi saranno sfuggiti in queste ore gli attacchi di una certa sinistra sul tema lanciato in occasione dell'evento stesso, sui giornali e sul web. Ora come non mai, quindi, si rende necessario fare quadrato intorno ad uno dei princìpi e dei valori cardine della destra identitaria, tradizionalista e sociale come da sempre la intendiamo e la viviamo. Ed ora più che mai dobbiamo reagire all'imposizione del pensiero unico riguardo al tema delle unioni civili e delle adozioni da parte di coppie omosessuali.
 La nostra posizione non è contro qualcuno, non mira a ledere i diritti di altri, ma a difendere i diritti dei più deboli, quali i bambini, nostri figli, anelli fondamentali della catena umana e nucleo fondante della società. Pertanto vi aspetto numerosi venerdì, per difendere il diritto dei più piccoli di avere un padre e una madre, per difendere il futuro del nostro Paese e per difendere il valore di un dono che non ha prezzo: la Vita. Marcello Gemmato
NATO attacca RUSSIA

is satanis Allah in TALMUD Saudi ARABIA! His family gently asked to see the Bible. When Zafar* took it out, they threw it into the fire, beat him, and pushed him out the door. Zafar had no one. That night, even his friend turned him away. “I don’t want problems with your family,” he said. So Zafar had nowhere to go.
But thanks to the support of friends like you, Zafar found an Open Doors safe house when he was in danger because of his faith. Thank you for helping to shelter desperate persecuted believers like him who have nowhere else to turn! Together in His service,
Jan Gouws Executive Director, Open Doors Southern Africa, I want to help more Chrisians like Zafar *Representative name and image used for security reasons.
Please use your Open Doors Donor Number: TE1602/0319660*, when completing the online form. If you would like to make a donation via EFT (Electronic Fund Transfer) please see our banking details below: Open Doors Southern Africa ABSA - Northcliff (632005) Acc. nr. 160340568 (Current/Cheque)Open Doors Donor Number: TE1602/0319660, when making an EFT donation.
NATO attacca RUSSIA

Watch Prime Minister Netanyahu tell you how to drive anti-Israel boycotters crazy! The anti-Israel boycott movement continues to grow worldwide. Hundreds of Israeli businesses have been harmed and billions of dollars have been lost. From the heartland of Israel, a grassroots organization has risen up to assist small business owners struggling to hold on to the Land of Israel. Lev HaOlam brings together Israel supporters from across the entire world with pioneers from Israel’s outlying communities laboring with faith as their sustenance. Take a decisive stand against the immoral boycotts placed upon Israel worldwide. Your support makes a difference and empowers Israel to survive the boycotts and continue settling in the Heartland of Israel. The most concrete way to show your support for the Jewish communities in Judea and Samara is to subscribe to this fabulous Package Project.
Click Here to start receiving a monthly package. This organization drives anti-Israel boycotters crazy…(endorsed by Prime Minister Netanyahu) https://www.youtube.com/watch?v=7tys_hRM-5g Pubblicato il 21 mag 2015 Lev HaOlam brings the refined products of Israel’s present pioneers to those who support, foster and invest in the Jewish People, Israel and Judea and Samaria. https://youtu.be/7tys_hRM-5g
NATO attacca RUSSIA

questa iniziativa è pari ad una profanazione dei valori del calcio! è il simbolo della degradazione morale e dell'abbrutimento intellettuale della nostra società, ed indica come la AZIENDA CALCIO è corrotta, in tutta la sua impostazione ] ED è ANCHE UNA PROFANAZIONE DEI VALORI DI SAN VALENTINO: è QUALCOSA DI VOLGARE E DI TOTALMENTE SBAGLIATO! [ San Valentino particolare sexy sul campo di calcio del RKC Waalwijk, formazione che milita nella seconda divisione olandese. All'ingresso in campo gli spettatori sono rimasti sorpresi dal fatto che invece dei bambini ad accompagnare mano nella mano i calciatori anche della squadra ospite dell'Fc Emmen erano modelle in lingerie tra le quali anche miss Belgio. L'idea è stata dell’azienda di biancheria intima “After Eden”.
NATO attacca RUSSIA

Shooting Attack at Damascus Gate, Police Saved by Miracle. Shooting Attack at Damascus Gate. There was a terror shooting attack near the Damascus Gate (Sha’ar Shechem) of the Old City of Jerusalem, according to a TPS report. The attack happened just before 11 PM on Sunday. The terrorists attempted to shoot at a group of Border Policemen who were standing together and receiving their orders for the evening. The approaching Arab man aroused the suspicion of the policemen, and they asked him to show them what was in the bag he was carrying. He then pulled out his weapon and aimed it at them. What saved the policemen from the terrorists who were standing a mere 5 meters away, according to HotNews1, was that when the first terrorist cocked his weapon, the magazine fell out.
Watch Here
The first terrorist was immediately neutralized (killed) by the policemen, who quickly opened fire. A second terrorist then began shooting at the policemen from approximately 100 meters away. A gunfight ensued, and accurate shooting on the policemen’s part quickly neutralized (killed) him too. After a 15-20 minute search, a third suspected terrorist was arrested. It appears now that he was not involved in the attack. No policemen were wounded.
NATO attacca RUSSIA

SE la logica non è una opinione? poi, noi dobbiamo dedurre che, le due coalizioni in Siria che formalmente dichiarano di combattere ISIS sharia, purtroppo, stanno raggiungendo, tra di loro un criminale punto di attrito, soltanto perché, una delle due coalizione, in realtà, finge di combattere il Daesh, che, invece ha creato, come ha creato la galassia jihadista per il mondo, per scopi che sono così criminali da essere demoniaci!
NATO attacca RUSSIA

sorry my Holy JHWH, non è facile per me, di scansare tutte queste: formichine insettini e parassiti, così succede, che, fortuitamente alcuni di loro rimangano schiacciati e calpestati!
NATO attacca RUSSIA

caso: Giulio Regeni è caso Usa, liberata dopo 30 anni spia israeliana Jonathan Pollard QUALE è l'orribile segreto che: portare USA e Arabia SAUDITA, a diventare così violenti, contro le spie vere o presunte?
NATO attacca RUSSIA

ECCO CHI SONO I VERI CRIMINALI IN SIRIA ] [ 15/02/2016 - ISLAM. Siria, la vera priorità è combattere lo Stato islamico. Non Assad. Nella Siria del nord, due attacchi contro ospedali hanno provocato decine di vittime civili. Il fragile accordo raggiunto dalle potenze mondiali è messo in crisi da continui raid e i combattimenti. Il gesuita islamologo Samir Khalil Samir sottolinea i veri passi necessari per la pace: bloccare il fondamentalismo sostenuto dall’Arabia Saudita e impegnarsi davvero contro i terroristi islamici. http://www.asianews.it/notizie-it/Siria,-la-vera-priorit%C3%A0-%C3%A8-combattere-lo-Stato-islamico.-Non-Assad-36693.html
NATO attacca RUSSIA

16/02/2016 - BANGLADESH ] LA FOLLIA ISLAMICA UNA MINACCIA ASSOLUTA CONTRO LA VITA DEL GENERE UMANO! [ Bangladesh, autorità chiudono uno stand di libri per insulto all’islam. Lo stand appartiene alla casa editrice Ba-Dwip Prakashan, che partecipava all’annuale fiera del libro di Dhaka. La casa editrice aveva esposto sui banchi il testo “Islam Bitarka” (Dibattito sull’islam). I radicali hanno accusato che il testo contiene frasi denigratorie contro l’islam e Maometto. Scrittore: “In Bangladesh se qualcuno uccide un uomo non viene punito, ma se dice o scrive qualcosa contro l’islam sì”. http://www.asianews.it/notizie-it/Bangladesh,-autorit%C3%A0-chiudono-uno-stand-di-libri-per-insulto-all%E2%80%99islam-36699.html
NATO attacca RUSSIA

PERCHé AVETE PERMESSO ALLA TURCHIA DI AVERE UN ARSENALE ARMI CHIMICHE? 16/02/2016 - IRAQ Lo Stato islamico in Iraq ha sferrato attacchi con armi chimiche. La conferma arriva dagli esperti dell’Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche (Opac). Dalle analisi del sangue effettuate su 35 peshmerga curdi emergono tracce di pirite. Il materiale potrebbe provenire dalle scorte dell’esercito siriano e finite in possesso dei jihadisti. http://www.asianews.it/notizie-it/Lo-Stato-islamico-in-Iraq-ha-sferrato-attacchi-con-armi-chimiche--36696.html
NATO attacca RUSSIA

LA POLITICA DEMOGRAFICA TURCA, SHARIA NAZISMO E BOMBA DEMOGRAFICA, è UN ATTO OSTILE CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO!
NATO attacca RUSSIA

16/02/2016 - INDONESIA ] STOP DELITTO IDEOLOGICO DI PROPAGANGA GENDER IN TUTTO IL MONDO [ Jakarta, proteste contro i fondi Onu alle comunità Lgbt: Distruggono la nostra civiltà. La sede thailandese del Programma di sviluppo delle Nazioni Unite ha promesso 8 milioni di dollari ad una Ong indonesiana che si occupa di diritti degli omosessuali. Il vice presidente e le autorità islamiche chiedono l’immediata sospensione dei fondi: “Gli Lgbt sono tollerati come individui, ma non quando fanno propaganda”. http://www.asianews.it/notizie-it/Jakarta,-proteste-contro-i-fondi-Onu-alle-comunit%C3%A0-Lgbt:-Distruggono-la-nostra-civilt%C3%A0-36701.html
NATO attacca RUSSIA

Il Terminator di Putin [ QUESTA GUERRA MONDIALE IMPOSTA DALLA CIA E DAL FMI ALLA NATO: è UNA COGLIONATA DA TUTTI I PUNTI I VISTA ] Feb 2, 2016 In un combattimento ravvicinato l’F-35 sarebbe sconfitto dal Su-35S con un rapporto di 10 a 1. È questo il responso di uno studio effettuato dal governo australiano sulle capacità ravvicinate dell’F-35. Il caccia tattico di quinta generazione è stato progettato per il dominio in campo BVR (Beyond Visual Range), ma se incontrasse un Su-35, non avrebbe scampo.
http://www.occhidellaguerra.it/il-terminator-di-putin/
NATO attacca RUSSIA

Siria, il giallo dei bombardamenti ] tutta la storia vergognosa di calunnie occidentali sui bombardamenti in Siria! [ SI DEVE ABBATTERE OGNI AEREO CHE PROVIENE DALLA TURCHIA: CORDONE SANITARIO TOTALE!
http://www.occhidellaguerra.it/il-giallo-dei-bombardamenti-russi-in-siria/
NATO attacca RUSSIA

Il capo dei 007 Usa conferma: "Tra i profughi ci sono terroristi" [ CREDO CHE QUESTE NOTIZIE, SIANO UNA STRATEGIA PER IMPEDIRE LE SANZIONI CONTRO LA TURCHIA, da parte di TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE! ] La TURCHIA è il responsabile principale della tragedia Siriana e deve essere punita! [ La scoperta dell'esercito turco: "Bombe e cinture esplosive nei bagagli dei profughi" http://www.ilgiornale.it/news/mondo/scoperta-dellesercito-turco-bombe-e-cinture-esplosive-nei-ba-1222781.html
NATO attacca RUSSIA

La scoperta dell'esercito turco: "Bombe e cinture esplosive nei bagagli dei profughi"
http://www.ilgiornale.it/news/mondo/scoperta-dellesercito-turco-bombe-e-cinture-esplosive-nei-ba-1222781.html
NATO attacca RUSSIA

Erdogan minaccia l'Ue: "no fly zone" in Siria o vi inondo di profughi http://www.ilgiornale.it/news/politica/erdogan-minaccia-lue-no-fly-zone-siria-o-vi-inondo-profughi-1223435.html la Russia deve imporre un cordone sanitario assoluto sul confine turco!
NATO attacca RUSSIA

TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE RISPONDERà DI QUESTO CRIMINE CONTRO LA INTEGRITà DELLA SIRIA, e di tutti i genocidi che la ARABIA SAUDITA ha potuto commettere impunemente in SIRA E IRAQ, SE NON PROTESTA e non fa azione di politica concreta CONTRO ANKARA! Mentre il quotidiano filogovernativo turco Yeni Safak scrive di circa 500 miliziani siriani anti-Assad del gruppo islamista "Faylaq al Sham" entrati sabato in Siria passando dalla Turchia non solo con il consenso, ma anche armati e trasportati dal governo di Ankara. I combattenti, partiti da Idlib, sarebbero entrati in Turchia dal valico di Cilvegozu sbucando poi in Siria attraverso quello di Oncupinar, a pochi chilometri da Azaz, per collocarsi sulla strada dell'avanzata delle milizie del Ypg, con lo scopo di frenarle e impedirne la definitiva conquista del corridoio tra Aleppo e la frontiera turco-siriana.
NATO attacca RUSSIA

aggiornamento A WINDOWS10, 1. è avvenuto senza preavviso, 2. è duranto 12 minuti, 3. il computer si è stato riavviato 2 volte, 4. tutto il documento di wordpad dove stavo lavorando: è stato cancellato!
NATO attacca RUSSIA

dicono di voler distruggere lo Stato Islamico ma, bombardano le truppe regolari di ASSAD! ED INTRODUCONO REGOLARMENTE COMBATTENTI JIHADISTI CON IL SUPPORTO DEL FUOCO DI ARTIGLIERIA A LUNGA GITTATA! TUTTA LA COMUNITà INTERNAZIONALE RISPONDERà DI QUESTO CRIMINE CONTRO LA INTEGRITà DELLA SIRIA SE NON PROTESTA CONTRO ANKARA! Secondo fonti locali, le milizie libanesi Hezbollah e le forze governative siriane hanno conquistato la collina di Shalaf, nei pressi di Kinsabba e di alto valore strategico perché a meno di cinque km dal confine turco nella regione nord-occidentale di Latakia. Ora, sottolineano le fonti, è possibile puntare pezzi di artiglieria contro il sud della Turchia. Allarmata da questi sviluppi, la Turchia, che considera "terroristiche" le milizie del Ypg, da sabato sta bombardando con l'artiglieria del suo esercito le posizioni delle forze curde, ma l'agenzia russa Ria, citando ancora Konashenkov e la Difesa, parla di colpi rivolti anche contro l'esercito regolare di Assad. Mentre il quotidiano filogovernativo turco Yeni Safak scrive di circa 500 miliziani siriani anti-Assad del gruppo islamista "Faylaq al Sham" entrati sabato in Siria passando dalla Turchia non solo con il consenso, ma anche armati e trasportati dal governo di Ankara. I combattenti, partiti da Idlib, sarebbero entrati in Turchia dal valico di Cilvegozu sbucando poi in Siria attraverso quello di Oncupinar, a pochi chilometri da Azaz, per collocarsi sulla strada dell'avanzata delle milizie del Ypg, con lo scopo di frenarle e impedirne la definitiva conquista del corridoio tra Aleppo e la frontiera turco-siriana.
NATO attacca RUSSIA

LA RUSSIA NON PUò ESSERE CREDIBILE FINCHé NON IMPONE UN CONDONE SANITARIO SULLA FRONTIERA CON LA TURCHIA! TUTTI GLI AEREI CHE PASSANO DAL CONFINE TURCO DEVONO ESSERE ABBATTUTI! CHI VUOLE AGIRE IN SIRIA, LO DEVE FARE PARTENDO DAGLI AEREOPORTI DI DAMASCO! Peskov: la Russia non accetta le accuse per l’attacco dell’ospedale in Siria. 16.02.2016, Il portavoce del presidente della Federazione Russa Dmitri Peskov, commentando le accuse sul presunto bombardamento da parte di aerei russi di un ospedale in Siria, ha dichiarato che Mosca non accetta simili dichiarazioni, in più ogni volta non c’è nessuna conferma e nessuna prova. Lo ha reso noto RIA Novosti. "No, ancora una volta: una cosa simile noi la respingiamo categoricamente, e non accettiamo simili dichiarazioni. Tanto più che ogni volta quelli che fanno queste dichiarazioni risultano incapaci in qualsiasi modo di confermare accuse gratuite" ha detto Peskov martedi ai giornalisti. Peskov ha aggiunto che in qiesto caso c'è bisogno di orientarsi sulla fonte originaria, "e per noi in questo caso la fonte originaria è rappresentata dalle dichiarazioni dei rappresentanti ufficiali dell'autorità siriana".
"In questo caso i rappresentanti dell'autorità siriana hanno fatto oggi una serie di dichiarazioni su questo, dove per l'appunto hanno dichiarato della loro posizione riguardo chi puo agire dietro questi bombardamenti" ha concluso Peskov: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2108544/peskov-accuse-bombardamento-ospedale.html#ixzz40OixPGGh
NATO attacca RUSSIA

La Russia ha attaccato la Lettonia. tutta LA DEMOCRAZIA DEL REGIME ROTHSCHID BILDENBERG IN EUROPA! 16.02.2016( Il portale internet Sputnik è l’arma della Russia e l’apertura di un simile media in Lettonia bisogna interpretarlo come un attacco allo spazio mediatico del nostro paese. Questa opinione è stata espressa dal deputato della Lettonia all’Europarlamento Robert Sile durante un’intervista al canale televisivo LNT.
L'indignazione è provocata dal fatto che la settimana scorsa ha iniziato a lavorare in Lettonia le versione in ligua lituana del servizio russo "Sputnik", nonostante il registro statale delle imprese lettone abbia già proibito la creazione sul territorio del paese di una filiale dell'agenzia d'informazione internazionale "Rossiya Segodnya". Sine ha interpretato l'avvento di "Sputnik Lettonia" come "un attacco al nostro spazio mediatico" e "interferenza negli affari dello stato sovrano".
Il sito http://sputniknews.lv è stato registrato in Russia ed è moderato da Mosca, ma al lavoro per il suo mantenimento si fa ricorso a giornalisti dalla Lettonia.
Nella dichiarazione dell'eurodeputato c'è tutta la "libertà d'espressione" baltica. Le versioni lettoni dei media occidentali sono un processo di democrazia, invece l'avvento dei media russi in lingua lettone sono "un attacco alla Lettonia".
Capire la crisi isterica del deputato lettone è semplice: l'agenzia d'informazione "Sputnik" porterà la verità a quei cittadini lettoni che non conoscono nessun altra lingua eccetto il lettone, e attingono le informazioni dai media lettoni. Ma qualunque verità per le autorità lettoni e i principali sponsor è quella che può capovolgere la comprensione della popolazione come sulla situazione nel mondo, cosi anche sugli stessi burocrati lettoni, i quali hanno ogni iniziativa che si basa sulla russo-fobia stile "Aiuto! Arrivano i russi!": http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2108417/sputnik-lettonia-attacco-media.html#ixzz40OiX2N3h
NATO attacca RUSSIA

La Finlandia interromperà le operazioni in Kosovo e Afghanistan. IL LODEVOLE IMPEGNO DELLA FINLANDIA! contro: L'INVIO DI TRUPPE JIHADISTE DI ERDOGAN IN DONBASS! in Donbass ERDOGAN HA INCOMINCIATO A MINACCIARE MILITARMENTE ANCHE LA EUROPA dei MERKEL Pravy SECTOR! 16.02.2016, La tendenza delle attività finlandesi per la risoluzione civile delle crisi è molto cambiata. Lo ha reso noto il quotidiano finlandese Turun Sanomat. Le operazioni in Kosovo e Afghanistan saranno interrotte. Per lungo tempo sono state la pietra angolare della risoluzione finlandese delle situazioni di crisi. In Afghanistan sono presenti specialmente addestramenti dei poliziotti; in Kosovo si costruiscono le basi per uno stato di diritto. In estate le risorse per l'operazione in Kosovo saranno ridotte, e l'operazione in Afghanistan sarà terminata entro la fine dell'anno. Al loro posto, le risorse finlandesi saranno indirizzate all'Ucraina. "Due anni fa non avevamo neppure uno specialista per la risoluzione della crisi in Ucraina. Adesso è questo il più grande paese in cui la Finlandia invierà gli specilisti" ha detto Mikko Kinnunen, capo del dipartimento questioni poliche, sicurezza e gestione crisi del ministero degli Esteri. In Ucraina si trovano circa trenta finlandesi. È un terzo di tutti gli specialisti finlandesi per la risoluzione delle situazioni di crisi, attivi adesso in diversi punti del mondo. "Dall'inizio della crisi ucraina noi in particolare vogliamo sostenere la missione dell'OSCE e l'attivita dell'organizzazione in Ucraina" ha detto Kinnunen: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2107184/finlandia-missioni-kosovo-afghanistan.html#ixzz40OhhLeYl
NATO attacca RUSSIA

OK SONO TUTTE QUELLE COSE CHE SI DEVONO DIRE IN CAMPAGNA ELETTORALE! PERCHé TU HAI FATTO BENE show televisivo o marketing, E POI, TU HAI STERMINATO TUTTI I CRISTIANI DI SIRIA E IRAQ.. NEW YORK, 16 FEB - ''Continuo a ritenere che Trump non sara' presidente. Ho fiducia negli americani. Fare il presidente e' un lavoro duro, non e' uno show televisivo o marketing''. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, sottolineando che gli osservatori stranieri sono ''preoccupati'' dalla retorica dei repubblicani candidati alla Casa Bianca, ma questo non riguarda solo Donald Trump. A preoccupare e', fra l'altro, la negazione del cambiamento climatico.
NATO attacca RUSSIA

perché allora, tu permetti a Erdogan di bombardare la SIRIA, di cannoneggire le truppe di ASSAD, e di introdurre continuamente, mercenari jihadisti? ] tu menti! TU MENTI! [ NEW YORK, 16 FEB - Un'azione in Siria ''non e' una gara fra me e Putin'': e' per fermare la guerra, mettere fine alla crisi dei rifugiati e sconfiggere l'Isis. Lo afferma il presidente americano, Barack Obama, sottolineando che una transizione politica e' l'unica strada per una soluzione pacifica.
NATO attacca RUSSIA

PERCHé voi avete permesso le ARMI chimiche alla Turchia?
NATO attacca RUSSIA

lo sapevo! ERDOGAN HA PRESO I SOLDI E LASCIA PARTIRE I MIGRANTI LO STESSO! ERDOGAN SHARIA CALIFFATO SULTANATO, NON SA CHE FARSENE DEI SOLDI DELLA UE, LUI VUOLE TUTTA LA UE DEI SOLDI! ] [ 16.02.2016, La Turchia non rispetta gli impegni riguardo gli accordi sulla prevenzione dell’afflusso di profughi in cambio di denaro. Secondo il deputato all’Europarlamento Richard Howitt, questo minaccia l’estitenza stessa dell’unione d’Europa. Martedi, il deputato britannico al Parlamento europeo Richard Howitt ha dichiarato che la Turchia mette a riscio l'esistenza di tutto il "progetto europeo". "La Turchia mette a rischio il progetto europeo" ha detto Howitt durante la seduta del comitato per gli affari internazionali dell'Europarlamento a Bruxelles. Secondo il deputato, nonostante il fatto che l'UE abbia deciso di assegnare alla Turchia tre miliardi di euro per la prevenzione dell'afflusso di profughi in Europa attraverso il suo territorio, Ankara non rispetta gli impegni e, in conformità con gli accordi, deporta in patria i profughi dalla Siria. Questi fattori, avverte il deputato, possono influire negativamente sull'esito del prossimo referendum sulla questione dell'appartenenza della Gran Bretagna all'UE. La consultazione popolare dovrà aver luogo non oltre la fine del 2017, ma, secondo molte previsioni, il referendum potrebbe essere già svolto già a giugno di quest'anno: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2106513/turchia-riscio-progetto-europeo.html#ixzz40LywEqHO
NATO attacca RUSSIA

mio figlio mi ha detto sono gay prima di morire a 25 anni di cancro. [ ok! ma di cancro dove? ] http://www.makemefeed.com/2016/02/14/la-lettera-di-una-madre-mio-figlio-mi-ha-detto-sono-gay-prima-di-morire-1271200.html 28/11/2013, La Chiesa anglicana apre alle nozze gay, e chiude per se stessa il REGNO di DIO!
NATO attacca RUSSIA

#Benjamin #Netanyahu ] no! non è che io sono cinico, no! io ho compassione di tutte le bestie di satana! Ma, se loro non attraversano il VENERDì SAnto, come potranno mai giungere, alla trasfigurante Pasqua di Risurrezione? Ecco perché, io ho deciso di crocifiggerli tutti!
NATO attacca RUSSIA

FONDAMENTALMENTE L'ANIMA DI ERDOGAN è BUONA: SI VEDE CHE LUI è UN BRAVO RAGAZZO, è il suo ISLAM sharia, CHE HA UN ANIMA CATTIVA! La “questione curda” costringe gli USA a dubitare dell’adeguatezza della Turchia. 16.02.2016, Washington invita Ancara a cessare i bombardamenti dei curdi, tuttavia Recep Erdogan non ha intenzione di darsi per vinto in quanto vede negli alleati USA la minaccia principale al suo regime. Il Frankfurter Rundschau scrive che la Turchia si sta concentrando sempre di più sulla minaccia curda, e adesso gli USA possono considerarla una alleato adeguato. Nel corso dei recenti bombardamenti Ankara ha distrutto alcuni punti d'appoggio dei reparti popolari curdi di autodifesa vicini alla città siriana di Azaz, a otto chilometri dal confine turco. Gli USA hanno richiesto ancora una volta alla Turchia di porre fine all'aggressione dei suoi alleati, ma sullo sfondo dei successi dell'esercito siriano e la sua conquista di Aleppo, nonché il ruolo attivo della Russia, le paure del presidente Recep Erdogan crescono con una nuova forza e i bombardamenti stanno diventando sempre più crudeli — sottolinea l'autore dell'articolo.
Ultimamente, le attività militari nel nord della Siria sono state concentrate per la maggior parte nella città di Azaz, la quale si trova su una importante arteria strategica tra la Turchia e Aleppo. Dopo che l'esercito governativo è entrato ad Aleppo, i curdi hanno avuto la possibilità di avanzare verso Azaz e hanno riconquistato la base aerea di Minneh, che si trovava sotto il controllo dei guerriglieri di al-Nusra.
Il governo turco considera i successi dei reparti popolari di autodifesa come il primo passo sulla via della creazione di uno "pseudo-stato curdo" in prossimità delle proprie frontiere. Dato che i curdi compongono una significativa parte della popolazione della stessa Turchia, la situazione che si è venuta a creare minaccia seriamente Erdogan e il suo governo. Temendo per il regime esistente, la Turchia è pronta a concedere velocemente aiuto a quei gruppi come al-Nusra e considerare i curdi più malvagi del Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2105946/questione-curda-usa-turchia.html#ixzz40LhuFLHU
NATO attacca RUSSIA

Gli Eagles of Death Metal tornano a Parigi per terminare la canzone, INTERROTTA DALLA STRAGE che dice: "ADORA SATANA!"16.02.2016 A cento giorni dagli attacchi del Daesh del 13 novembre la band che stava esibendosi al teatro Bataclan torna a suonare nella capitale francese: http://it.sputniknews.com/mondo/20160216/2105833/eagles-of-death-metal-parigi.html#ixzz40LgRSSkS
=================
ErdogAn assassino ISLAMICo: SHARIA senza reciprocità! ] circa, il troppo perfetto attentato fatto dalla CIA: Autobomba ad Ankara, 28 morti e almeno 61 feriti [ attento! ] non è scritto nella Bibbia: "gli ebrei aboliranno il loro patto con la morte!", ma dice: "verrà abolito il loro patto con la morte!" e se gli ebrei farisei, rabbini, Rothschild SpA FMI, non possono salvarsi da soli dal satanismo? chi credi di essere tu? Quanto più ipocrita usuraio, commerciante di schiavi, cinico, maligno e  criminale pensi tu, di essere migliore di loro?

ErdogAn il boia ISLAMICo: per SHARIA sultanato: di troia fica argento: di nove anni, alla MECCA CAABA! ]  quando io ho detto ad una racchia di bullo: "senti bella.. ecc.. ecc.." lei ha risposto: "si lo so che sono bella! ecc.. ecc.." e se lei si crede bella in mezzo alle altre ragazze? TU TI PUOI ANCHE CREDERE BIANCANEVE, in mezzo ai sette nani: della NATO, che aspetta il principe azzurro: della CIA: per la conquista del mondo califfato!

ErdogAn la VERGOGNA ISLAMICA: SHARIA ALLAH AKBAR MORTE A TUTTI GLI INFEDELI! ] circa, il troppo perfetto attentato fatto dalla CIA: Autobomba ad Ankara, 28 morti e almeno 61 feriti [ ma, se la CIA ha fatto l'auto attentato dell'11-09, come pensi tu, che possa essere il tuo amico? TU PAGA I DANNI ALLA RUSSIA, PER L'AEREO CHE HAI ABBATTUTO, E FAI L'ALLEATO CON LUI, PERCHé CONTRARIAMENTE NON RIUSCIRAI NEANCHE A METTERE INSIEME LE TUE OSSA! CON LE ARMI CHE ABBIAMO? è INUTILE AVERE UN GRANDE ESERCITO! e tu non hai la tecnologia per sopravvivere, a quanto tu sei un maligno genocidario di criminale nazista!

Erdogna la VERGOGNA ] circa il troppo perfetto attentato fatto dalla CIA: Autobomba ad Ankara, 28 morti e almeno 61 feriti [ TU NON HAI AVUTO PIETà DI SIRIA E DI IrAQ, CHI AVRà PIETà DI TE ADESSO?! TU SEI STATO MALEDETTO, giustamente da te stesso, per VEDERE LA TURCHIA TRASFORMATA IN UN SOLO CIMITERO A CIELO APERTO!
============
SALMAN SAUDI ARABIA ] se desiderasse ERDOGAN parlare con me? no! NON MI SCOMODEREI MAI PER SATANISTI della CIA di SECONDO LIVELLO!

SALMAN SAUDI ARABIA ] SE, riesci ad ottenere la immunità diplomatica congiunta di Italia e Israele? CERTO, CHE io TI VENGO A TROVARE! ma, se vieni tu? è tutto più semplice: mia suocerà? è una brava cuoca!

in Siria e DONBASS noi abbiamo la consapevolezza di come la UE sia un maleficio!

ERDOGaN BOIA ]  tu smetti di portare esseri umani, fatti ad immagine e somiglianza di Dio, sull'altare di satana della CIA!

SALMAN SAUDI ARABIA ] 1. il sogno dei Farisei usurai Rothschild sistema massonico SpA Banche Centrali? è trasformare in gay e lesbiche tutte le persone del pianeta! 2. e se c'è una persona che nel mondo non comanda un cazzo? quello è proprio Obama, e quindi se non hai tempo da perdere? non ci parlare!

 187AUDIOHOSTEM ] said [ Dear Brothers And Sisters: [There Are Those Who Would Persuade Us Into A State Of Insecurity; To Take Heed How We Commit Ourselves To ARMED Multitudes For Fear Of [Terrorism] [ questo è il complotto saudita USA


Benjamin Netanyahu LOL figurati! ] per tranquilizzare il tuo Fariseo USURAIO SATANISTA Rothschild? IO HO SORRISO CORDIALEMTE, e io ho stretto, anche, la mano al cassiere della mia banca! lol. e perché, non lo ho ucciso, e fulminato sul posto? lol. poi, QUESTo DOVREBBE TRANQUILLARE TUTTI I FARISEI MASSONI, di tutto il NWO: monoculo Lucifero torre di Babele: che hanno osservato tutto, attraverso, la telecamera: il "grande fratello" in tempo reale!
NATO attacca RUSSIA

LA LETTONIA NON PUò PIù DIRE DI ESSERE UNA DEMOCRAZIA! DI FATTO SPUTNIK è PARI AD ANSA, ED UN ALTRA VISIONE DEL MONDO, è QUELLA CHE CARATTERIZZA LA DEMOCRAZIA, DA UN REGIME TECNOCRATICO MASSONICO BILDENBERG SPA BANCHE CENTRALI! 18.02.2016, La Lettonia può introdurre sanzioni contro l'agenzia d'informazione Sputnik che ha cominciato a pubblicare notizie su sputniknews.lv. La Lettonia propone di introdurre sanzioni contro l'agenzia d'informazione Sputnik che ha cominciato a pubblicare notizie in lettone su sputniknews.lv. Lo ha detto Inese Laizāne, capo della Commissione per i diritti umani del parlamento lettone nella sua intervista al giornale Neatkarīgā. Dal 1 marzo nel Paese entra in vigore la legge sulle sanzioni nazionali e internazionali prevedente restrizioni per le persone fisiche e giuridiche che minacciano "agli interessi di politica estera e alla sicurezza della Lettonia": http://it.sputniknews.com/mondo/20160218/2123317/lettonia-sputnik-sanzioni.html#ixzz40XSDat4O
NATO attacca RUSSIA
NATO attacca RUSSIA2 ore fa
Zakharova: Ankara ha messo in giro false informazioni sull’operazione russa in Siria, [ oGNI ASSASSINO è ANCHE UN BUGIARDO E TUTTI GLI ISLAMICI SONO INFAMI! ] 18.02.2016 Il portavoce ufficiale del mistero degli Esteri russo Maria Zakharova ha dichiarato che Ankara ha messo in giro la falsa informazione che la Russia in Siria ha colpito scuole, ospedali e civili. "Tutte queste dichiarazioni dei vertici turchi sono l'ennesima minaccia. Non posso nemmeno dire che si tratta di una menzogna, che probabilmente è una parola leggera: è una menzogna che la presunta parte russa e l'aeronautica militare russa abbiano preso parte ad un attacco finalizzato a colpire la popolazione civile siriana, le scuole e gli ospedali. Sono tutte menzogne" ha detto Zakharova. Dopo l'inizio dell'operazione dell'Aeronautica militare russa in Siria, l'Occidente ha regolarmente prodotto nei confronti della Russia prove non confermate dell'accusa che gli attacchi non siano condotti contro il Daesh, ma contro le posizioni dell'opposizione moderata e gli obiettivi civili. La Russia ha più volte smentito queste affermazioni, sostenendo che gli obiettivi della sua aeronautica militare in Siria sono esclusivamente i gruppi terroristici, e non le infrastrutture civili.
Il Cremlino sull'operazione in Siria: la Russia difende la propria sicurezza
Peskov: la Russia non accetta le accuse per l’attacco dell’ospedale in Siria
La Russia ha iniziato l'operazione militare in Siria per l'inattività della coalizione USA
L'Indipendent consacra la Russia: “ha determinato i vincitori e vinti in Siria”: http://it.sputniknews.com/mondo/20160218/2122711/zakharova-ankara-siria.html#ixzz40XQYFnob

MA SE KIEV FA DARE LE SANZIONI A http://it.sputniknews.com/ IO DA DOVE PRENDO LE INFORMAZIONI? POI, lol. se io devo leggere le informazioni soltanto dalla Bibbia? POI, VOI SIETE SPACCIATI!
NATO attacca RUSSIA

I guerriglieri del Daesh potrebbero aver rubato una capsula di iridio-192, (. La diplomazia di Mosca sperava di convincere Ankara a non (FARE AFFARI) interagire col Daesh 18.02.2016) Se l’isotopo radioattivo è finito nelle mani del Daeh, i guerriglieri avrebbero le reali possibilità di creare una bomba con un grande raggio di azione radioattiva. I funzionari iracheni sono stati messi in allarme dal furto di un contenitore di iridio-192 da parte dei guerriglieri del Daesh.
La ricerca del materiale radioattivo si svolge dal novembre dello scorso anno. L'isotopo di iridio era conservato in una speciale valigetta delle dimensioni di un computer portatile nell'edifico protetto nella zona della città di Bars, che è sparita. Sul luogo dell'accaduto non sono state rilevate tracce di effrazione, ha reso noto la Reuters. "Temiamo che l'elemento radioattivo sia finito nelle mani del Daesh" ha riferito un alto funzionario del servizio di sicurezza iraniano.
I funzionari temono che i guerriglieri possano utilizzarlo per la creazione di una bomba capace esporre alle radiazioni territori rilevanti. Fin dal principio era stato comunicato che il proprietario del locale protetto dal quale è stato rubato l'iridio-192 è la compagnia di idrocarburi americana Weatherford, nonostante i rappresentanti della società abbiano smentito l'informazione. La società ha fatto sapere di non essere in possesso ne di questi materiali, ne di luoghi dove poterli conservare. In conformità con i documenti ufficiali, il materiale radioattivo appartiene alla società turca SGS. Ma non si è riuscito ad ottenere commenti dalla società.
Il materiale rubato appartiene alla seconda categoria di pericolosità secondo la classificazione AIEA. Questo materiale, che emette raggi gamma, è utilizzato per la ricerca dei difetti nei sistemi di tubazioni per gli idrocarburi. Secondo i dati dell'agenzia, Bagdad ha annunciato la scomparsa all'AIEA. Anche Washington è stato informato della sparizione dell'iridio, hanno riferito alcune fonti. Precendentemente grandi quantità di iridio-192 sono scomparse in Europa e negli USA. La diplomazia di Mosca sperava di convincere Ankara a non (FARE AFFARI) interagire col Daesh: http://it.sputniknews.com/mondo/20160218/2122081/daesh-furto-iridio.html#ixzz40XNZ4ipQ
NATO attacca RUSSIA

ERDOGAN il BOIA, aveva tutto premeditato! PERCHé QUELLI CHE ABITANO ALL'INFERNO? NESSUNO DI LORO SI OPPORRà AL CRIMINE ISLAMICO, DI STERMINARE I CURDI! ANCHE PERCHé ONU NON CONDANNADO LA SHARIA HA CONDANNATO A MORTE IL GENERE UMANO!  L’esercito turco ha iniziato a bombardare i curdi nell’Iraq settentrionale, 18.02.2016) Lo Stato maggiore turco ha annunciato che le forze armate hanno iniziato gli attacchi aerei alle posizioni del PPK. "Ieri, due ore dopo l'attentato terroristico ad Ankara, è stata condotta un'operazione aerea nella zona di Haftanin dell'Iraq settentrionale, la quale è durata un'ora. L'obiettivo dell'attacco era un gruppo di 60, 70 persone, incluso i capi dell'organizzazione terroristica (PPK)" si legge nella dichiarazione dello Stato maggiore turco pubblicata da RIA Novosti: http://it.sputniknews.com/mondo/20160218/2118568/esercito-turco-attacca-ppk.html#ixzz40XLtSxC6
NATO attacca RUSSIA

con i sacerdoti di Satana della CIA, deNtro la NATO, LEGA ARABA? tutto è possibile, anche un GOLPE di Cecchini in UCRAINA! pensare a male è d'obblico! Voi avete ucciso quel Curdo siriano di 23 anni, e sempre voi, lo avete messo nella macchina che avete fatto esplodere contro i poliziotti turchi! [ Il Pyd ha negato ogni responsabilità nell'attentato del suo braccio armato Ypg, come ha fatto anche il Pkk.] INFATTI, voi NON POTEVATE ARRIVARE ALLE SUE IMPRONTE DIGITALI IN COSì BREVE LASSO DI TEMPO!  18.02.2016 Turchia, leader Unione democratica curda: Isis responsabile dell’attentatoSalih Muslim: Quello che è successo è legato alla lotta turca contro l’Is, i cui elementi vivono nel paese http://it.sputniknews.com/mondo/#ixzz40XFLOpFV
NATO attacca RUSSIA

http://deiverbumdei.blogspot.com/2016/02/erdogna-la-vergogna.html
NATO attacca RUSSIA

noi siamo tutti testimoni ] [ il problema dei CURDI non esisteva, ERDOGAN lo ha creato: intenzionalmente, perché, lui ha detto: "come, io ho fatto sterminare, dai miei terroristi sunniti, tutti gli: sciiti, cristiani, yazidi, drusi, ecc.. da tutta la Siria e da tutto IRaQ: li ho tutti sterminati? certo, io riuscirò anche a sterminare tutti i CURDI anche!" e l'Anticristo MERKEL Pravy Sector, gli va dietro anche! MA, NESSUNO DOVREBBE LASCIARSI INGANNARE: GLI USA NON HANNO BISOGNO DELLA, TURCHIA, NATO, LEGA ARABA, PER AGGREDIRE TUTTO IL RESTO DEL MONDO? no! gli sono sufficienti i suoi droni ad intelligenza artificiale: per aggredire da soli, tutto il resto del mondo! Quindi, si possono anche divertire, a vedere, quanti giorni, la Russia impiega per disintegrare la TURCHiA!

SONO STATO COSTRETTO DAI FARISEI SpA Banche Centrali, i satanisti usurai Talmud Kabbalah cannibali, a SALIRE fino al Trono di Dio, per trovare la giustizia, e Dio INFINITA UMILTà, non mi ha detto: "tu diventa la sgabello dei miei piedi!" NO! ma, con il gesto della mano mi ha detto: "tu siedi al centro del mio TRONO" adesso, chi di voi, come me, creatura di polvere e cenere, insolentirebbe al posto mio?

circa il ddl Cirinna, non ho sentito dire da nessuno, quello che è il vero problema: "con il delitto della teosofia satanica del GENDER: che è una idelogia senza supporto scientifico, ma, è una infestazione corruttiva e demoniaca, un virus che può travolgere la società, non si può aggiungere nessun diritto civile legittimo ai gay, figuriamoci l'impossibile legge naturale del matrimonio o della adozione dei bambini!"

il delitto mondiale di satanismo e genocidio universale, è stato fatto dai FARISEI che hanno trasformato in merce, il denaro che, INVECE, è soltanto uno strumento convenzionale virtuale di mediazione: TRA I BENI DI VALORE ECONOMICO, ECCO PERCHé LA ECONOMIA MONDIALE SI è AMMALATA A MORTE, E ECCO PERCHé, TANTE PERSONE SONO STATE IMPOVERITE E SPINTE ALLA DISPERAZIONE: perché la finanza ha preso in ostaggio la economia e con essa anche la politica e la sovranità dei popoli sono stati traditi!



  Hamas chiede per un altro 'cessate il fuoco umanitario'] RAGAZZI IO VEDO CHE VOI VI SIETE ADATTATI BENE IN QUESTA GIOSTRA TEATRO ROTHSCHID DI 66 ANNI CHE VOI STATE IN QUESTA MERDA auguri QUINDI IO PRENDO ATTO CHE VOI E LA VOSTRA LEGA ARABA VOI NON AVETE BISOGNO DI AVERE UNA SOLUZIONE CHE SIA DEFINITIVA
[riprendendo dalla scioperi IAF Hamas infradito nuovamente tregua affare - e presumibilmente ritrae alcune richieste di leva 2014/07/27 Hamas ha presumibilmente cambiato idea su di rigetto di una "umanitaria cessate il fuoco "con Israele secondo diversi rapporti e si sono rivolti a l'inviato delle Nazioni Unite (ONU) per il Medio Oriente Robert Serry a chiedere un ulteriore tregua di 24 ore con inizio alle 02:00.
"In risposta alla richiesta di intervento delle Nazioni Unite per monitorare la situazione ... è stato concordato tra le fazioni della resistenza che una tregua umanitaria di 24 ore inizierà dalle 2:00 (1100 GMT)" ha detto il portavoce di Hamas Sami Abu Zuhri in una dichiarazione.
Il gabinetto politico-Security è attualmente incontro sul tema secondo Canale 2. Richieste di Hamas superfici poche ore dopo che Israele ha ripagato per ulteriori lanci di razzi su Israele dopo almeno undici razzi sono stati sparati contro le principali città israeliane tra le 8:00 e le 9 30 am. Hamas ha sparato almeno undici razzi su Israele Domenica mattina nonostante l'annuncio di Israele in ritardo Sabato che si estenderebbe un cessate il fuoco umanitario chiamato il Sabato fino a Domenica alle 21:00.
Diversi razzi sono stati abbattuti più di Petah Tikva Ashdod Gan Yavne e dal sistema di difesa antimissile Iron Dome; shrapnel era sparso sopra la maggiore area Petah Tikva. Un motociclista è stato ferito mentre cercava di tirare al lato della strada durante un raid aereo sirena nella città Sharon-zona.
Almeno cinque razzi sono diminuiti in un'area aperta nel Sud; una macchina è stata danneggiata ma sono stati segnalati feriti. Per proporre la tregua Hamas ha presumibilmente accettato di ritrattare le proprie richieste di una tregua tra cui il ritiro delle truppe dell'esercito israeliano da Gaza.
Leader di Hamas Khaled Mashaal ha dichiarato il Mercoledì che Israele deve accettare la sua lista di condizioni senza precedenti per un cessate il fuoco in modo che qualsiasi tregua da attuare. Molte delle richieste includono efficace di sollevamento tutte le restrizioni di viaggio e di importazione a Gaza e ri-rilasciando terroristi arrestati.
L'IDF fermò fuoco per diverse ore di anticipo nel funzionamento in un cessate il fuoco umanitario ma Hamas ha approfittato di questo e ha continuato ad attaccare Israele.

Hamas Asks for Another 'Humanitarian Ceasefire' ] [ Reeling from IAF strikes Hamas flip-flops once again on truce deal - and allegedly retracts some demands for leverage 7/27/2014 Hamas has allegedly changed its mind about rejecting a "humanitarian ceasefire" with Israel according to several reports and have turned to United Nations (UN) envoy to the Middle East Robert Serry to ask for an additional 24-hour truce beginning at 2:00 pm.
"In response to the UN's intervention request to monitor the situation... it has been agreed between the resistance factions that a 24-hour humanitarian truce will start from 2:00 pm (1100 GMT)" Hamas spokesman Sami Abu Zuhri said in a statement.
The Political-Security Cabinet is currently meeting on the issue according to Channel 2. Hamas's requests surfaces just hours after Israel retaliated for more rocket fire on Israel after at least eleven rockets were fired at major Israeli cities between 8:00 am and 9:30 am. Hamas fired at least eleven rockets on Israel Sunday morning despite Israel's announcement late Saturday that it would extend a humanitarian ceasefire called on Saturday until Sunday at 9:00 pm.
Several rockets were shot down over Petah Tikva Ashdod and Gan Yavne by the Iron Dome missile defense system; shrapnel was scattered over the greater Petah Tikva area. One motorcyclist was injured as he tried to pull to the side of the road during an air raid siren in the Sharon-area city.
At least five rockets also fell in open area in the South; one car was damaged but no injuries were reported. To propose the ceasefire Hamas has allegedly agreed to retract its own demands for a truce including withdrawing IDF troops from Gaza.
Hamas leader Khaled Mashaal declared on Wednesday that Israel must accept his list of unprecedented conditions for a ceasefire in order for any truce to be implemented. Many of the demands include effectively lifting all travel and import restrictions in Gaza and re-releasing arrested terrorists.
The IDF halted fire for several hours early in the operation in a humanitarian ceasefire but Hamas took advantage of this and continued to attack Israel.

ISA IDF Eliminate Hamas Weapons Expert. Ismail Mohammed Saadi Aklouk spearheaded efforts to upgrade Hamas's rocket arsenal introduce drones 7/27/2014 Hamas terrorists in Gaza. Cleared for publication The Israel Security Agency (ISA or Shin Bet) and the IDF in a joint operation in Gaza have eliminated well known Hamas leader Ismail Mohammed Saadi Aklouk it was revealed Sunday.
Aklouk 25 and a senior military commander in the Hamas's "military wing" the Al-Qassam Brigades was eliminated Sunday after the IDF opened fire on his vehicle in Gaza. Aklouk worked for several years as part of production research and development of the Brigades and as such contributed to the development of advanced weaponry. He also contributed much to the project developing unmanned aircraft (drones) of the Hamas military wing and to upgrading Hamas's rocket arsenal according to the announcement.
News of another prime hit surfaces less than 72 hours after the IDF announced the elimination of nine senior Hamas and Islamic Jihad terrorists.
ISA IDF eliminare Hamas Weapons Expert. Ismail Mohammed Saadi Aklouk guidato gli sforzi per potenziare l'arsenale razzo di Hamas introdurre droni 2014/07/27 terroristi di Hamas a Gaza. Azzerato per la pubblicazione L'Agenzia Israel Security (ISA o Shin Bet) e l'IDF in un'operazione congiunta a Gaza hanno eliminato noto leader di Hamas Ismail Mohammed Saadi Aklouk è stato rivelato Domenica.
Aklouk 25 e un comandante militare di alto livello in "ala militare" il di Hamas delle Brigate Al-Qassam è stato eliminato Domenica dopo l'IDF ha aperto il fuoco sul suo veicolo a Gaza. Aklouk ha lavorato per diversi anni come parte della produzione ricerca e sviluppo delle Brigate e come tale ha contribuito allo sviluppo di armi avanzate. Ha anche contribuito molto al progetto di sviluppo di velivoli senza pilota (droni) dell'ala militare di Hamas e di aggiornare razzo arsenale di Hamas secondo l'annuncio.
Notizie di un altro superfici hit prime meno di 72 ore dopo che l'esercito israeliano ha annunciato l'eliminazione di nove anziani terroristi di Hamas e della Jihad islamica.

Rothschild hell

Report Hezbollah Leader Among Air Algerie Casualties. Terror leader allegedly disguised as a businessman; investigation into crash ongoing 7/27/2014 Air Algerie flight AH5017 crashed in northern Mali Thursday killing either 116 or 188 people. While most of those killed aboard were French - including at least 33 French military personnel and three senior intelligence officials - a Lebanese Hezbollah leader was also killed in the crash according to the International Business Times.
A total of nineteen Lebanese citizens were on the flight according to the news agency; some of them held dual French citizenship. The Hezbollah leader was allegedly disguised as a businessman. The cause of the crash is still unknown although the possibility of Islamist terrorism is still being investigated. The exact number of people present in the aircraft a McDonnell Douglas-83 is still unclear - whether it was 116 or 118. Both "black boxes" - the cockpit voice recorder which documents audio from pilot co-pilot and air traffic control during the last 30 minutes of flight and the flight data recorder which provides technical information for that period - have been found CNN reported Saturday night but have no yet been analyzed. Meanwhile terrorists from Al-Qaeda offshoot Movement for Oneness and Jihad in West Africa (MOJWA) locally known as Tawhid and Jihad in West Africa are said to be circling the crash site. MOJWA allegedly has an arsenal of Libyan missiles in its possession; however experts have ruled out its involvement in a ground-to-air attack on the plane claiming it lacks the technology necessary to bring down a passenger jet. "We rule out — and have from the start — any ground strike" French junior transport minister Frédéric Cuvillier told France Two television.
Algerian authorities are still investigating the possibility of explosives inside the downed flight. "The investigation is still going on" Algerian transport minister Amar Ghoul told reporters. "It needs time but we should not ban any hypothesis until the investigation is achieved. We need to deal with information carefully and not believe rumours until investigators finish their job." "We cannot talk about the real reason for the crash before the investigation is finished" he added. "Technical data indicates bad weather. Mali has the priority to investigate as the accident took place there. Algeria France or any other country will help in accordance with the law."
Lebanese authorities have also sent a delegation to assist in the crash investigation; Beirut did not comment on reports of a Hezbollah leader being among the victims. Relazione Hezbollah leader tra Casualties Air Algerie. Leader del Terrore presunto travestito da uomo d'affari; inchiesta incidente in corso 2014/07/27 Air Algerie AH5017 volo si è schiantato nel nord del Mali Giovedi uccidendo sia 116 o 188 persone. Mentre la maggior parte delle persone uccise a bordo erano francesi - tra cui almeno 33 militari francesi e tre alti funzionari dei servizi segreti - un leader libanese Hezbollah è stato ucciso nell'incidente secondo l'International Business Times.
Un totale di diciannove cittadini libanesi erano sul volo secondo l'agenzia di notizie; alcuni dei quali detenuti doppia cittadinanza francese. Il leader di Hezbollah sarebbe stato travestito da uomo d'affari. La causa dello schianto è ancora sconosciuta anche se la possibilità del terrorismo islamista è ancora oggetto di indagine. Il numero esatto di persone presenti a bordo del velivolo un McDonnell Douglas-83 non è ancora chiaro - se era 116 o 118 Entrambe le "scatole nere" -. Il registratore vocale della cabina di guida che documenta l'audio da pilota copilota e l'aria controllo del traffico durante gli ultimi 30 minuti di volo e il registratore dei dati di volo che fornisce informazioni tecniche per quel periodo - sono stati trovati la CNN ha riferito Sabato notte ma non hanno alcun stata ancora analizzata. Nel frattempo i terroristi di Al-Qaeda Movimento propaggine per l'Unità e la Jihad in Africa occidentale (MOJWA) conosciuta localmente come Tawhid e Jihad in Africa occidentale si dice che siano girando il luogo dell'incidente. MOJWA ha presumibilmente un arsenale di missili libici in suo possesso; Tuttavia gli esperti hanno escluso il suo coinvolgimento in un attacco di terra-aria sul piano sostenendo che manca la tecnologia necessaria per abbattere un aereo passeggeri. "Abbiamo escludere - e hanno sin dall'inizio - qualsiasi sciopero a terra" ministro dei trasporti francese juniores Frédéric Cuvillier ha detto Francia Due televisione.
Le autorità algerine stanno ancora studiando la possibilità di esplosivi all'interno del volo abbattuto. "L'indagine è ancora in corso" ha detto il ministro dei Trasporti algerino Amar Ghoul giornalisti. "Ha bisogno di tempo ma non dobbiamo escludere qualsiasi ipotesi fino a raggiungere l'inchiesta. Abbiamo bisogno di trattare le informazioni con attenzione e non credere alle voci fino a quando gli investigatori finiscono il loro lavoro." "Non possiamo parlare di vera ragione per l'incidente prima che l'inchiesta è finita" ha aggiunto. "Dati tecnici indicano maltempo. Mali ha la priorità di indagare come l'incidente è avvenuto lì. Algeria Francia o in qualsiasi altro paese aiuteranno in conformità con la legge".
Le autorità libanesi hanno anche inviato una delegazione per aiutare nelle indagini incidente; Beirut non ha commentato le notizie di un leader di Hezbollah di essere tra le vittime.

Naftali Bennett non può esistere qualcosa che sia vero senza sovranità monetaria questo è soltanto un teatrino Rothschild e lui muove i fili invisibili di come devono andare gli eventi E DI COME I BURATTINI DEVONO MORIRE! se tu sei con Dio poi tu sei con me! ALTRIMENTI GIORNI DI TERRORE e situazioni sempre più problematiche ASPETTANO TUTTO IL GENERE UMANO! ] [ Naftali Bennett Operazione Gaza un 'momento storico' per Israele. Jewish Home page presidente dice sconfiggere Hamas a portata di mano 'per la prima volta da anni' le decisioni di Israele di impatto delle politiche mondo su islamismo. 2014/07/27 ministro dell'Economia e ebraico. Casa Presidente Naftali Bennett ha osservato il successo finora di Operation protettiva bordo di Domenica in un post su Facebook intitolato "Crossroads storici Ora è il momento di decidere." "Lo Stato di Israele è uno storico momento decisivo" ha cominciato Bennett. "Potrebbe decidere di porre fine Hamas smontare tunnel e disarmare i missili - per portare Gaza a uno stato simile a quello Giudea e Samaria che è senza missili lanciarazzi razzi e tunnel Per mettere l'IDF in controllo e prevenire il terrore di escalation.. si può finire con il conflitto tra il Sud e Gaza una volta per tutte. ""Possiamo dimostrare ai nostri nemici i nostri vicini al mondo ea noi stessi che siamo in grado di poter superare terrorismo islamico" ha continuato. "Per la prima volta dopo anni è a portata di mano." Bennett ha presentato un'analisi della situazione dicendo che "dopo tre settimane di pesanti combattimenti questa è la situazione:"
- Hamas è stato picchiato duramente ma non eliminato.
- Soldati dell'IDF hanno "rimosso la ruggine" e sono altamente competente.
- Il mondo capisce che non abbiamo altra scelta che combattere per la nostra Patria.
- Il popolo ebraico ha unito come non lo è da anni.
- Il Fronte è solida; la Cupola di ferro questa volta funziona quasi perfettamente. "
Bennett ha poi esortato Israele a non soccombere alle pressioni internazionali per un cessate il fuoco.
"Hamas è alla disperata ricerca di riarmo rinfrescante sue forze e il riallineamento in modo che possa danneggiare le nostre truppe" ha detto. "Questo è simile a un incontro di boxe quando l'altro lato cade a terra."
"Per cessate il fuoco è ora di raggiungere il nemico lo pick up dargli da bere e lui rinfrescare" ha continuato. "Ora ora non dobbiamo togliere il piede dal pedale del gas dobbiamo finire questo."
"Obiettivi di Israele smilitarizzando Hamas dei suoi razzi e gallerie terrore in un modo efficace controllato" ha aggiunto. "L'obiettivo rendere Gaza come Giudea e Samaria".
Ha anche proposto incentivi economici per facilitare il processo di smilitarizzazione - quello che ha definito "un piano Marshall di Gaza" - "perché non abbiamo alcun interesse a danneggiare la popolazione di Gaza." "Nessun cessate il fuoco non si arrende nessuna discussione" ha concluso. "Hai il nostro numero di telefono quando sei pronto per la demilitarizzazione chiamateci Altrimenti ci stiamo muovendo in avanti.».
"[Leader di Hezbollah Hassan] Nasrallah sta guardando l'Iran sta cercando ISIS sta guardando il mondo arabo sta guardando gli europei e gli americani stanno cercando - tutti sono in attesa di vedere se Israele trovare il coraggio per sconfiggere Hamas una volta per tutte . ""Credo che il nostro Gabinetto di Sicurezza guidato dal primo ministro Binyamin Netanyahu farà la scelta giusta. Ora è il momento." Naftali Bennett Gaza Operation a 'Historic Moment' for Israel. Jewish Home Chairman says defeating Hamas within reach 'for the first time in years' Israel's decisions to impact world policy on Islamism. 7/27/2014 Economics Minister and Jewish Home Chairman Naftali Bennett noted the success so far of Operation Protective Edge on Sunday in a Facebook post entitled "Historic Crossroads Now is the Time to Decide." "The State of Israel is at a historic deciding moment" Bennett began. "It could decide to end Hamas dismantle tunnels and disarm missiles - to bring Gaza to a state similar to Judea and Samaria which is without missiles launchers rockets and tunnels. To put the IDF in control and prevent terror from escalating. It can finish with the conflict between the South and Gaza once and for all." "We can prove to our enemies our neighbors to the world and to ourselves that we can could overcome Islamic terrorism" he continued. "For the first time in years it's within reach." Bennett presented an analysis of the situation saying that "after three weeks of heavy fighting this is the situation:"
- Hamas has been severely beaten but not eliminated.
- IDF soldiers have "removed the rust" and are highly competent.
- The world understands that we have no choice but to fight for our homeland.
- The Jewish people has united like it hasn't in years.
- The Front is solid; the Iron Dome this time works almost perfectly."
Bennett then urged Israel not to succumb to international pressure for a cease-fire.
"Hamas is desperate for re-armament refreshing its forces and realignment so it can harm our troops" he said. "This is similar to a boxing match when the other side falls to the floor."
"To cease fire now is to reach out to the enemy pick him up give him a drink and refresh him" he continued. "Now now we must not remove our foot from the gas pedal; we must finish this."
"Israel's targets demilitarizing Hamas of its rockets and terror tunnels in a controlled effective manner" he added. "The goal to make Gaza like Judea and Samaria."
He also proposed economic incentives to ease the demilitarization process - what he called a "Gazan Marshall Plan" - "because we have no interest in harming the people of Gaza."
"No ceasefires no surrenders no discussions" he concluded. "You have our phone number; when you're ready for demilitarization call us. Otherwise we are moving forward."
"[Hezbollah leader Hassan] Nasrallah is looking Iran is looking ISIS is looking the Arab world is looking the Europeans and Americans are looking - everyone is waiting to see whether Israel will work up the courage to defeat Hamas once and for all." "I believe our Security Cabinet led by Prime Minister Binyamin Netanyahu will make the right decision. Now is the time."
MOGHERINI MERKEL ASHTON LA TRINITà SATANICA! Ucraina restano nella zona di combattimento oltre 1200 orfani. Sono oltre 1200 gli orfani che non sono stati evacuati dalle zone di guerra del Donbass lo ha dichiarato domenica il rappresentante presidenziale per i Diritti dei bambini Pavel Astakhov. Secondo le sue parole nella una zona dei combattimenti nelle regioni di Lugansk e di Donetsk ci sono oltre 60 enti pubblici per bambini orfani e bambini rimasti senza la cura dei genitori orfanotrofi e case per bambini scuole internato orfanotrofi familiari. "Le autorità di Kiev hanno vietato di evacuare e salvare gli orfani e non farlo da soli rendendo il bambini ostaggi più vulnerabili per le ambizioni politiche" ha detto Astakhov.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/Ucraina-restano-nella-zona-di-combattimento-oltre-1200-orfani-7907/

[[ ma io non so fare l'editing video ]] "islamici Giocano a calcio con teste mozzate" community di YouTube ha segnalato uno o più dei tuoi video come non appropriati. Quando un video viene segnalato viene esaminato dal team di YouTube in base alle nostre Norme della community. Dall'esame è emerso che i seguenti video presentano contenuti che violano le presenti norme pertanto sono stati disattivati:
"islamici Giocano a calcio con teste mozzate" (http://youtu.be/Mj0ogl64OjA)
YouTube non è un sito shock. Non è consentito pubblicare video ripugnanti di incidenti cadaveri o altri soggetti simili il cui scopo sia sconvolgere fare sensazione o essere irrispettosi. Se il video è esplicito o forte può rimanere pubblicato sul sito soltanto se supportato da adeguate informazioni educative o documentaristiche.
Il tuo account ha ricevuto un avvertimento relativo alle Norme della community che sarà valido per sei mesi. [[ ma io non so fare l'editing video.

SOLTANTO I SATANISTI DELLA CIA E GLI ISLAMICI DELLA SHARIA UMMAH GALASSIA JIHADISTA POSSONO ABBATTERE UN Boeing INTENZIONALMENTE. e questo Boeing è stato abbattuto intenzionalmente come anche l'altro Boeing malese con i passeggeri cinesi è stato dirottato perché i satanisti hanno mangiato tutti gli esseri umani che sono finiti sull'altare di satana!

esperti non escludono che il Boeing potrebbe essere stato abbattuto in Ucraina.
I dati delle "scatole nere" del Boeing malese schiantato in Ucraina non contraddicono le informazioni che l'aereo potrebbe essere stato danneggiato dai frammenti di un missile esploso. Lo ha riferito il canale CBS citando una fonte vicina alle indagini. La fonte ha precisato che i dati dei registratori confermano "una decompressione in una potente esplosione."
Il Boeing 777 si è schiantato il 17 luglio nella regione di Donetsk. A bordo dell'aereo c'erano 298 persone 193 di loro erano cittadini olandesi. Sono tutti morti.
Le autorità di Kiev accusano le milizie della tragedia mentre a loro volta gli autonomisti dichiarano di non possedere i mezzi per abbattere un aereo ad una tale altezza. http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/Gli-esperti-non-escludono-che-il-Boeing-potrebbe-essere-stato-abbattuto-in-Ucraina-0831/
Russia ha istituito un gruppo di esperti per indagare sul Boeing. In Russia è stato istituito il gruppo di esperti per partecipare all'inchiesta del disastro del Boeing 777 nella regione di Donetsk dell'Ucraina. Secondo il Ministero dei Trasporti della Federazione Russa il gruppo è stato presieduto dal vice direttore dell'Agenzia Federale del Trasporto Aereo della Russia Oleg Storchevoy.
Il Boeing 777 della Malaysia Airlines si è schiantato il 17 luglio in Ucraina orientale. A bordo dell'aereo c'erano 298 persone tutte sono morte.
Le autorità di Kiev accusano le milizie della tragedia mentre a sua volta gli autonomisti dichiarano di non possedere i mezzi per abbattere un aereo ad una tale altezza.

QUESTO SIGNIFICA SNATURARE LO SPORT CON TUTTI I SUOI VALORI! QUESTI INTERVENTI INDICANO IL LIVELLO DI ABBRUTIMENTO ED IMBARBARIMENTO DELLE SOCIETà MASSONICHE IN TUTTE LE FALSE DEMOCRAZIE SENZA SOVRANITà MONETARIA! Londra esorta a revocare alla Russia il diritto di ospitare i Mondiali di Calcio 2018. Il vice Primo ministro britannico Nick Clegg ha esortato a revocare alla Russia il diritto di ospitare i Mondiali di Calcio 2018. In un'intervista al giornale Sunday Times ha espresso l'opinione che il divieto di ospitare gli eventi sportivi debba far parte del pacchetto di sanzioni dell'Unione Europea contro Mosca.
In precedenza le autorità di Germania Gran Bretagna e Paesi Bassi si sono dichiarati possibilista sul trasferimento dei Mondiali 2018 dalla Russia in un altro Paese. Tuttavia la FIFA è contraria al possibile boicottaggio.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/Londra-esorta-a-revocare-alla-Russia-il-diritto-di-ospitare-i-Mondiali-di-Calcio-2018-8172/

Gli USA hanno indirettamente confermato la presenza dei sistemi missilistici ucraini nei pressi di Donetsk. Gli USA hanno indirettamente confermato la presenza dei sistemi di difesa contraerea dell'Ucraina nei pressi di Donetsk il 17 luglio il giorno del disastro del Boeing malese lo ha riferito a RIA Novosti una fonte di alto livello del Ministero della Difesa russo.
L'interlocutore dell'agenzia stampa ha commentato la dichiarazione del portavoce della Casa Bianca Josh Ernest che il missile che ha abbattuto il Boeing 777 è stato sparato dal territorio controllato dalle milizie e nel momento in cui la difesa contraerea ucraina non ha funzionato.
Secondo la fonte così gli Stati Uniti hanno confermato l'autenticità delle immagini satellitari presentati in una conferenza stampa speciale del Ministero della Difesa russo del 21 luglio dove è stato dichiarato che il gruppo della difesa contraerea vicino alla città di Donetsk in Ucraina ha quattro unità del sistema missilistico "Buk-M1". http://italian.ruvr.ru/2014_07_27/275161419/

Rothschild hell

Abd Allah dell'Arabia Saudita -- MI DISPIACE AMICO MIO ma non c'è un Paradiso che ti può aspettare!

Londra ha ospitato un manifestazione anti-Israele. e pro Hamas e sua sharia Galassia jihadista perché l'Europa Bildenberg nel suo odio a Gesù Cristo è il prossimo Califfato Mondiale! A Londra circa 45 mila persone hanno inscenato una manifestazione contro l'azione militare di Israele a Gaza. ma della distruzione di milioni di cristiani in Medio Oriente o in Africa ecc.. questo agli anticristi non interessa! ED UNIUS REI PRENDE ATTO DEL FATTO CHE..

Il leader ceceno ha congelato i conti di Obama e Barroso.
Il leader ceceno Ramzan Kadyrov in risposta alle sanzioni della UE e degli Stati Uniti ha presentato la propria lista nera.
Vi sono inclusi il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama il Presidente della Commissione Europea José Manuel Barroso il Presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy l'Alto rappresentante dell'UE per gli affari esteri e la politica di sicurezza Catherine Ashton il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz. Ora a loro è negato l'ingresso nel paese ed i loro conti ceceni e le attività sono congelati. Così Kadyrov ha deciso di punire i politici per la "tragedia dei popoli di Libia Siria Iraq Afghanistan e più di recente dell'Ucraina". In precedenza l'UE aveva deciso di inserire Kadyrov nella lista delle sanzioni.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/Il-leader-ceceno-ha-congelato-i-conti-di-Obama-e-Barroso-2757/
Madrid i membri del movimento antifascista cittadini comuni così come gli ucraini che oggi vivono in Spagna si sono riuniti davanti all'ambasciata degli Stati Uniti per una manifestazione a sostegno della popolazione civile dell'Ucraina.
Secondo i manifestanti sono proprio gli Stati Uniti che devono assumersi la responsabilità di ciò che sta accadendo in Ucraina a cominciare dagli eventi di Maidan fino alla guerra nel sud-est. I manifestanti hanno chiesto la fine del sostegno alle autorità ucraine che svolgono operazioni punitive contro la propria popolazione.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/Manifestazione-in-Spagna-a-sostegno-della-popolazione-civile-di-Ucraina-8477/

QUESTO è IL TRIPUDIO DELLa USUROCRAZIA SEMPrE DI MALE IN PEGGIO FINO ALLA GUERRA MONDIALE INDISPENSABILE PER RIGENERARE UN NUOVO CICLO MONETARIO.. PERCHé I TITOLI MONETARI SONO SENZA COPERTURA DI TRUFFA IN TRUFFA DI FALSO IN BILANCIO IN FALSO IN BILANCIO FINO ALL'INFERNO! mi dispiace per la Germania che in caso di guerra modiale sparirà per sempre dalle carte geografiche!
CE un nuovo incarico di commissario per i mercati finanziari
La nuova composizione della Commissione Europea potrà avere la funzione di commissario per i mercati finanziari. Questo è stato riportato dal giornale tedesco Wirtschaftswoche.
Il futuro Presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker vuole creare un proprio dipartimento. Juncker è già sostenuto dal governo tedesco. Inoltre le autorità tedesche hanno sottolineato che tale funzione sarebbe utile alla luce della costituzione di un'unione bancaria europea. In precedenza il Parlamento Europeo aveva approvato la candidatura dell'ex Primo Ministro del Lussemburgo Jean-Claude Juncker a Presidente della nuova composizione della Commissione Europea.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_27/CE-un-nuovo-incarico-di-commissario-per-i-mercati-finanziari-8783/

si deve dare un ultimatum a GAZA per allontanare la popolazione e poi GAZA deve essere rasa al suolo come SODOMA E GOMORRA! aviazione israeliana ha ripreso i raid sulla striscia di Gaza alla luce dei "ripetuti attacchi di razzi da parte di Hamas durante il cessate il fuoco umanitario". Lo ha annunciato il portavoce militare.
Poche ore prima un soldato israeliano è rimasto ucciso da un colpo di mortaio al confine. Ieri i gabinetto di sicurezza israeliano aveva approvato l'estensione di "una pausa umanitaria nei combattimenti" fino alle mezzanotte di oggi su richiesta delle Nazioni Unite.
La disponibilità del governo di Benyamin Netanyahu a prorogare la tregua aveva fatto seguito all'appello rivolto da Parigi dai ministri degli esteri di Francia Usa Italia Qatar Turchia Germania ed altri paesi per una proroga di ''24 ore rinnovabili''. Israele ha convocato per la serata a Tel Aviv una riunione del Gabinetto di sicurezza per decidere -a quanto sembra - non solo l'andamento dell'operazione sulla Striscia (giunta al 19/o giorno) ma anche le prossime mosse su un possibile cessate il fuoco per cui preme la comunita' internazionale.

google NSA youtube CIA -- eih voi della banda bassotti 322 Kerry LaVey DATAGATE la famiglia Addams! PERCHé SE IO RISPONDO ad un mio amico isaccousurpatore su Londra Rabbini Ebrei Antisionisti protestano contro Israele poi il mio commento deve essere nascosto? in questo modo la sua domanda si vede ma la mia risposta rimane invisibile è vero che noi siamo I poteri occulti che non si devono vedere ma come Rothschild ha portato anche voi nel boschetto boemo bohemian grove dal vostro dio Marduk 322 Baal 666 il gufo? /watch?v=bDzxuid5Xrg

Benjamin Netanyahu -- quando io ero un contadino un gruppo di cani randagi venivano sistematicamente a rubare il cibo al mio cane così io sparai al capobranco con i mio fucile da caccia da una distanza che non potevo fare a lui del male seriamente! e da come lui correva? lol. poi si è guadagnato una rapida cura dimagrante! io in questo modo io migliorerò l'aspetto di quel maiale di Kim Jong-un

Benjamin Netanyahu -- lol. quello che io ho sempre pensato ma che io non ti ho mai detto circa Kim Jong-un? lol. è che lui deve essere un Neturei Karta sotto le mentite spoglie di un comunista!
infatti tutti i farisei come hobby fanno uccidere i cristiani! soltanto che loro non si sporcano mai le mani personalmente!
Relazione Hamas a comprare di più Rockets dalla Corea del Nord. Gruppo islamico che cerca di ricostituire le scorte esaurite di razzi migliorare le forze di terra le prestazioni di fronte operazione dell'IDF. Prima pubblicazione 2014/07/27 dittatore nordcoreano Kim Jong-un. Hamas hanno firmato un accordo di armi con la Corea del Nord al fine di ricostituire il suo razzo arsenale impoveriscono dopo migliaia erano o sparati contro civili israeliani o distrutti a colpi dell'IDF nelle ultime settimane secondo il Telegraph. In un rapporto esclusivo la carta britannica situata fonti della sicurezza di alto livello che ha sostenuto che l'accordo del valore di centinaia di migliaia di dollari era già stato firmato essendo stata fatta tramite intermediari libanesi. Hamas ha riferito fatto un acconto iniziale in contanti a Pyongyang e sta sperando in una consegna imminente a Gaza. Regime autoritario della Corea del Nord ha legami consolidati con una varietà di gruppi terroristici islamici e milizie in Medio Oriente che cerca alleanze con le forze anti-occidentali nella regione. Si tratta di rapporti con Hamas in particolare è stato esposto nel 2009 quando una spedizione massiccia di armi - comprese le armi pesanti - è stato sequestrato all'aeroporto di Bangkok dopo che l'aereo trasporto del carico mortale fu costretto ad atterrare prima di raggiungere la sua destinazione in Iran. Una successiva inchiesta ha rivelato che le armi dovevano essere trasportati dall'Iran a Hezbollah in Libano e Hamas a Gaza. Questo ultimo accordo è detto di includere una fornitura di attrezzature nuove di comunicazione per aiutare i terroristi di Hamas a coordinare meglio la faccia della terra incursioni dell'esercito israeliano a Gaza. "Hamas è alla ricerca di modi per ricostituire le proprie scorte di missili a causa dei grandi numeri che ha sparati contro Israele nelle ultime settimane" ha detto un funzionario della sicurezza senza nome. "La Corea del Nord è un luogo ovvio per cercare forniture perché Pyongyang ha già stretti legami con un certo numero di gruppi islamici militanti in Medio Oriente." Secondo fonti di intelligence israeliane la Corea del Nord ha fornito altre forme di aiuti ad Hamas pure. Esperti nordcoreani si ritiene di aver svolto un ruolo cruciale nell'aiutare Hamas costruire la sua vasta rete di "tunnel del terrore" progettati per consentire attacchi di infiltrazione mortali in Israele sulla base del modello della propria rete di tunnel complessa dello Stato autoritario sotto la zona demilitarizzata con Corea del Sud - ritenuto il più sofisticato tale rete nel mondo. Report Hamas to Buy More Rockets From North Korea. Islamist group seeking to replenish depleted stockpiles of rockets improve ground forces performance in face of IDF operation. First Publish 7/27/2014 North Korean dictator Kim Jong-un. Hamas have signed an arms deal with North Korea in order to replenish its deplete rocket arsenal after thousands were either fired at Israeli civilians or destroyed in IDF strikes in recent weeks according to The Telegraph. In an exclusive report the British paper sited senior security sources who claimed that the deal worth hundreds of thousands of dollars had already been signed having been made via Lebanese intermediaries. Hamas has reportedly made an initial down payment in cash to Pyongyang and is hoping for an imminent delivery to Gaza. North Korea's authoritarian regime has well-established ties with a variety of Islamist terrorist groups and militias in the Middle East as it seeks alliances with anti-western forces in the region. It's relationship with Hamas in particular was exposed in 2009 when a massive shipment of arms - including heavy weaponry - was seized at Bangkok airport after the plane transporting the deadly cargo was forced to land before reaching its destination in Iran. A subsequent investigation revealed that the weapons were to have been transported from Iran to Hezbollah in Lebanon and Hamas in Gaza. This latest deal is said to include a delivery of new communications equipment to help Hamas terrorists to better coordinate in the face of the IDF's ground incursion into Gaza. "Hamas is looking for ways to replenish its stocks of missiles because of the large numbers it has fired at Israel in recent weeks" one unnamed security official said. "North Korea is an obvious place to seek supplies because Pyongyang already has close ties with a number of militant Islamist groups in the Middle East." According to Israeli intelligence sources North Korea has been providing other forms of aid to Hamas as well. North Korean experts are believed to have played a crucial role in helping Hamas build its vast network of "terror tunnels" designed to enable deadly infiltration attacks into Israel based on the model of the authoritarian state's own complex tunnel network under the Demilitarized Zone with South Korea - believed to be the most sophisticated such network in the world.

/watch?v=bDzxuid5Xrg i nazi farisei Illuminati sono furbi e riescono a camuffare al mondo la loro usurocrazia il loro apartheid perché si nascondono dietro le spalle dei massoni traditori e dietro tutti i comunisti bildenberg MA ANCHE TUTTA LA LEGA ARABA SONO UN SOLO apartheid UMMAH SHARIA NAZI per quanto sono abili ad essere ipocriti? non riusciranno mai a raggiungere il satanismo di Bush 322 Kerry i sacerdoti di satana! quindi se non mi permetteranno di distruggere gli uni e gli altri con le buone? poi lascerò che sia la guerra mondiale a fare questo lavoro sporco al posto mio! MA IO NON HO DUBBI CHE CON LORO O SENZA DI LORO CIOè SALENDO SUI LORO CADAVERI IO OTTERRò COMUNQUE I MIEI OBIETTIVI perché io ho un mandato politico universale come UNIUS REI. PENSA CHE il mio amico Abd Allah dell'Arabia Saudita lui mi ha tolto la soddisfazione di poter proteggere i cristiani perché ormai mi ha sterminato tutti i cristiani dhimmi schiavi nella LEGA ARABA ed ora si è messo a sterminare tutti i cristiani in Africa per realizzare il suo CALIFFATO MONDIALE infatti lui ha detto "io ucciderò tutti e conquisterò il mondo perché il mio Dio è il migliore perché sono dei corrotti coglioni senza cervello e con i soldi io corrompo i politici!" quindi lui ed Erdogan muoiono dalla voglia di vedere una guerra mondiale nucleare perché si vogliono dividere il mondo a metà con i satanisti americani ovviamente a spese della Europa ecc.. ecc.. ! Londra Rabbini Ebrei Antisionisti protestano contro Israele

isaccousurpatore said lorenzo non capisco un cazzo. traduci e metti i sottotitoli grazie [ answer ] /watch?v=bDzxuid5Xrg Isacco e quale è il problema? lol. anche io non capisco un cazzo proprio come te lol. io non parlo inglese! QUELLO CHE IO SO COME TEOLOGO è CHE NON POTREBBE MAI ESISTERE UN VERO ISRAeLE di Rothschild il fariseo satanista usuraio commerciante di schiavi con la 666 esoterica stella sulla bandiera che non è mai stata la stella del Re Davide e CHE SIA anche UNA FALSA DEMOCRAZIA MASSONICA SENZA SOVRANITà MONETARIA! Quindi il vero Israele è una monarchia ed il mio ministero politico come Re di Israele è distruggere lo Stato di Israele e distruggere il talmud che ha permesso che sorgesse una tale mostruosità! Londra Rabbini Ebrei Antisionisti protestano contro Israele

DICO "SIAMO SERI VOI NON PENSERETE VERAMENTE CHE UN SATANISTA USURAIO FARISEO COMMERCIANTE DI SCHIAVI" PROPRIO LUI SIA MEGLIO DI ME A ORGANIZZARE IL MONDO?! PERCHé è PROPRIO PER QUESTO CHE IO SONO IL RE DI ISRAELE!
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_18/Mosca-non-portera-via-le-scatole-nere-del-Boeing-0147/

è NECESSARIO DI ESSERE MENTALMENTE SERENI NON ESISTE UN POPOLO CATTIVO ESISTONO MAESTRI CATTIVI CHE SEMINANO ODIO PERCHé SONO ASSASSINI E PREDATORI ECCO PERCHé IO ODIO LA GEOPOLITICA E A PENSARCI BENE SE IL MONDO FOSSE TUTTO IL MIO IO NON POTREI FARE UNA GEOPOLITICA CONTRO ME STESSO QUINDI IO DISTRIBUIREI LE RISORSE SECONDO UN CRITERIO RAZIONALE PARTENDO DAL PRINCIPIO CHE TUTTI HANNO DIRITTO A VIVERE IN MODO DIGNITOSO! PERCHé ALLORA VOI NON FATE ORGANIZZARE A ME IL MONDO? ] Ungheria Roma Envoy-to-Be ritira dopo Anti-Semitic Commenti. Peter Szentmihalyi Szabo denominato ebrei come 'agenti di Satana' chi sono 'avidi invidiosi il male e brutto.' Inoltre egli non parla italiano. 2014/07/26 la scelta di Ungheria di diventare ambasciatore in Italia ha fatto marcia indietro in mezzo di montaggio protesta internazionale contro la sua nomina a causa di dichiarazioni antisemite. "Peter Szentmihalyi Szabo ha informato il Ministero degli Affari Esteri non vuole essere ambasciatore" ha detto il ministero in un comunicato Venerdì. Il 69-year-old scrittore e commentatore di collegamenti con il supporto di estrema destra avevano sollevato le sopracciglia in Ungheria dopo che I media ampiamente citato la sua opera più controversa. Ha fatto riferimento a ebrei come "agenti di Satana" in un articolo nel 2000 per la pubblicazione di estrema destra Forum Magyar e ha scritto un poema in lode della Magyar Garda l'ala paramilitare ormai sciolto del partito di estrema destra Jobbik in Ungheria. Il Congresso ebraico mondiale (WJC) ha rilasciato una dichiarazione il Giovedi invitando l'Italia a rifiutare l'accreditamento di Szentmihalyi Szabo.
WJC presidente Ronald Lauder ha detto che la sua nomina era "chiaramente un affronto agli ebrei". "Un uomo che suggerisce che gli ebrei ungheresi sono" agenti di Satana '' avidi invidiosi il male e brutto 'non è in grado di rappresentare il suo paese all'estero " ha aggiunto Lauder. La sede a New York Jewish Anti-Defamation League ha esortato il presidente italiano Giorgio Napolitano e il ministro degli Esteri Federica Mogherini per evitare che un "noto antisemita" divenire ambasciatore di Ungheria a Roma.
La nomina di Szentmihalyi Szabo è venuto come una sorpresa per molti come lui aveva poca esperienza diplomatica diversi the quelli che servono per un anno come portavoce del ministero degli esteri nel 1990. Né secondo I media ungheresi non si parla italiano. Hungary's Rome Envoy-to-Be Withdraws after Anti-Semitic Comments
Peter Szentmihalyi Szabo referred to Jews as 'agents of Satan' who are 'greedy envious evil and ugly.' Plus he doesn't speak Italian. 7/26/2014 Hungary's choice to become ambassador to Italy has backed down amid mounting international protest against his appointment because of anti-Semitic statements. "Peter Szentmihalyi Szabo informed the Foreign Affairs Ministry he doesn't wish to be ambassador" the ministry said in a statement Friday. The 69-year-old writer and commentator with links to the far-right media had raised eyebrows in Hungary after media outlets extensively quoted his most controversial work. He referred to Jews as "agents of Satan" in an article in 2000 for the far-right publication Magyar Forum and has written a poem in praise of Magyar Garda the now disbanded paramilitary wing of Hungary's far-right Jobbik party. The World Jewish Congress (WJC) issued a statement on Thursday urging Italy to refuse Szentmihalyi Szabo's accreditation.
WJC President Ronald Lauder said that his nomination was "clearly an affront to Jews". "A man who suggests that Hungary's Jews are 'agents of Satan' 'greedy envious evil and ugly' is not fit to represent his country abroad" Lauder added.
The New York-based Jewish Anti-Defamation League urged Italian President Giorgio Napolitano and Foreign Minister Federica Mogherini to prevent a "known anti-Semite" becoming Hungary's ambassador to Rome.
Szentmihalyi Szabo's nomination came as a surprise to many as he had little diplomatic experience other than serving for a year as foreign ministry spokesman in the 1990s. Nor according to Hungarian media reports does he speak Italian. Ungheria Roma Envoy-to-Be ritira dopo Anti-Semitic Commenti

I miliziani della Repubblica Popolare di Donetsk hanno consegnato ai rappresentanti dell'Olanda un vagone contenente i bagagli e gli effetti personali dei passeggeri uccisi nel disastro dell'aereo malese ha detto un membro del Consiglio di Sicurezza della Repubblica Popolare di Donetsk Sergej Kavtaradze.
Kavtaradze ha dichiarato che il vagone è stato sigillato ed è pronto per la spedizione. Sabato sera è atteso l'arrivo di un altro gruppo di rappresentanti dei Paesi Bassi con cui sarà spedito il vagone. L'aereo passeggeri Boeing 777 era in volo da Amsterdam a Kuala Lumpur quando si è schiantato nella regione di Donetsk il 17 luglio. A bordo c'erano 298 persone tra cui 85 bambini e 15 membri dell'equipaggio. Non vi è stato nessun sopravvissuto.
Il Presidente russo Vladimir Putin domenica sarà a Severomorsk nella regione di Murmansk (Russia del Nord) dove parteciperà alla celebrazione della Giornata della Marina della Russia ha annunciato l'ufficio stampa del Cremlino.
Il Presidente ha deporrà una corona davanti al monumento agli eroi di Severomorsk passeggerà sulla fila di navi da guerra della Flotta del Nord e si congratulerà con l'equipaggio in occasione della Giornata della Marina. Poi ci sarà una sfilata e uno spettacolo. Putin terrà una videoconferenza in occasione della posa dei sottomarini nucleari "Krasnoyarsk" e "Principe Oleg" sulla base industriale "Sevmash" a Severodvinsk nella regione di Arkhangelsk

Hamas Fires at Israel as Cabinet Mulls Truce. anche se in piccolo rispetto al bullismo di Hamas anche la scuola italiana è afflitta dal bullismo e questo è un disastro educativo e didattico! QUANDO SI AVRà UNA SOCIETà METAFISICA PER METTERE I VALORI SECONDO UNA LORO GERARCHIA PRECISA E RISPETTOSA PER VALORIZZARE LA VIRTù? MA SE QUESTO VENISSE FATTO I ROTHSCHILD NON POTREBBERO PIù RUBARE IL SIGNORAGGIO BANCARIO AI POPOLI SCHIAVIZZATI UTILIZZANDO LA COMPLICITà DEI MASSONI BILDENBERG! ] QUESTA è LA VERITà GLI ISLAMICI SHARIA ONU UMMAH OCI FANNO DEL BULLISMO CONTRO TUTTO IL GENERE UMANO è INDISPENSABILE DISTRUGGERE LA ARABIA SAUDITA! Rockets volte a centro di Israele in ritardo Sabato facendo una parodia di una proroga cessate il fuoco israeliano. Cinque soldati uccisi nelle ultime 24 ore. 2014/07/26 Rocket sbarramento da Gaza. Hamas ha sparato razzi contro Israele centrale intorno 10:00 Sabato facendosi beffe di una proroga di cessate il fuoco israeliano di quattro ore che ha avuto inizio due ore prima. Nel frattempo Diplomazia e sicurezza Gabinetto israeliano ha convocato per discutere di una richiesta da parte diplomatici di estendere ulteriormente il cessate il fuoco.
Brigate Ezzedine al-Qassam di Hama ha detto in tre dichiarazioni separate che avevano sparato due razzi a Tel Aviv nel centro di Israele cinque al Nachal Oz nel sud e un altro cinque alla città meridionale di Ashkelon. Due razzi sarebbero stati intercettati da Iron Dome batterie antimissile su Ashkelon. Altri razzi sono stati finalizzati alla zona di Shaar Hanegev nei pressi di Gaza. Nessun missile sembra aver raggiunto Tel Aviv.
I terroristi hanno sparato colpi di mortaio contro le comunità israeliane vicino a Gaza poco dopo le 8:00 pm Sabato dopo che Israele ha approvato una proroga di quattro ore del "cessate il fuoco umanitario" che entrambe le parti onorati per 12 ore dalle 8:00 alle 08:00
Gli abitanti di Gaza usato la tregua per cercare di scavare corpi dalle macerie dei quartieri distrutti a Beit Hanoun Shejaiya e altrove. Il bilancio totale dei morti a Gaza in 19 giorni di combattimenti è riferito sopra 1.000.
Cinque soldati israeliani sono stati uccisi in diversi incidenti nelle ultime 24 ore.
Sono First Sergeant Amit Yeori HY "d 20 di Gerusalemme; Lt. Roy Peles 21 di Tel Aviv Primo sergente. Avraham Grintzvaig 21 di Petah Tikva primo sergente. Gal Bason 21 di Holon e First sergente. Guy Boyland 21 di Genosar.
In senso orario da in alto a sinistra 1st Sgt.. Avraham Grintzvaig 1st Sgt.. Gal Bason 1st Sgt.. Amit Yeori il tenente Roy Peles 1st Sgt.. Guy Boyland / IDF Portavoce

Rockets aimed at central Israel late Saturday making a mockery of an Israeli ceasefire extension. Five soldiers killed in last 24 hours.
7/26/2014 Rocket barrage from Gaza. Hamas fired rockets at central Israel around 10 p.m. Saturday making a mockery of a four-hour Israeli ceasefire extension that began two hours earlier. Meanwhile Israel's Diplomacy and Security Cabinet has convened to discuss a request by diplomats to extend the ceasefire further.
Hama's Ezzedine al-Qassam brigades said in three separate statements that they had fired two rockets at Tel Aviv in central Israel five at Nachal Oz in the south and another five at the southern city of Ashkelon.
Two rockets were reportedly intercepted by Iron Dome anti-missile batteries over Ashkelon. Other rockets had been aimed at the Shaar Hanegev area near Gaza. No missile seems to have reached Tel Aviv.
Terrorists fired mortar shells at Israeli communities near Gaza shortly after 8:00 p.m. Saturday after Israel approved a four-hour extension of the "humanitarian ceasefire" that both sides honored for 12 hours from 8:00 a.m. To 8:00 p.m.
Gazans used the respite to try and dig out bodies from the rubble of destroyed neighborhoods in Beit Hanoun Shejaiya and elsewhere. The total death toll in Gaza in 19 days of fighting is reportedly over 1000.
Five IDF soldiers were killed in several incidents in the last 24 hours.
They are First Sergeant Amit Yeori hy"d 20 of Jerusalem; Lt. Roy Peles 21 of Tel Aviv First Sgt. Avraham Grintzvaig 21 of Petah Tikva First Sgt. Gal Bason 21 of Holon and First Sgt. Guy Boyland 21 of Genosar.
Clockwise from upper left 1st Sgt. Avraham Grintzvaig 1st Sgt. Gal Bason 1st Sgt. Amit Yeori Lt. Roy Peles 1st Sgt. Guy Boyland / IDF Spokesman

Why Christians are under pressure to exit Iraq. Published June 13 2014
A population of 1.2 million in the 1990's reduced to 300000. Internally displaced Iraqi girl holding a children's Bible. Kurdistan November 2007.
World Watch Monitor. BBC reports have described ISIS ambitions to create an Islamist caliphate spreading from northern Iraq across to north-west Syria. If ISIS can hold Mosul and consolidate its presence there it will have taken a giant step towards its goal of creating an Islamist region controlled by insurgents that connects Iraq and Syria. Apart from the overall population being targeted in the past there has also been ISIS violence explicitly aimed at Christians.
Before this week's attacks about 300000 Christians were estimated to live in Iraq out of more than 1.2 million at the beginning of the 1990s. Since then large numbers have either fled abroad (Jordan Lebanon and Syria) or to the northern Kurdish region as a result of the severe anti-Christian violence; e.g. church attacks kidnappings killings robberies rapes and threats.
This exodus of Christians means a loss of pluralism and an increase of intolerance in an already divided Iraqi society.
The Archbishop of Mosul Amel Nona said that in the 11 years following the 2003 US-led overthrow of Iraq's President Saddam Hussein Christians in Mosul had declined from 35000 to 3000. This week Mosul's last remaining Christians had left their homes he said.
Describing reports of attacks to four churches and a monastery in Mosul the Archbishop said "We received threats… [and] now all the faithful have fled the city. I wonder if they will ever return there."
Some reports however say Christians have already returned to Mosul while other sources claim that all have fled and are unlikely to return.
An organisation partnering with Christians in Iraq has told World Watch Monitor that some families who fled Mosul decided to return due to being unable to find refuge and fearing street fights between the Iraqi Army and the ISIS forces "some families mentioned it is better to die at home than staying on streets."
Chaldean Priest Qais Kage told Fides Agency "The advance of the ISIS militiamen is favoured by large tribes and Sunnis clans. What happened in Mosul is significant such a big city cannot fall in a few hours without support from within. The chaos and political division of the country due to sectarian conflicts promotes the advance of the militants who have come from outside the Iraqi army has left everything in their hands." Guard protecting a church in a suburb of Baghdad. The Iraqi government ordered concrete walls to be put around churches for protection. December 2011
World Watch Monitor. Kurdistan and the rest of Iraq
Iraq is divided in two parts the semi-autonomous Kurdish region in the North officially governed by the Kurdish Regional Government (KRG) based in Erbil and the large remaining Arab part controlled by the Iraqi Government in Baghdad. Kurds and Arabs have their own languages and culture. Most of Iraq's oil resources are found near Kirkuk and Mosul the border areas between the Kurdish region and Arab Iraq and these are amongst the most violent places of Iraq. Christians are caught here in the crossfire of two different battles one for a Kurdish autonomous country and one for a religious cleansing of Iraq by Islamic terrorist groups who wish to make the country purely Islamic. The Kurdish aspiration for sovereignty - a desire three Sunni provinces in Arab Iraq have expressed as well - could well be one of the most destabilising factors for Iraq. Fleeing to Kurdistan
A group of internally displaced Iraqis waiting to receive relief. Kurdistan March 2009.
World Watch Monitor
While the north of Iraq has been developing into a more and more dangerous place for Christians those who flee to the Kurdish region are now considered refugees inside Iraq.
As refugees they face high unemployment and inadequate housing plus difficulty in finding schooling (especially university) for their children inadequate medical care and monthly food rations due to registration problems and discrimination.
ISIS increased extremist Islamic pressures
Iraq remains at number four of the 50 countries listed on the World Watch List ranking the most difficult nations for Christians to live. The list is published annually by Open Doors International a charity supporting Christians worldwide who live under pressure because of their faith. The situation for Christians in central and south Iraq is as bad as last year however the north is developing into a more and more dangerous place for Christians.
The main persecution 'engine' in Iraq says Open Doors is Islamic extremism. Islamic extremist groups desire a religious cleansing of Iraq and wish to make the country purely Islamic. Since the US led invasion of Iraq in 2003 the situation has continuously deteriorated due to considerable levels of violence by Islamist militants and insurgent groups. Prohibited under Saddam Hussein Islamist political parties - Shiite and Sunni - have made their entry to politics and even constitute the majority in parliament.
Since 2003 anti-Western and anti-Christian sentiments tend to go hand-in-hand. These Islamist groups have increased in number in the North under the influence of the civil war in Syria. One of their aims is fulfilling jihad and thus resulting in annihilation of the country's Christian population. This situation is aggravated by government impunity.
According to Open Doors International in general Iraqi society has increasingly become more Islamic. There is an increase in social control of women the wearing of the headscarf and observance of Ramadan. Even Christian women in Baghdad and Mosul have been forced to veil themselves in order to move safely outside of their homes.
Explanation of background of ISIS
The group ISIS is an Iraq and Syria-based Sunni extremist group. ISIS follows an extreme interpretation of Islam promotes sectarian violence and targets those with other opinions as infidels and apostates.
In October 2004 ISIS-leader Abu Musab al-Zarqawi pledged allegiance to Osama bin Laden. This made the group an affiliate of al-Qaeda. In the first year of the war in Syria late 2011 ISIS engaged in that war through one of the groups that originally assimilated into ISIS Jabhat al Nusra. Between the leaders of ISIS and al-Nusra grew a division. This led to a split between the two jihadist groups and later caused infighting between both groups.
The current leader of ISIS is Ibrahim Awwad Ibrahim Ali al-Badri the man is also known as Abu Bakr al-Baghdadi or Abu Du'a. ISIS is said to have only some 2500 Iraqi and foreign members in Iraq and some 5000 in Syria both Syrians as well as many foreigners. ISIS also operates in Lebanon and Turkey.
ISIS has undergone several name changes ranging from the Islamic State of Iraq and the Levant (ISIL) also known as Islamic State of Iraq and al-Sham (ISIS this abbreviation is mostly used) or in Iraq as Da'ash.
Old man living in a monastery in Northern Iraq.
World Watch Monitor
The role the Syrian conflict plays in Iraq
ISIS has said it wants to establish an Islamist-led state (or Caliphate) which straddles across both Iraq and Syria.
The role of the civil war in Syria is significant it led to a rise in recruitment and funding of Al Qaeda inspired groups in Iraq in 2013.
In the current instability in Syria the position of Islamist radicals and ant-Christian attitudes should not be underestimated according to Open Doors. ISIS is now better established in Syria so Syrians seem to be pressured to choose between Assad and Islamist radicals.
From ISIS-controlled regions in Syria's northern city of Raqqa reports of Christians have emerged of them being given an ultimatum of converting to Islam being killed or signing a 'dhimmi contract'.
The contract is an integral part of traditional Islamic sharia law dating back to medieval times and requiring non-Muslims in this instance Christians to pay protection money which only allows them to gather for worship in churches.
Under the dhimmi contract public expressions of Christian faith are not allowed. These prohibitions include Christian wedding and funeral processions; ringing of church bells; praying in public and scripture being read out loud for Muslims to hear; Christian symbols like crosses cannot be displayed openly; churches and monasteries cannot be repaired or restored irrespective if damage was collateral or intentional; and Christians are also not allowed to make offensive remarks about Muslims or Islam.
The dhimmi contract also enforces an Islamic dress code like the veiling for women and commercial and dietary regulations including a ban on alcohol.
According to Open Doors about 20 Christian leaders have signed to contract in Syria. If they keep these rules and live as dhimmis they will be protected. If not they will be 'put to the sword'.

The rise of political Islam in Europe. Published July 09 2014 by Frans Veerman
Analysis Why jihad is not as big a threat as creeping 'participation' After the allegations of Islamists infiltrating British education in schools earlier this year. An emergency report was commissioned "Operation Trojan Horse" to investigate practices at 21 schools in Birmingham including Park View (pictured). After the allegations of Islamists infiltrating British education in schools earlier this year. An emergency report was commissioned "Operation Trojan Horse" to investigate practices at 21 schools in Birmingham including Park View (pictured). SWNS. There are increasing fears that European-born young men who go to Syria will get caught up in the fight of radical Islamic extremists to establish an Islamic Sharia-based state across Syria and Iraq and then return to their own countries to try to do the same. A British man told the BBC on Friday he'd been fighting with the Al Nusra front and would not return until the 'black flag of Islam' flies over Buckingham Palace. In April 2014 Tony Blair urged the West to set aside its differences with Russia and China to focus on the growing threat from radical Islam. Blair said tackling "a radicalized and politicized view of Islam" should be at the top of the global political agenda. The former British prime minister did that in the context of his reflections on the action of Egypt's military government against its Muslim Brotherhood opponents. According to Blair "the Muslim Brotherhood government…was systematically taking over the traditions and institutions of the country."
Just before Blair's speech news about the alleged plot to Islamize British schools in Birmingham increasingly caught the headlines of the press in the UK. Here too radical Islamist expressions of Islam seemed to be involved in taking over "traditions and institutions of the country".
Today estimates put the number of Muslims living in Europe at about 44 million - no official data is available but almost all European countries host a Muslim minority. The vast majority are responsible citizens. But it is important for Western governments to understand that Islam has a radical part –called 'political Islam'- that is not homogeneous but has violent as well as non-violent faces; and that in fact it's the NON-violent faces of political Islam that are the most dangerous for their societies.

'Islamism' or 'political Islam'
A crucial factor generating tensions in the West is the presence of 'Islamism' or 'political Islam' in all of its different manifestations within Muslim communities. Islamism can be defined as "forms of political theory and practice that have as their goal the establishment of an Islamic political order in the sense of a state whose governmental principles institutions and legal system derive directly from the shari'ah."
Analysts often equate such Islamists with 'jihadists' and do not distinguish between violent and non-violent strands. In his study of the spread of Islamism (or 'political Islam') in Europe Lorenzo Vidino (an academic and security expert who specialises in Islamism and political violence in Europe and North America a Policy Adviser at the European Foundation for Democracy) talks about Islamism as an "extremely diverse and ever evolving political movement".
According to Vidino "There are basically three categories of Islamists violent rejectionists [in his paper he uses 'jihadists'] non-violent rejectionists and participationists."
Each of these components of political Islam has a different presence structure and modus operandi. Each consequently presents a different kind of challenge to Europe. Europeans are finally paying attention to the jihadist threat and have begun to devise new solutions to contain it. This is not least due to the fact that "homegrown" Jihadists are fighting in the hundreds in Syria and provided they survive come back radicalized. However Europeans still have only a limited understanding of the other two segments of the movement.
'Jihadists' or 'Violent rejectionists'
"Violent rejectionists often referred to as jihadists are individuals and networks that often linked to or inspired by al Qaeda reject participation in the democratic system and use violence to advance their goals" says Vidino. Violent rejectionists are usually the main if not the only targets of European counter-radicalization programs.
'Non-violent rejectionists'
According to Vidino "Non-violent rejectionists are individuals and groups such as Salafists and Hizb ut-Tahrir which openly reject the legitimacy of any system of government not based on Islamic law but do not at least publicly and openly advocate the use of violence to further their goals."
"Salafism preaches a return to a mythical Islamic golden era that can only be obtained by referring to the only unadulterated sources the Quran and the hadith. Salafism is "not only scripturalist but also literalist" arguing that Muslims should behave exactly how the pious forefathers of Islam behaved according to these sources" writes Vidino. "Most refute violence at least in Europe but some do not and are better categorized as violent rejectionists—the lines are in some cases blurred. Salafism has been able to attract a growing number of European Muslims through its claims of simplicity meaning and moral superiority" Vidino adds. In the Birmingham schools recruitment of Salafist parents onto committees was shown as one strategy used.
Hizb ut-Tahrir (HT) "officially aims at disseminating its ideology and challenging the existing status quo without resorting to violence" according to Vidino. As with Salafism the lines are however blurred. Vidino says HT's "rhetoric is sophisticated and skillfully tailored to the ears of Western Muslims…Members of HT tend to be highly educated young professionals who are second-generation Muslim immigrants in Europe and their ranks are buttressed further by a small cadre of converts."
'Participationists'
Vidino sees "at the bottom of the Islamist pyramid the numerically most significant component of political Islam in Europe the Muslim Brotherhood and other 'participationist' Islamic Movements." "Participationists are individuals and groups which adhere to that strand of Islamism that advocates interaction with society at large both at the micro-level through grassroots activism and at the macro-level through participation in public life and the democratic process" explains Vidino. "Unlike rejectionists" he says "such organizations have made a conscious decision to avoid unnecessary confrontation and have instead opted for a clever and flexible policy of engagement with the European establishment."
The role of the Muslim Brotherhood in Western countries
The characteristics of this 'participationist' role are according to Vidino "precisely outlined in the seminal book Priorities of the Islamic Movement in the Coming Phase published in 1990 by the top Muslim Brotherhood ideologue Yusuf al-Qaradawi. Qaradawi devotes a large section of his book to the presence of Muslim minorities in Western countries and the unprecedented opportunity that this phenomenon may represent for the Islamic Movement which in Qaradawi's words can "play the role of the missing leadership of the Muslim Nation [umma] with all its trends and groups" in guiding and shaping the minds of Muslim immigrants living in the West."
Vidino observes "Qaradawi has a simple recipe for how the Islamic Movement can become the guide of Muslim communities in the West "Try to have your own small society within the larger society" says Qaradawi "your own Muslim ghetto." The Egyptian cleric advocates the creation of a web of Islamic centers think tanks magazines mosques and conferences so that the Islamic Movement can spread its politicized version of Islam among Western Muslims. At the same time Qaradawi advocates moderation and relative openness when dealing with non-Muslims. At least in these early stages he writes confrontation can only damage the movement whereas displaying a moderate façade will allow the Brothers to operate under the radar screen."
According to Vidino "A second goal common to all European Brotherhood organizations is the designation as official or de facto representatives of the Muslim community of their country. Becoming the preferred—if not the exclusive—partners of European governments and elites would serve various purposes. One publicly and proudly declared by the Brothers is to positively contribute to the future of European society. Highlighting common values the Brothers in fact present themselves as a moderate force encouraging Muslims to simultaneously participate in society and spread their Islamic principles which ultimately benefit everybody."
Vidino concludes "by leveraging such a relationship in fact the Brothers aim at being entrusted by European governments with administering all aspects of Muslim life in each country. They would ideally become those whom governments task with preparing the curricula and selecting the teachers for Islamic education in public schools appointing imams in public institutions such as the military the police or the prison service and receiving subsidies to administer various social services."
Back to the Birmingham schools
This brings us back to the Birmingham schools. The five-pronged strategy presented in the leaked document describing "Operation Trojan Horse" very much reflects Qaradawi's vision for the spread of the Islamic Movement in the West. It is the archetype of the participationist strategy.
Educational institutions are gradually infiltrated and taken over. There is no outbreak of violence; the key is (intense) pressure. This is the non-violent face of political Islam. Although creating a culture of fear and intimidation in schools marginalizing or forcing teachers out of their jobs leading children at a supposedly non-religious primary school in anti-Christian chanting cancelling normal Christmas activity…all this could be considered (hidden) 'violence' too.
The document "Operation Trojan Horse" shows the participationists could tap into the pool of Salafi parents. These parents are not likely to commit direct violent actions but they could be prone to strong radicalization of their religious goals.
Political Islam gradually expands territory
Western governments have to understand that the events in Birmingham are very typical of the way Islam is expanding in the West. Political Islam is gradually expanding its territory partly by radicalizing moderate Islamic expressions partly by the proliferation of mosques and partly by taking over "traditions and institutions" in countries. Violent incidents are even useful in this strategy rare incidents of physical violence give participationists the possibility to side with the government against the 'bad guys' while proclaiming themselves the 'good guys'. The effect is a vicious circle of appeasement policies by the local authorities that facilitates the further spread of political Islam and leaves the non-Muslim population defenseless or otherwise provokes an unwelcome 'far right' sentiment in society.
It follows that Western governments have to reflect well on their limits in respect to the manifestations of political Islam. The culture of 'appeasement' makes their citizens and societies vulnerable to manipulation by Islamists for the sake of furthering their Islamic supremacy in the West. In the end this could be devastating for Western societies. Serious public debate and strict government policies are indispensable to turn the tide of Islamist expansion.
FULL REPORT:
"Islamism in Europe" Dr. Lorenzo Vidino Senior Fellow at the Center for Security Studies ETH Zurich and a Policy Adviser at the European Foundation for Democracy

Pakistani Muslim NGO highlights forced conversion of Christian women June 09 2014. Christian girl in Central Pakistan. World Watch Monitor. A Pakistani Muslim NGO says that every year between 100 to 700 Christian women "usually between the ages of 12 and 25 are abducted converted to Islam and married to the abductor or third party". In its investigative report "Forced Marriages & Forced Conversions in the Christian Community of Pakistan" the Movement for Solidarity and Peace (MSP) identifies a pattern. It says that in most of these abduction cases the parents of Christian victims file a police report but in response the abductor's relatives or friends file another police complaint on behalf of the abducted Christian woman claiming that she wilfully married and converted to Islam and that her parents are now "harassing" her unlawfully. Pakistani women in the traditional burqa returning home from their morning visit to the local shops. April 23 2014. World Watch Monitor
Of Pakistan's approximate 185 million population about 95% are Muslims - 20-30% Shia the majority Sunni. Christians account for about 2 per cent of the total population and about the same number are Hindus. The last 1% are of other religious minorities. The MSP represents the Hazara community a distinct Turkic ethnic group from the areas bordering Afghanistan (in which country they make up 13% of the population). They belong to the Shiite branch of Islam and are treated with suspicion. In Pakistan Hazaras have lost thousands of their people in the last two decades in sectarian killings. Being itself subjected to violence and discrimination the MSP confirms similar treatment meted out to Christians. The report notes that after abduction these Christian women are subjected to "sexual violence rape forced prostitution human trafficking and sale or other domestic abuse" so when produced before the court and asked to testify if they were abducted these women (and sometimes children) give a statement in favour of their captors for fear of threats to their life and those of their family.
MSP says the report is based on field research compiled by legal expert Emad Ansari during the summer of 2012; it includes numerous interviews with local CSOs national policymakers and diverse stakeholders from amongst the Pakistani judiciary.
Backing up MSP's research the respected national Pakistani daily paper 'Dawn' has also presented an investigation of such an incident a Hindu girl whose parents filed a police complaint about her forced conversion. Hindus also suffer abduction of their women and forcible conversion to Islam. The investigation shows that it is quite difficult to actually say whether the marriage was contracted with complete wilful consent. (See also World Watch Monitor's recent report from Turkey).
Similarly the United States Commission on International Religious Freedom (USCIRF) 2014 report also alludes to forced conversion of Christian women in Pakistan and notes abduction of a 14-year-old Christian who was forcibly converted to Islam and then given in marriage to her captor.
This USCIRF report notes that Pakistani Christians are a struggling and socio-economically marginalized group of which about 80 per cent lead life in abject poverty. Because of their small number and poor status they "are subjected to human trafficking and sale through debt transfers physical abuse and economic exploitation." In this situation the exploitation of Christian women is much easier and the crimes go unpunished with impunity.
The report does not rule out wilful conversions due to socio-economic reasons. "Social and economic disparities and poverty remain a major reason for wilful conversions from Christianity to Islam" the report says. It notes the role of social pressure for upward mobility by 'conversion'.
The National Commission for Justice and Peace a Catholic organization working in Pakistan recorded 624 media reports of Christians' conversion to Islam between the years 2000 and 2012. The MSP comments that from these media reports it is difficult to find out how many conversions were of a coercive nature. However it notes that "The line between wilful and coerced conversions becomes further blurred when the reasons for conversion include a need for security escape from discrimination or fear of future violence". (Life can clearly appear to be easier for women who marry 'above their station' through conversion). However the MSP report stresses that "coercive evangelization and targeted conversions are taking place".
Talking to World Watch Monitor Albert David the chairman of the Pakistan United Christian Movement stressed that the government should take measures to stop forced conversion. He also appealed to the chief justice of Pakistan to take action if the government fails to introduce special measures.
"Forced Marriages & Forced Conversions in the Christian Community of Pakistan"
http://d3n8a8pro7vhmx.cloudfront.net/msp/pages/162/attachments/original/1396724215/MSP_Report_-_Forced_Marriages_and_Conversions_of_Christian_Women_in_Pakistan.pdf?1396724215

Bombs kill dozens in Nigerian Christian district and Jos. May 21 2014 by Illia Djadi
Boko Haram suspected; president pledges coordination with international forces
Aftermath of suicide bomb attack in Kano Nigeria on Sunday May 18 2014
World Watch Monitor. At least 5 people were killed May 18 by a bomb blast in the Christian district of Kano in Northern Nigeria.
That attack was followed by an even more deadly one on May 20 when two bomb explosions rocked the city of Jos in Nigeria's heartland. Two bomb blasts were reported one in a cargo truck and the other on a minibus within minutes of each other. Early casualty reports none yet confirmed ran as high as 118 killed.
The May 18 attacker in Kano triggered the suicide bomb at about 9:30 p.m. in the Sabon Gari area of Kano the capital of the Nigerian state of the same name. Local residents and witnesses said they heard a loud explosion followed by sounds of chaos. Kano State Commissioner of Police Aderenle Shinaba said three men a 12-year-old girl and the bomber were killed by the blast.
Seven people were injured four of whom have been treated and released.
The police tally of fatalities is contested by local media which have reported between 10 and 25 killed in the attack. Conflicting reports over the number of victims is frequent in Nigeria as security authorities tend to report lower numbers of casualties.
The blast which occurred as dozens of people attended the opening ceremony of a new hotel could have been even more deadly. But the bomb placed in a car exploded too far from the crowd to cause greater casualties.
No group has claimed the responsibility for the Kano or Jos attacks but they bear the hallmarks of the violent Islamic sect Boko Haram responsible of the abduction of more than 200 school girls in Chibok in April. ''This is another attack targeting Christians because the majority of people living in Sabon Gari are Christians. Any attack in this busy area will hit members of Christian community'' a Church leader who asked not to be named out of concern for his safety told Watch Monitor.
Sabon Gari is a Christian enclave within Kano the commercial nerve centre of northern Nigeria a mainly Muslim region. It has been the target of several Boko Haram attacks. In July 2013 at least 12 people were killed in multiple explosions. Three months earlier suicide blasts at a bus station in the same district claimed at least 25 lives and injured 60. The bus station is primarily used by passengers heading for the mostly Christian South of the country. Sabon Gari symbolized a sanctuary of liberty for all those – Christians moderate Muslims and foreigners – who feel oppressed by Sharia the Islamic Law adopted in 2000 amidst of a wave of radicalisation of Islam within 12 northern states of Nigeria.
Unlike other areas of Kano the Sabon Gari district has a large number of churches along with shops restaurants hotels — as well as bars and brothels. That last attraction has made the area particularly irksome to the Hisbah or Islamic police whose activism in enforcing Islamic principles has made headlines. In November the Hisbah smashed nearly a quarter-million beer bottles in a public ceremony as part of a crackdown against "immoral" behavior. In April it staged a mass wedding of 1000 couples to reduce the state's "marital problem."
The Sunday-night bomb attack in Kano came a day after President Goodluck Jonathan along with leaders of neighboring Chad Cameroon Niger and Benin pledged during a meeting in Paris to step up cooperation to target the Boko Haram insurgency. The United States United Kingdom and the European Union have pledged technical assistance.
Boko Haram's five-year campaign to impose Islamic law in Nigeria has led to thousands of deaths. Its attacks have spread from the Northeast stronghold of Borno State to central Nigeria. Dozens were killed in two separate bombs blast on the outskirts of the capital Abuja in recent weeks. Some analysts have said the group is behind deadly attacks carried out by ethnic Fulani herdsmen in the states of Plateau Kaduna and Taraba in recent months.
Boko Haram is suspected of taking its campaign beyond Nigeria on May 17 when it attacked the town of Waza about 15 kilometres inside Cameroon. Ten Chinese engineers were kidnapped and a Cameroon solider was killed.
On Monday May 19 as life in Sabon Gari attempted to return to normal police in Kano said they had averted "another devastating bomb blast" by neutralising a Mitsubishi station wagon loaded with explosives.

perché 1/3 del genere umano è nel medio-evo islamico e un altro 1/3 è nel nazismo bildenberg Perché i Rothschild odiano fino a questo punto Israele! Skinheads attacco israeliano Calcio in Polonia. Due giorni dopo che la squadra di calcio Maccabi Haifa è stato attaccato in Austria un'altra squadra di calcio israeliano viene attaccato. Con Sarah Leah Lawent. Prima pubblicazione 2014/07/26 due giorni dopo un attacco calciatori Macabbi Haifa dai rivoltosi filo-palestinesi durante una partita amichevole a Lille in Francia una seconda antisemita ha avuto luogo in Polonia. Venerdì scorso il F.C. Squadra di calcio Ashdod che si è allenato in una città vicino a Varsavia in Polonia è stato attaccato da almeno 30 skinheads durante una partita di pratica locale. Secondo i rapporti gli skinhead sedevano sugli spalti e ha iniziato a cantare epiteti antisemiti ai giocatori israeliani. Hanno cercato di correre il campo ma sono stati fermati dalla sicurezza. Gli skinheads poi tornati con i rinforzi e riuscirono a scoppiare sul campo di gioco il proprietario-pepe spruzzo di squadra Jacky Ben Zaken allenatore Nir Klinger e diversi altri membri dello staff. Assistant Coach Shmuel Buchris ha tentato di resistere agli aggressori ma a seguito di un colpo alla testa ha perso conoscenza per alcuni minuti per cui ha ricevuto cure mediche. Gestione del team ha detto che alcuni degli aggressori erano stati armati di coltelli e che era del tutto casuale che la situazione non ha avuto risultati più gravi. Amministrazione ha deciso di tornare in Israele prima del previsto. Il team volerà in Domenica. Skinheads Attack Israeli Soccer Team in Poland. Two days after the Maccabi Haifa soccer team was attacked in Austria another Israeli soccer team is attacked. By Sarah Leah Lawent. First Publish 7/26/2014 Two days following an attack on Macabbi Haifa soccer players by pro-Palestinian rioters during a friendly match in Lille France a second anti-Semitic has taken place in Poland. On Friday the F.C. Ashdod soccer team which has been training in a town near Warsaw Poland was attacked by at least 30 skinheads during a local practice game. According to reports the skinheads sat in the stands and started chanting anti-Semitic epithets at the Israeli players. They tried to rush the field but were stopped by security. The skinheads then returned with reinforcements and succeeded in bursting onto the playing field pepper-spraying team owner Jacky Ben-Zaken coach Nir Klinger and several other staff members. Assistant Coach Shmuel Buchris attempted to resist the attackers but following a blow to the head lost consciousness for a few minutes for which he received medical attention. Team management said that some of the attackers had been armed with knives and that it was quite fortuitous that the situation did not have graver results. Management decided to return to Israel ahead of schedule. The team will be flying in on Sunday.
IS invades monastery steals 'everything' from Iraqi Christians. Published July 22 2014 by World Watch Monitor. Share on facebookShare on twitterShare on google_plusone_shareShare on redditMore Sharing Services20
Little Iraqi girl plays by her tent at the Kelek refugee camp; near Erbil. June 13 2014
World Watch Monitor. After every known Christian is reported to have left Mosul Islamic State fighters IS have now taken over a monastery near the largely Christian town of Qaraqosh 32 miles southeast of Mosul.
According to Agence France Presse IS expelled its three resident monks a cleric and a few families living there ordering them to leave on foot with nothing but their clothes. Members of the self-proclaimed "Islamic Caliphate" stormed the ancient fourth-century monastery Mar (Saint) Behnam run by the Syriac Catholic church on Sunday July 20. "You have no place here anymore you have to leave immediately" a member of the Syriac clergy quoted the Sunni militants as telling the monastery's residents. According to AFP the monks walked several miles before being picked up by armed Kurdish fighters who drove them to Qaraqosh. The BBC reported that Syriac Catholic leaders have said priceless manuscripts about both the history of Iraq and the Church are now at risk in the monastery. Militants of IS are reported to have killed Dr. Mahmoud Al-Asali a professor of Law at the University of Mosul on July 21. According to Ankawa.com Al-Asali a Muslim was killed for objecting to IS looting and destroying Iraqi Christians' possessions in Mosul but WWM could not independently verify this. The office and residence of the Syrian Catholic Archbishop of Mosul Yohanna Petros Moshe (in one building) has been burned down.
Syrian-Catholic Archbishop of Mosul; Yohanna Petros Mouche.
Courtesy of catholiclane.com He is now in Qaraqosh where World Watch Monitor spoke to him 'My concern now is how to feed and shelter all the people who have fled' he told us. Syrian Catholic priest Nizar Semaan who works with Archbishop Moshe said to Agenzia Fides that the international community has a "disturbing passivity to what is happening in that area."
Semaan continued "For example the time has come to include these groups in the list of terrorist organizations condemned by international bodies and above all it is necessary to make public the names of the countries and forces that finance them. Intelligence agencies and the governments of various countries certainly know where certain weapons and money that keep these groups going come from. It would be enough to stop the flow for a month and these groups would not have any more force."
He also said it is necessary to involve leaders and followers of Sunni Islam in an effort to isolate the jihadist groups.
ISIS demands Christians convert to Islam pay a fine or face "death by the sword."
On Friday the Al Qaeda splinter group IS issued an ultimatum to Iraqi Christians living in Mosul. They said by Saturday July 19 at noon (Iraqi time) they must convert to Islam pay a fine or face "death by the sword."
According to CNN the IS-appointed governor of Mosul Salman al-Farisi declared that any family choosing to stay in Mosul and refusing to convert to Islam would be required to pay 550000 Iraqi dinars (about $470).
The people who decided to leave out of fear or an inability to pay the fine were prohibited from taking with them anything but the clothes they were wearing and a total of 52 Christian families left Mosul early Saturday morning.
"They told us 'You are to leave all of your money gold jewellery and go out with only the clothes on you'" Wadie Salim told CNN. Other sources told World Watch Monitor everything had been taken from them at the checkpoints even including medicines.
On Saturday Chaldean patriarch Louis Sako told AFP "Christian families are on their way to Dohuk and Erbil" in Kurdistan. Bishop Yosip Benjamin in the neighbouring town of Tel Keif told The Telegraph "We're providing people with shelter food and water ... they can't travel without the money to buy tickets". And he said Tel Keif's residents were fearful of suffering the same fate as their Mosul neighbours.
UNICEF confirmed the Christians' exodus from Mosul Dr Marzio Babille is its Iraq Representative. "Most of (them) are moving towards the towns of Tilkif Batnaya and Alqosh. 40 families have moved to the east towards Qaraqosh and 30 have been accepted in the province of Dohuk. Twenty families have reached Erbil the capital of the autonomous region of Iraqi Kurdistan where a small reception center in collaboration with the Chaldean Archdiocese was set up".
Global Reactions to ISIS
United Nations Secretary-General Ban Ki-Moon has issued a statement "condemning IS attacks in the strongest terms - the systematic persecution of minority populations in Iraq by the Islamic State [of Iraq and Syria] and associated armed groups."
The UN chief highlighted that "any systematic attack on the civilian population or segments of the civilian population because of their ethnic background religious beliefs or faith may constitute a crime against humanity."
Late on Monday the 15 member Security Council also "denounced the persecution of Christians and other minority groups in northern Iraq which used to be home to minority communities that had lived together for hundreds of years before coming under direct attack by the group known as (IS) and its allies".
The U.S. State Department also "condemns in the strongest terms the systematic persecution of ethnic and religious minorities by the terrorist group [IS] adding that the US government was "outraged by ISIS's recent announcement that Christians in Mosul must either convert pay a tax leave or face execution in the coming days."
Human Rights Watch has published a report outlining the killing kidnapping and threatening of religious and ethnic minorities in Mosul since IS captured Iraq's second largest city on June 10.
"ISIS should immediately halt its vicious campaign against minorities in and around Mosul" said Sarah Leah Whitson Middle East director at Human Rights Watch.
The actions of ISIS have been strongly condemned by Muslim experts. On the ground in Baghdad this Sunday local Muslims joined Christians at a service to show their solidarity. The New York Times reported a Muslim woman sitting next to a Christian woman who was in tears whispering to her "You are the true original people here and we are sorry for what has been done to you in the name of Islam."

Two Finnish Christian aid workers killed in Afghanistan. Published July 25 2014
Herat Afghanistan. World Watch Monitor. Two Finnish women working for a Christian aid charity have been killed by gunmen in Herat Afghanistan; both had worked in Afghanistan for 16 years having arrived there together in March 1997.
Two men travelling by motorcycle shot two women who worked for the International Assistance Mission IAM - while they were in a taxi. No group has immediately claimed responsibility for the attack. Herat is the major city in north-west Afghanistan and has escaped much of the violence of Kabul Helmand and the south-east close to Pakistan in recent years. The IAM has worked continuously in Afghanistan for nearly 50 years since 1966. The organisation is well known there as an openly Christian aid organisation that works to capacity build in healthcare and socio-economic development. The charity said on Thursday it was informing relatives that the two Finnish expatriate female staff members had been killed in Herat. Their names were still being withheld at time of publication. "Our prayers are with their relatives friends Afghan and international colleagues" acting executive director Finnish doctor Heini Makila said in a statement. A close Finnish friend who knew both women told World Watch Monitor that they were experienced aid workers who 'wouldn't have disobeyed directives or been in any way careless' and saw no reason why they would have been a target. He said the two women had a 'profound reputation' and that Afghans would be deeply affected by their loss.
"To say I and the thousands of Afghans and expats who saw their selfless service – to say we are devastated – is a vast understatement. These women have given their lives – now literally – to help and serve the neediest of the needy in the hardest of places. Both women were in their fifties and have served in Afghanistan for over 15 years. Through a commitment to love the people of Afghanistan they'd lived through the tumultuous Taliban years and the unpredictable and increasingly dangerous years of the soon-to-end Karzai regime. Helping the most marginalised Afghans – women – through mental health and psychiatry projects they had forsaken an easy comfortable life in Finland. Both had spent extended periods of time in Finland to further train to meet more specific needs as they sought to increasingly train local women to a higher level. One had just returned last week after 18 months in Finland and was so excited to be back in Herat and to get back to work. With a Thursday/Friday weekend they had gone early to the bazaar to shop and were shot by armed assailants as they left in their trusted taxi. Both died of their wounds on the way to hospital." Another Finnish former aid worker in Afghanistan who knew them well remembered "I met them arriving together on their first day in 1997 and now they've died together. They were so full of love for Afghans no job was too small for them to alleviate the suffering they saw all around them".
Local Afghan friends of the two women immediately also posted on social media that the two deaths were 'such a waste of life'.
One of WWM's sources said news reports that IAM was involved in proselytizing was not a belief shared by the many Afghans who knew the charity's work including the Taliban. "Afghans would be the first to stand up and say it is not true. IAM is widely known as a Christian organisation – that is never hidden – which serves the people of Afghanistan…as rare providers of healthcare and other development services IAM workers are appreciated and respected by many of the Taliban leaders".
The friend added that some Taliban were among the first to offer their sympathy when ten people were killed on 5 August 2010 on an IAM medical mission to Eastern Afghanistan now dubbed the 'Badakhshan massacre;' the first armed attack in IAM history. Two workers killed then had worked in Afghanistan for over 30 years.
Another long-standing Christian ex-field worker in Afghanistan told WWM that only the UN has a larger in-country expat presence than the IAM the largest Christian NGO and the longest-serving. After attacks in Kabul on a Community Center used by international workers in April and the murder of three expat workers at the Cure Hospital in April many faith-based NGOs had withdrawn non-essential staff and families from the country or relocated them around Afghanistan.
Many planned to come back in August/September after Ramadan and holiday leave when Afghanistan's election results would be known. Sources say the expatriate community is unsure if these killings make their work impossible to do.
In a separate attack on the same day a market bombing has killed at least six civilians and wounded more than 20 people in the Takhar province.
The violence comes at a tense time in Afghanistan. All foreign combat troops are preparing to leave by the end of the year and votes are being rechecked in a fiercely disputed presidential election to choose a successor to Hamid Karzai.

Catching Our Eye
Freedom - Sudanese 'apostasy' Meriam now in Italy
Meriam Ibrahim who has spent the last month holed up in the US Embassy in Khartoum has been flown to Italy with her children.
She was accompanied by the Italian Deputy Foreign Minister. Her husband Daniel is an American citizen.
Her conviction to death for having renounced Islam for Christianity was overturned after she argued she had always been a Christian.
 
The Italian Dep Min told BBC they co-operated with US State dept & family will be on way to NY as soon as possible
According to Hardwired's Executive Director Tina Ramirez "Meriam's case continues at the Supreme Court and while the criminal punishments for adultery and apostasy remain a threat to many others such as Faiza Abdalla we are working to help Meriam's lawyers continue their fight
and make freedom possible for all Sudanese."
Only last week her family tried to annul her marriage in attempts to keep her in Sudan where forsaking Islam is seen as illegal even though its Constitution guarantees freedom of religion.
Source BBC Hardwired
Malaysian woman to get back 'Allah' Christian CDs
Malaysia's High Court has ordered the return to a Sarawak woman of eight Christian CDs which had the word "Allah" in the title which were confiscated in May 2008.
The woman Jill Ireland tried to bring them into the country from Indonesia. She then challenged their seizure at the airport on grounds of the apparent ban on Malay Christians' use of the word 'Allah' for God when it has been in the Malay language for over a hundred years. She has also asked for a declaration that she has a legitimate expectation to exercise the right to use "Allah" and to continue to own and import such materials.
(Today) Monday 21st July's decision does not give any more clarity over the June 23 ruling
by a federal court that it would not grant the appeal by the Catholic Herald magazine against the Oct 2013 decision that it could NOT use 'Allah' since this word is only for Muslims.
Immediately after the June verdict the Malaysian Government declared that Christians who form about 10% of the mainly Malay-Muslim population of 30 million could still use the word Allah in church since the ban only applied to the Herald.
The decision over the CDs appears to be in line with that but it still leaves Christians confused and uncertain as to what is allowed and what is not.
Uganda troops fight Al Shabab
As reported in our recent article Uganda also has troops fighting Al Shabab in Somalia. In May the US Embassy in Kampala warned churches that there was a credible threat against them. Now it appears as if local Muslim extremists may be exploiting regional tensions to attack their neighbours as Uganda's New Vision reports. 
·
Rispondi
·
Rothschild hell
15 ore fa
about Christian Persecution. "Everyone has the right to freedom of thought conscience and religion; this right includes freedom to change his religion or belief and freedom either alone or in community with others and in public or private to manifest his religion or belief in teaching practice worship and observance." Article 18 Universal Declaration of Human Rights
WHAT IS CHRISTIAN PERSECUTION?
Christian Persecution is any hostility experienced from the world as a result of one's identification with Christ. From verbal harassment to hostile feelings attitudes and actions believers in areas with severe religious restrictions pay a heavy price for their faith. Beatings physical torture confinement isolation rape severe punishment imprisonment slavery discrimination in education and in employment and even death are just few examples they experience on the daily basis.
According to The Pew Research Center over 75% of the world's population live in areas with severe religious restrictions. Many of these people are Christians. Also according to the United States Department of State Christians in more than 60 countries face persecution from their governments or surrounding neighbors simply because of their belief in the person of Jesus Christ.
WHERE IT OCCURS?
In the United States it's easy for believers to take for granted the rights they so regularly enjoy. From praying and worshiping in public to attending Sunday worship services practice of one's faith is generally accepted in America.
But this isn't the case in many nations such as North Korea Saudi Arabia Iraq Afghanistan Somalia Mali Syria etc. in which religion itself is banned or where one faith system is permitted and touted with all others being continually denigrated. The persecution is so severe in many localities Christians are systematically targeted and mistreated because of their religious beliefs. According to The Pew Research Center The Economist Christians today are the most persecuted religious group in the world.
WHERE CHRISTIAN PERSECUTION IS WORST
Every year we release our annual "World Watch List" a ranking of 50 countries that exposes the places Christians are most persecuted across the globe. World Watch List includes individuals in all Christian denominations within an entire nation.
INDEX OF CHRISTIAN PERSECUTION IN THE MOST UNFRIENDLY COUNTRIES
According to this graph the statistic shows the index of the persecution of Christians in the top unfriendly countries around the world 2013. North Korea is the country with the strongest suppression of Christians with an index value of 87.The survey for the World Watch List included various aspects of religious freedom the legal and official status of Christians the actual situation of Christians living in the country regulations from the state as well as factors that can undermine the freedom of religion in a country.
WHY IT OCCURS?
AUTHORITARIAN GOVERNMENTS SEEK TO CONTROL ALL RELIGIOUS THOUGHT AND EXPRESSION
There are variety of reasons why Christians are persecuted. One of the reason it occurs is when severe abuse of Christians takes place under the authoritarian government. In the case of North Korea and other Communist countries authoritarian governments seek to control all religious thought and expression as part of a more comprehensive determination to control all aspects of political and civic life. These governments regard some religious groups as enemies of the state because they hold religious beliefs that may challenge loyalty to the rulers.
HOSTILITY TOWARDS NONTRADITIONAL AND MINORITY RELIGIOUS GROUPS
Another reason why Christians are persecuted is hostility towards nontraditional and minority religious groups. For example in Niger more than 98 percent of the population are Muslims and hostility comes more from society than from the government. Historically Islam in West Africa has been moderate but in the last 20 years dozens of Islamic associations have emerged like the Izala movement which aims to restrict the freedom of 'deviant Muslims' and minority religious groups like Christians.
THE LACK OF BASIC HUMAN RIGHTS
The lack of basic human rights is another significant part of persecution in some countries. For instance in Eritrea violations such as lack of freedom of expression assembly religious belief and movement; extrajudicial killings enforced disappearances extended incommunicado detention torture and indefinite national service cause many Eritreans to flee the country.
Freedom of religion like all freedoms of thought and expression are inherent. Our beliefs help define who we are and serve as a foundation for what we contribute to our societies. However today many people liver under governments that abuse or restrict freedom of religion. Christians in such areas suffer deeply and are denied basic freedoms that humans should be entitled to.
In 1948 the United Nations General Assembly adopted the Universal Declaration of Human Rights. This declaration came as a result of the treatment of the Jews in Nazi Germany. The document states that every person is entitled to basic human rights. This reaffirmed the dignity and worth of all human beings no matter what a person's race color sex language religion political or other opinion national or social origin property birth or other status.
In 1966 the United Nations developed the International Covenant of Civil and Political Rights in addtion to the Universal Declaration of Human Rights. Article 18 of the International Covenant of Civil and Political Rights focuses on four elements of religious freedom Everyone shall have the right to freedom of thought conscience and religion. This right shall include freedom to have or to adopt a religion or belief of his choice and freedom either individually or in community with others and in public or private to manifest his religion or belief in worship observance practice and teaching. No one shall be subject to coercion which would impair his freedom to have or to adopt a religion or belief of his choice.
Freedom to manifest one's religion or beliefs may be subject only to such limitations as are prescribed by law and are necessary to protect public safety order health or morals or the fundamental rights and freedoms of others.
The States Parties to the present Covenant undertake to have respect for the liberty of parents and when applicable legal guardians to ensure the religious and moral education of their children in conformity with their own convictions
The Bible calls us to be advocates of human rights. Psalm 82:3 says "Stand up for those who are weak and for those whose fathers have died. See to it that those who are poor and those who are beaten down are treated fairly." As Christians we need to see that all people are entitled to basic human rights.
WHY WE SERVE PERSECUTED CHRISTIANS?
As Christians in the free world we are to take stand for our persecuted brothers and sisters in Christ. It is a simple matter of compassion and justice to speak up for the suffering (Zechariah 7:9 Luke 11:42 Matthew 25:35-36). In following Christ's example we are to show mercy to those who are suffering especially those in the household of faith (I Corinthians 12:26-27).

Ramadan Day 28- Love. Posted on July 25 2014 by Janelle in Countries Stories
On the second floor of the Abgineh Glass and Ceramics Museum in Tehran Iran in a small unremarkable cabinet resides a collection of oddly-shaped bottles labeled only as 'sprinklers.' In ancient Middle East these bottles were known as 'tear-catchers'; vessels used to capture tears shed by a wife whose husband was at war and offered as proof of her love upon his safe return. In times of death or serious trouble family members gathered tears from all present the bottles representing the sorrows of the family the tears serving as a message in a bottle.
Ages ago King David was convinced that even God was interested in his tears. In Psalm 56 he writes "Put my tears in your bottle – aren't they already recorded in your book?" David knew that God saw every tear rolling down his cheeks and in spite of suffering and persecution David chose to put his trust in the Lord "In God I trust; I have no fear." David was confident that his tears were not shed in vain but were collected by God. The words in Psalm 56 could also be those of our Iranian brothers and sisters; they serve as a reminder for us to 'treasure' their tears.
Recently Open Doors received an Iranian 'tear-catcher' as a present; the bottle an emblem of not only the tears of Iranian Christians but also the pain of persecuted Christians around the world. The tiny vessel speaks of grief tears and suffering but also faith and confidence in the Lord. On this day let us remember the tears of the persecuted reminded that when one suffers all suffer. Our prayers an offering of love for those who have sacrificed so much to follow Christ.
STAND "ONE WITH THEM"
Take a small bottle and fill it with perfume aromatic oils or other fragrant fluids as a reminder of the tears of Christians that are being persecuted. Lift up the sweet aroma as you sacrificially pray for brothers and sisters worldwide.
PRAY "ONE WITH THEM"
Father just as the tears in a bottle speak about grief and suffering they also speak about faith and confidence in You. Today we remember their tears knowing that as one member suffers all members suffer. Amen.

Pastor Saeed Abedini is an American citizen who was thrown into an Iranian prison in the summer of 2012. A few months later he was sentenced to 8 years in prison due to his Christian activities.
Pastor Saeed represents hundreds of Christians who are imprisoned for their faith in Iran. The living conditions can be unspeakable and many live in fear of their lives on a daily basis.
Open Doors is providing a writing campaign for six of these prisoners- as a way to remind them that they are not alone.
Many persecuted believers have said that what motivates them to keep fighting the good fight is knowing that fellow believers whether near or far are praying for them and remembering them in their greatest time of need.
Iran ranks #9 on the 2014 Open Doors World Watch List of countries where Christians face the most persecution. While it has seen an increase in Christian television programs and radio stations the increasing levels of persecution have followed suit due to Iran's extremely oppressive regime.
A great opportunity to help encourage a Christian being persecuted for their faith is to write to them through Open Doors' writing campaigns.
Follow the link below to find out the details you will need to know on how and what to write to these believers today. As Hebrews 13:3 says "Continue to remember those in prison as if you were together with them in prison and those who are mistreated as if you yourselves were suffering."
Help to unify the Body of Christ and uphold these believers in the faith through prayer and encouragement!

Ramadan Day 29- Joy. Posted on July 26 2014 by Janelle in Countries Somalia – Nishan 27 had just graduated from college and was interning at a hospital when he first heard the gospel message. Three years later he made known to his family that he had become a follower of Jesus Christ. Furious with his announcement his family captured him and kept him locked in a dark room in the attic of their home for 13 days without any food. During this time he felt Jesus at his side and it was a time of great joy knowing that He was with him. His only earthly allies however were his sister and mother. Fearful of being caught and punished Nishan's sister secretly brought him meals and only after his mother pleaded with his father was he released.
After that Nishan decided to become a secret believer so as not to get his sister and mother in trouble. He now goes to the mosque but furtively prays to Isa al Masih – In his immediate vicinity Nishan is one of sixteen secret believers who meet at the mosque and call themselves followers of Isa al Misah. By meeting at the mosque their respect in the community is maintained and at the same time they have the opportunity to build relationships with other secret believers.
STAND "ONE WITH THEM"
Today after the sun sets and the day's fasting is over for Muslims invite a neighbor over for dinner. Spend time joyfully giving thanks for His provision and ask that He provide for brothers and sisters who are without.
PRAY "ONE WITH THEM"
Father fill those who worship You in secret believers with a joy that cannot be extinguished by hardships. May their joy be a witness to others who are seeking Your truth. Amen

Somalia – Nishan 27 had just graduated from college and was interning at a hospital when he first heard the gospel message. Three years later he made known to his family that he had become a follower of Jesus Christ….
Read More →
Write To An Iranian Prisoner
Posted on July 25 2014 by Janelle
Pastor Saeed Abedini is an American citizen who was thrown into an Iranian prison in the summer of 2012. A few months later he was sentenced to 8 years in prison due to his Christian activities. Pastor Saeed represents hundreds…
Read More →
Ramadan Day 28- Love
Posted on July 25 2014 by Janelle
On the second floor of the Abgineh Glass and Ceramics Museum in Tehran Iran in a small unremarkable cabinet resides a collection of oddly-shaped bottles labeled only as 'sprinklers.' In ancient Middle East these bottles were known as 'tear-catchers'; vessels…

Meriam Ibrahim Arrives in Italy- Finally Free
Posted on July 24 2014 by Emily
By Kristin Wright Director of Advocacy at Open Doors USA Sheltered inside the US Embassy in Khartoum for the past month and prevented from leaving Sudan Meriam Ibrahim was wondering if she would actually be able to leave- right up…
Read More →
Ramadan Day 27- Self Control
Posted on July 24 2014 by Janelle
The idea of Self control is demonstrated by Muslims on the 27th day of Ramadan when Muslims celebrate the night that they believe God first revealed the words of the Quran to Mohammad. On this night the "Night of Power"…
Read More →
North Korea Then and Now
Posted on July 23 2014 by Janelle
The god-like worship in this closed nation along with the harsh living conditions are images that often come to mind when thinking of North Korea. While many ask God to change these circumstances and free the people of North Korea…
Read More →
Ramadan Day 26- Gentleness
Posted on July 23 2014 by Janelle
Biblical instruction on resistance is usually understood to mean a Christian should respond passively to threats and violence by turning the other cheek. In the midst of severe Muslim-Christian conflict a leading church bishop in Nigeria has repeatedly been quoted…

Ramadan Day 25- Faithfulness
Posted on July 22 2014 by Janelle
El Gasim rubbed his eyes and looked again. Was that a cross in his cell? Moving to a new position to pray he looked back at the place where the cross had appeared. It was still there. Over the next…
Read More →
World Watch List Challenge – #28 India
Posted on July 21 2014 by Janelle
Five years ago Pastor Rasiya Damore was illiterate and unable to read his Bible. Then he joined an Open Doors sponsored Adult Literacy program becoming one of 350 adults in the Jhabua district whose life has been powerfully impacted by…
Read More →
Ramadan Day 24- Goodness
Posted on July 21 2014 by Janelle
North Sudan – It was late in afternoon after the day's work was over that the Bible training session began. Most students had traveled far to attend. Weary due to the day's demands the students were eager to learn because…
http://www.worldwatchlist.us/world-watch-list-countries/
Theology of Persecution
Matthew 5:10-12 Blessed are those who are persecuted because of righteousness for theirs is the kingdom of heaven. Blessed are you when people insult you persecute you and falsely say all kinds of evil against you because of me. Rejoice and be glad because great is your reward in heaven for in the same way they persecuted the prophets who were before you.
For almost 60 years Open Doors has worked in the world's most oppressive and restrictive countries strengthening Christians to stand strong in the face of persecution and equipping them to shine Christ's light in these places. These believers stand strong despite the many obstacles that they face. What are some of the things that we can we learn from their faith?
There is something about hardship that allows us to know God deeply. When times get really tough we discover more about who God is and how He works. Christians who have endured persecution for their faith know this well.
There are no easy answers for why God allows his followers to face suffering. However the lives of persecuted Christians reveal that even when things look out of control believers can rest secure knowing that God is still in control. He is able to give courage peace and even joy to stand strong through the storm. It is through these storms that believers discover God's love in new and powerful ways.
Standing Strong Through The Storm is the curriculum that Open Doors uses to help Christians stand strong in the face of persecution. There are six theological and biblical lessons from this curriculum:
1. Sometimes you need to build yourself a cell
Be still and know that I am God—Psalms 46:10
One Chinese church leader who spent 23 years in prison once said this to Christians who did not face persecution:
"I was pushed into a cell but you have to push yourself into one. You have no time to know God. You need to build yourself a cell so you can do for yourself what persecution did for me—simplify your life and know God."
It is vital that we spend time with God to grow in Him so we are prepared to stand strong in the face of persecution.
2. God keeps secrets
"For my thoughts are not your thoughts neither are your ways my ways" declares the LORD. As the heavens are higher than the earth so are my ways higher than your ways and my thoughts than your thoughts—Isaiah 55:8-9
There have been countless stories of persecuted Christians who have died without seeing the fruits of their labor. However God know all that has been and all that is to come. Our labor is not in vein it is in His hands.
3. Weakness is a direct path to power
That is why for Christ's sake I delight in weaknesses in insults in hardships in persecutions in difficulties. For when I am weak then I am strong—2 Corinthians 12:10
An Egyptian Christian reflected on the way he was treated when he converted to Christ:
"In great suffering you discover a different Jesus than you do in normal life… Pain and suffering bring up to the surface all the weak points of your personality. In my weakest state I had an incredible realization that Jesus loved me even right then."
True empowerment does not come from human means but through Christ alone. It often takes being at our weakest point to realize this.
4. Overcoming is greater than deliverance
Do not be overcome by evil but overcome evil with good. —Romans 12:21
Persecuted Christians no matter what country they are from do not ask us to pray that persecution would end but rather ask us to pray that they stand strong through the persecution. They do not wish to be delivered from the persecution but rather ask us to pray that they would be able to overcome the trials that they are facing in a way that is honoring to God.
5. Extreme hurt requires extreme forgiveness
And Jesus said "Father forgive them for they know not what they do." And they cast lots to divide his garments—Luke 23:34
A Christian widow from Iran said:
"I only had hatred in my heart for my enemies who had murdered my husband. But one day a miracle happened. God taught me how I could love my enemies… I had been praying for this even though on the deepest level I didn't want it to happen. Gradually through a process of ups and downs God answered this prayer."
The only way we can get through extreme hurt is by forgiving people as Christ did.
6. Prayer is the ultimate fellowship
Remember those in prison as if you were their fellow prisoners and those who are mistreated as if you yourselves were suffering—Hebrews 13:3
Many persecuted Christians often feel isolated and alone since they are unable to fellowship with other believers. However prayers from Christians half a world away have brought the same amount of encouragement that fellowship would have for these persecuted Christians. Prayer is vital—not only as a direct line to God but as a way to encourage our persecuted brothers and sisters around the world.
1 Corinthians 12:26 tells us that we are one body—when one member suffers we all suffer. When one member is lifted up we all rejoice. The persecuted church and the church in the free world are not two separate entities but rather are one body. The persecuted church needs the free church to support them and most importantly to lift them up in prayer. The church in the free world learns lessons from the persecuted who have stood strong in the face of persecution. Christ is the head of the body and uses both churches in unique and powerful ways.

indian villages outlaw Christian practices. Jul 17 2014 Local ordinances encourage anti-minority hostility clerics say Several villages in central India have outlawed the open practice of Christianity – a move of questionable legality yet one that worries church leaders who say it already has encouraged anti-Christian violence.
"The situation is becoming worse. The anti-Christian propaganda is becoming stronger" Arun Pannalal president of Chhattisgarh Christian Forum told World Watch Monitor on July 15. Chhattisgarh is one of India's 29 states in the heart of the country. Pannalal said the village of Belar in Chhattisgarh's southeast district of Bastar convened a Gram Sabha or village assembly on July 6 and passed a resolution banning all non-Hindu religious activities. The Belar assembly Pannalal said was an echo to Gram Sabha of representatives from about a dozen villages held May 10 in Sirsiguda village also in Bastar district. There the delegates passed a resolution banning the outward practice of non-Hindu faiths. To stop the forced conversion by some outsider religious campaigners and to prevent them from using derogatory language against Hindu deities and customs the Sirsiguda Gram Sabha bans religious activities such as prayers meetings and propaganda of all non-Hindu religions" said the text of the resolution. It contains no provisions for penalties.
"These meetings are held under the Chhattisgarh Panchayati Raj Act" or Village Council System Act Pannalal said. He said the councils erroneously believe the act provides a legitimate legal foundation upon which to ban minority religious practice.
"Hindu fundamentalists are using this provision to take the people for a ride to enforce their agenda" he said. "Their strategy is to use the influential gram sabhas to adopt such controversial resolutions to mislead the locals to believe that banning non-Hindus is well within the law."
The Times of India a national English-language daily newspaper on July 9 quoted a claim by Suresh Yadav the Bastar district president of the Vishwa Hindu Parishad or World Hindu Council that more than 50 villages have adopted similar resolutions.
Rev. Aneesh Andrews Methodist district superintend for the region told World Watch Monitor that after the resolutions are passed poor Christian families in some villages have been denied government rations of staples such as wheat rice and sugar and access to village water sources such as tube wells and common ponds.
"In some places the passing of the resolution has been followed by attacks on pastors and pulling down of village churches" Andrews said.
"It is not just passing of a resolution" he said. "This is a ploy to harass Christians."
Following the adoption of the multi-village resolution at the Sirsiguda village 10 Christians – including three pastors – were assaulted by Hindu fundamentalists according to a report by the Salt Foundation an Indian religious-freedom organization.
Christians in the villages "were not given access to (rations) due to their religious practices and for not giving donations to the village's Hindu temple as reported by our area coordinator" the foundation report said. "Without the ration cards they were not able to receive any food from the government ration shop and if they went and bought food from (shops in) the city it would be exorbitantly expensive. This made them raise a concern." In two villages Gadiya and Parapur Christians have been ordered to leave town "or suffer the consequences" according to Rev. Vijayesh Lal national director of the Religious Liberty Commission for the Evangelical Fellowship of India. The threats Lal said have been made by groups containing members of the Vishwa Hindu Parishad a Hindu nationalist organization. "If timely protection and intervention is not provided there is an apprehension of anti-minority violence" Lal said in a July 15 letter to Chhattisgarh Chief Secretary Vivek Dhand. Lal also conveyed reports of a Christian man in Kue Mari village who had been ordered to pay a fine. He did and yet his house was burned down Lal said.
"Today he is living under a plastic sheet with his family that includes three children and his elderly parents. I humbly request you to please intervene in his situation and provide him some relief and protection" Lal wrote to Dhand.
The resolutions popping up in Chhattisgarh are the first of their kind according to Rolf Zeegers an analyst for Open Doors International a charity that provides aid to Christians who live under pressure because of their faith.
"Christian leaders fear that the ban will increase suspicion and distrust in the community generating disharmony and hate that could have disastrous consequences for non-Hindus" Christians and Muslims alike Zeegers wrote in a recent Open Doors report. "Following the ban and the attack on a church being the latest in a string of violent incidents Christian leaders affirmed that Chhattisgarh is becoming a cauldron of hate mongering against non-Hindus" he said.
Chhattisgarh law already requires residents to obtain government permission before they can change religions placing the state among the handful in India with laws restricting conversion. The anti-conversion laws held up as a tool to defend individuals from being forced to convert against their will are regarded by religious-freedom advocates as a tool that instead is used to drive minorities into the corners of society. And Chhattisgarh governed by the Hindu nationalist Bharatiya Janata Party is particularly fertile political ground for anti-minority abuse church leaders fear. "The situation could get worse. We have to be vigilant" said Purna Sagar Nag bishop of the Chhattisgarh diocese of the Church of North India. "Right now it is confined to [Bastar] district; it may spread to other areas." "We are planning to take it up with the higher government officials to ensure that this stopped at the earliest" he said. The head of Bastar's district administration Ankit Anand dismissed the village resolutions as "legally null and void" documents that aren't enforced by government agencies. Legality aside the chief concern among church leaders is the potential the resolutions have to encourage a climate of impunity toward religious minorities.
Catholic Archbishop Anil Couto of Delhi has urged authorities to intervene and stop the ban on non-Hindu missionaries in Bastar district. In a statement released to the press Couto said a ban "violates constitutional rights of freedom of faith and the freedom of movement expression" and will have "serious impact on the secular ethos of India and damages its international reputation."
"Though it could be considered as just another ban on Christian missionaries at the behest of fundamentalist groups and bigoted political functionaries who are now greatly encouraged it is a grave assault on the fundamental rights of individuals and peoples' groups" he said.
Allowing the bans to stand the archbishop said would encourage extremist religious organizations to wage hate campaigns against Christians which in turn give rise to organized violence Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org/
Kenyan coast Christians fear for lives as local politicians appear to be linked to Al Shabab Jul 17 2014 After at least 65 people were killed a month ago on June 15 in the predominantly Christian town of Mkepetoni 40km inland from Kenya's mainly Muslim coastal strip attacks in the area have continued. Now residents are sleeping in a nearby prison because they are scared to stay at home. On July 5th in a Hindi village 20 km from Mkepetoni up to 20 attackers killed at least 13 people with guns and knives. Among those killed was Kenya Kazungu who was found with a Bible on his back in a pool of blood according to eyewitnesses. Another victim was reported to be Ken Mangara a 12-year-old student at Kibiboni primary school.
One survivor said the assailants told non-Muslims to leave the area. "The attackers talked in Somali and Swahili saying non-Muslims should get out and if not they should convert to Islam."
Two nights after the Hindi attack on Monday 7th July assailants arrived at Covenant church 3km north of Hindi as a Bible study ended. As participants fled two men Joseph Kangethe and Kenda Masha who instead chose to hide died when the attackers set fire to the building.
A Catholic church building in the village of Gamba in neighboring Tana River County was also razed the same night.
This on-going pattern of attacks is particularly terrifying because the Somali Islamist militant extremists Al Shabab appear to be claiming responsibility. But Kenyan President Uhuru Kenyatta has also been blaming local leading politicians including the opposition Governor of the local county Lamu whose arrest - on charges of murder terrorism and eviction of residents - the President ordered after the Mkepetoni attacks.
The Kenyan President appears to accuse the Governor Issa Timamy (now released on bail awaiting trial) not only because he is an opposition politician but also partly because Timamy is from the local coastal community. The Mkepetoni attacks appeared to be directed at Kenyans from other ethnic groups who settled in the area from their ancestral homes in the surrounding area decades ago including Kikuyus Uhuru Kenyatta's ethnic background.
Timamy told reporters outside the court "I am not responsible for those attacks. Why would I kill my own people in my own county? I am innocent and if they (police) think I actually committed the crimes then they should not have released me."
A Deputy Inspector General of Police Grace Kaindi has told reporters that preliminary investigations of the latest attacks in Hindi and Gamba point to a separatist group the Mombasa Republican Council. She showed a message allegedly left by the attackers on a blackboard at a school that called on Muslims to rise up take back their land and kick out Christians from the coast.
The message also suggested the attackers support opposition leader and former Prime Minister Raila Odinga.
There have been various reasons given for the sharp rise in insecurity not only in Kenya's coastal region but also in other parts of the country like Wajir and Mandera in the north close to the Somali border among others.
Key among them have been the claims that Al Shabab is behind the killings with claims that the Kenyan forces deployed in Somalia as part of the peacekeeping troops (with an aim of stamping out the militant group) are the group's main target. Al Shabab view the Kenyan forces as invading their country. But there are those in Kenya who question this view.
"Why is it only Kenya that is being attacked for taking troops to Somalia? Ethiopia and other African countries have their troops in Somalia but they have not been attacked. We need to find out what Ethiopia and others are doing to avoid these attacks taking place in their countries" says Sheikh Juma Ngao the National Chairman Kenya Muslims' National Advisory Council (KEMNAC).
When the Mpeketoni attacks took place in Kenya for the first time on June 15 2014 there were claims that Al Shabab had sent a tweet stating that they were behind the killings. This view was quickly refuted by the President who said that this was a Kenyan political issue. (A man was later arrested and charged with operating the fake Al Shabab tweet account that asserted involvement in the killings).
While the attacks in Kenya have grabbed international headlines resulting in travel advisories for overseas tourists local ethnic rivalries have festered for decades in Lamu and neighbouring Tana River. More than 100 people were killed in 2012 and 2013 in fighting over water and grazing land.
Ethnic violence has erupted in the past in Kenya notably after a contested 2007 election when about 1200 people were killed in tribal clashes.
Now it appears as if an intricate web of overlapping political and religious agendas is thickening in the region with interlocking and clashing interests over land religion ethnicity and politics becoming ever more closely bound up and ever harder to disentangle.
"We need to understand radicalization. The presence of terrorists is here among us. They are threatening all the people in the region no matter which faith you are in. It's time for the Christian church to understand our neighbors from different faiths and realize we are not living in a vacuum" says Rt. Rev. Julius R.K. Kalu the Anglican Bishop of Mombasa.
Radicalism in the region is also an area of concern for the Muslim community as Sheikh Juma Ngao the National Chairman Kenya Muslims' National Advisory Council confirms "I do not support extremism. No one should be forced to join a religion they do not want to ascribe to."
The political temperatures in the country have raised concern among various religious groups in the country.
"We the Catholic bishops compelled by our desire for peace for our nation fervently ask the political leaders of our country both of the government and the opposition to put aside their personal and party interests in order to address critical issues which are affecting our country" cites a statement released by Kenya Conference of Catholic Bishops on 25 June.
This statement came shortly after another one by church leaders meeting under the umbrella of the Anglican church which decried the insecurity situation in the country on 20 June.
"We have watched in recent days as politicians who promised and swore that never again would Kenya walk the sad road of ethnic violence of 2007/2008 move around inciting Kenyans against one another and causing unnecessary tensions" said a joint statement by Christian leaders.
These political tensions have been rising due to the calls for the main opposition Coalition for Reforms and Democracy (CORD) calling for the main ruling party Jubilee Alliance to have a conversation on what is going wrong in the Kenyan society. One of the key issues they have raised is insecurity.
This has been against the backdrop of growing instability since last year when there was a series of terrorist attacks including the Westgate Mall in the capital Nairobi in September where 67 people died and many others suffered immense loss.
"It grieves to helplessly witness the spate of insecurity undergo a metamorphosis from the awakening of outlawed militia groups to infiltration of illegal immigrants to radical religious insurgents and blatant terrorist attacks. The situation has spiraled to affect other key industries in the Country including tourism trade and international relations" the church leaders added.
"The terrorism advisories by Western countries such as the UK and US are unwarranted as it is curtailing markets" said Sam Ikwaye of the Kenya Association of Hotel keepers and Caterers. He further added that the advisories came during the low tourism season; however there has been a negative impact already.
"There are about 4500 people who are now out of employment. If this trend of the advisories against the coastal area continues up to late July when the tourism season is expected to peak then there is a possibility that business in the coastal region may not pick up" Ikwaye reiterated.
He noted with concern that "the country appears to be in a campaign mode as the opposition conducts various county tours calling for dialogue. This mode is not positive for encouraging the tourists to come as is evident every five years when the country conducts elections".
Ikwaye however noted that the various stakeholders in the coastal region are working together towards setting up standard operating security systems that take into consideration new technological advances.
The coastal region has seen many religious leaders being killed; there are now concerted efforts by the clerics in the area to dialogue together and speak out on insecurity as a common voice.
This is being achieved under umbrella bodies such as the Interfaith Council among others in the region. The clerics are also working at grassroots level towards dealing with issues that affect communities together such as attending burials together when alleged terrorist attacks occur.

Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org 
Meriam Ibrahim case highlights plight of Sudan's Christians. Jul 16 2014
The globally known apostasy case of the death-row mother Meriam Ibrahim forced to give birth with her legs shackled is only one of many examples of the religious discrimination that Sudanese Christians battle on a regular basis. The poverty-stricken Muslim country lost the majority of its Christian population to South Sudan when the South became independent in 2011 - the creation of the world's newest nation. The South Sudanese population had fought for more than 40 years in Africa's longest civil war against domination by the Islamic north. But because war so crippled and destroyed the South hundreds of thousands perhaps millions of Christians fled into the north where their lives passed often uneasily and they found themselves settling often by default. When peace eventually came in 2005 there was too much at stake for them to move country and many could not afford to do so. Not surprisingly given the civil war fault-lines those Christians now left in the north after the split are finding life in the Islamic nation less than easy. According to the World Watch List 2014 (an annual ranking compiled by Open Doors which works with Christians under pressure worldwide) Sudan is the 11th most difficult country to be a Christian out of a ranking of 50. Destruction of church buildings. Sudanese Religious Affairs Minister Shalil Abdullah on July 12 re-iterated a freeze on new church permits saying that Sudan has enough churches. In April 2013 his predecessor had announced that licenses would not be granted to allow for the building of new ones. Both Ministers cited the fact that the Christian population has substantially decreased since the secession of South Sudan.
The secretary-general of the Sudan Council of Churches Rev Kori El Ramli said he was surprised by this latest re-statement of the ban. "We are growing we need more churches" he told the BBC's Focus on Africa radio program.
In the most recent incident on July 1 government officials destroyed the Sudanese Church of Christ in North Khartoum. Within a 24-hour notice 70 government officials turned up to demolish the church which hosted a congregation of more than 600 people. They said the government wanted the land for low-cost housing. The church administration appealed for the demolition to be postponed until the end of the rainy season but the officials refused.
El Ramli also told the BBC that town planners have been forcibly moving Christians to an area north of Omdurman – itself across the Nile from North Khartoum where the church that was bulldozed had been located. The ruling means that the area where the congregation is being relocated will not have a church he said.
"We want the government to give us new plots so we can build a new church. We are citizens and the constitution says there is freedom of religion and worship so we are using this to try to get our rights."
El Ramli said authorities are taking a threatening stance against Christians. He said Sudanese intelligence agents interrupted a workshop the Council of Churches held at the University of Sudan on July 14 accusing them of evangelizing.
According to CNN the threat of violence has caused Sudan's churches to empty. "The church is now contaminated with terror. You don't feel safe in prayer" one Christian activist who asked CNN not to identify them by name said.
Bishops speak of visa restrictions now seen as South Sudanese 'foreigners'
"Christians in Sudan can attend divine service unmolested but there is no genuine freedom of religion and conscience in the country" spoke out Catholic Bishop Edward Kussala head of the Diocese of Tombura-Yambio in South Sudan to Aid to the Church in Need on July 10.
Bishop Kussala said priests and bishops now live "as de facto illegals" in Sudan and are not allowed to hold passports.
"They cannot leave the country and would likely be barred from returning should they leave…the bishops are condemned to remain silent" he said.
The Catholic Archbishop of Khartoum Cardinal Zubeir Wako has also highlighted the church's difficulties. While attending the South Sudan and Sudan Bishops' plenary in Juba at the start of the year he regretted that his auxiliary bishop could not attend the meeting since his passport had been detained along with those of eight priests.
"The churches are facing serious difficulties. We must focus on the serious matters and come up with strong messages" said Wako at the time.
The government is using the exodus of Christians from Sudan to South Sudan as an excuse to rid the Sudan church of its leadership according to the Church officials. The leadership is largely made up South Sudanese.
The argument is given that the majority of South Sudanese have left and others continue to leave Sudan so the priests and religious who served the Christian community when the country was united are no longer needed.
Another senior bishop who did not wish to be named for fear of his safety has told World Watch Monitor the intelligence service has interrogated individual priests.
"Some have spent long periods undergoing interrogation" said the bishop. "The (government) is also making acquiring of visas for South Sudanese priests very difficult. I think this very unfair because the clergy need them to run the churches as 'missionaries' since they are seen as 'foreigners'."
Of the nearly 40 priests of the Roman Catholic Archdiocese of Khartoum only six are considered Sudanese and may not need the permits since they hail from the Nuba Mountains.
The majority of the priests 34 are from South Sudan and if they wish to go home on a visit they may not get re-entry permits according to Church officials. Many had served the Church in the north before the country split into two in December 2011.
Most senior Protestant and Roman Catholic bishops including Cardinal Wako who are from South Sudan now face the challenge of being seen as "missionaries" on six months visa permits.
Since 2010 no new 'missionaries' for the Roman Catholic Church for example have been allowed into Sudan despite needs created by retirement or death.
The uncertainty of the permits is crippling the church note Church officials who believe the government is eyeing lucrative church properties found in Khartoum and other regions.
World Watch Monitor has learnt that priests and pastors have also been detained threatened and harassed. All Western missionaries have forced out of the country according to Church officials.
Destruction of churches is not new
On February 17th the police had earlier destroyed another church in the capital Khartoum.
That 300-member church also belonged to the Sudan Church of Christ. Bulldozers accompanied by police officers from the National Intelligence and Security Service had destroyed the church in Ombada in the Ondurman area of the city without prior notice. The authorities said they were destroying the church because it stood in a Muslim area.
"We had not any prior indication from the officials the church would be destroyed" said a Christian at the time who also sought anonymity.
In April 2012 while a brief territorial war between Sudan and South Sudan was going on a mob of Islamist extremists attacked and destroyed a church west of Khartoum despite a police cordon.
The U.S. Commission on International Religious Freedom an advisory body to the U.S. Congress said in its 2014 report that Sudan's government "continues to engage in systematic ongoing and egregious violations of freedom of religion or belief."
The report noted that the government also imposes a restrictive interpretation "of Shari'ah law on Muslims and non-Muslims alike using amputations and floggings for crimes and acts of "indecency" and "immorality" and arresting Christians for proselytizing… Religious freedom violations as well as the violence in Southern Kordofan Blue Nile and Darfur are the result of President Bashir's policies of Islamization and Arabization.

Mosul's two kidnapped Chaldean nuns released Jul 15 2014 Update
Two kidnapped nuns who managed an orphanage for girls in Mosul and two women and a boy who were kidnapped on June 28 have been released.
According to ankawa.com no ransom was paid for the release of the five Assyrian victims who are in good health and are now in the city of Dohuk.
The two Chaldean Catholic nuns Sister Outor Joseph and Sister Meskenta as well as Hala Salim Sara Khoshaba and Aram Sabah were kidnapped while inspecting the monastery late at night. The nuns relocated the children to Dohuk for safety after the ISIS' invasion in mid June but WWM sources quote a man who met one of the nuns at a gas station. He asked her what she was doing and she told him that she was going back to Mosul to look after the monastery. He had begged her not to go but she'd said she wasn't afraid. There is as yet no confirmation of who was behind the disappearance of the nuns and their companions.
Iraqi Christian leaders appeal to Europe as nuns kidnapped
Leaders of Catholic churches in Iraq have flown to Europe to report on the Iraqi crisis to try to find solutions for the country's rapidly declining number of Christians. Their visit came amid reports that two nuns in Mosul accompanied by two women and a boy have been unaccounted for since Jun. 28.
They are believed to have been kidnapped by militants of the radical jihadist Islamic State of Iraq and the Levant or ISIL also known as Islamic State of Iraq and Syria or ISIS. More recently the group has taken to calling itself the Islamic State or IS. On July 9 the Patriarch of the Chaldean Catholic Church Louis Raphael Sako of Baghdad Archbishop Yohanna Petros Mouche of Mosul and Bishop Youssif Mirkis of Kirkuk in Kurdish-controlled Iraq held meetings in Brussels with high-level representatives of EU institutions and NATO. They discussed the situation and prospects for Christians in Iraq since the invasion of Mosul by IS last month and of the Ninevah Plains to the north where there has been a high concentration of Christians. Many of the Christians had earlier fled Baghdad and other southern cities for the relative safety of the north. The Brussels meetings were organized by Catholic charity Aid to the Church in Need.
The IS invasion has triggered a flood of Christians from the south of Iraq into the Kurdish-governed north-east as well as neighboring countries. Christian leaders are concerned that the 2000-year presence of Christianity in Iraq will become merely symbolic as the community flees the jihadist militants who continue to bring disorder and instability in Iraq.
A decade ago around 2003 Iraq was home to 1.5 million Christians. After years of war and sectarian violence only about 400000 are said to remain and that number is now dropping rapidly.
"The next days will be very bad. If the situation does not change Christians will be left with just a symbolic presence in Iraq" Reuters quoted Sako as saying during the Brussels meetings. "If they leave their history is finished."
Mouche said many of those who fled Mosul wanted to return but when they did they found no water and hardly any electricity just fear. In Kirkuk's safer Kurdish zone Christians are leaving at a rate of several hundred a day Reuters reported on Wednesday.
"Our presence was a symbol of peace but there's so much panic and few Christians see their future in Iraq" Reuters quoted Mirkis.
Meanwhile sources close to World Watch Monitor said there is still no news of two nuns Sisters Outor and Meskenta who have been missing from IS-controlled Mosul since June 28. The nuns ran an orphanage for girls and had fled Mosul to Dohuk in the north earlier in June. It is believed that the IS kidnapped them when they returned to check on the situation of their orphanage. They were accompanied by two women Hala Salim and Sara Khoshaba and a child named Aram Sabah who are also missing.
Local church authorities tried to obtain their release immediately after their disappearance through confidential channels of mediation but so far have been unsuccessful according to Agenzia Fides the information service of the Pontifical mission societies.
The news service refuted however a false report that a priest and nun had also been kidnapped from Mosul. It reported that all priests left at the beginning of the offensive led by the jihadists.
Yesterday July 10 reports emerged that last week militant members of IS appear to have dug up the grave of the Biblical prophet Jonah (revered by Muslims and Christians alike) in the east of Mosul. An Iraqi official Zuhair al-Chalabi is quoted by Iraqi News as saying "The elements of ISIL controlled the mosque of the Prophet Younis (Jonah) in Mosul since they invaded the city. It is still held by them until now...elements of ISIL engaged in the process of tampering with the contents of the Mosque."
"There is almost certain information stating the fact that the elements of ISIL dug up the grave of the Prophet Younis" Chalabi added.
The jihadist group has reportedly also destroyed graves and shrines of other prophets in Iraq. The militants believe worshiping relics and tombs is against the teachings of Islam.
The jihadist group has declared Sharia law in Mosul and in at least one reported case is said to have forced Christians to pay the jizya tax for non-Muslims.
Currently in Mosul all construction work has stopped leaving many unemployed. There is an increased demand for black colored clothing including veils and hijabs for women who are not allowed to walk in the streets unless accompanied by a male. All barber shops and women's salons have closed Christian Iraqi news source AINA has reported. AINA obtained information from a report prepared by the Hammurabi Human Rights Organization an NGO based in Baghdad which monitors the human rights situation in Iraq particularly of minorities.
In the Nineveh plains water and electricity continue to be severely limited. Residents who have dug wells are unable to purify the water for safe drinking. Relief efforts are not adequate according to the report published on July 8. A handful of relief and church organizations are scrambling to help.
Open Doors International which works with Christians under pressure for their faith worldwide is one of them partnering with local networks to distribute emergency relief. One of the partner workers reported.
"Shortly after the occupation of Mosul refugees started coming to our church. It was a strange sight for me to see the church halls filled with people it was so crowded! People aren't sleeping on beds but put whatever they can find on the floor and sleep like that. Still they don't complain they are relieved that they are out of the threatening situation around Mosul. A woman came to me and said 'It's much better here than were I came from we have electricity running water and the church has air-conditioning. This was all destroyed in the place near Mosul I came from and at least we're safe here.'
...When it was time to distribute the relief packages the families quickly gathered around us in the garden of the church. It was overwhelming. I saw the desperate faces of the old men and the mothers who came to collect their food and I felt so sorry for them. All were arguing over who should get a food package first. It was difficult for me to see them but at the same time I was happy that I could help them. It was really an honor for me to do that. The priest tried to calm them down. And then we started distributing the packages rice tomato sauce and even some canned meat was inside. The next Sunday when I went to church to worship one of the women came to me and told me how happy she was with the help she received 'It was exactly what we needed' she said."
On Wednesday July 9 Canon Andrew White known as the 'Vicar of Baghdad' posted on his Facebook page "sadly the crisis here continues." On July 8 he posted that the IS had destroyed many of the Shia Mosques in Mosul and had taken control of the churches.
"I wondered why I had not heard about churches being destroyed then this morning I discovered why" he posted. "They have set up their bases and headquarters in the churches."
He said that while there are "huge problems" in the north Baghdad has its own share without the presence of IS.
"Where we are in our compound it is safe but we can hear the gun battles going on around us. Each day the homicide bombs continue the murders increase; this month alone over 2700 people have been killed and over one million people have been forced to leave their homes."
He continued "We do not know what each day will bring. The tragedy and despair is all around but despite all of this we know for sure that the Lord is here and His spirit is with us. This I say so many times and we totally mean it."

Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org 

Chibok 3 months later. Jul 15 2014. Little progress finding kidnapped girls
Three months to the day after more than 200 teenage girls were kidnapped from their school in northeast Nigeria headlines have been dominated by the visit of another teenager 17 year old Pakistani Malala Yusufzai to some of the missing girls' families and the Nigerian President. But there is no real progress in actually securing freedom for the girls who were abducted in April from the Government Secondary school in Chibok Borno state. Western diplomats have said that despite international publicity the efforts to find the hostages are little further on than they were in May when Britain America and France began to help. With neither a prisoner swap nor a rescue considered likely there was little real prospect of any "breakthrough" in the foreseeable future they said. Said one diplomat "It is hard to see this being resolved either by a rescue or a prisoner swap deal although that is also true for a lot of other girls kidnapped by Boko Haram in recent months and years who are now bush wives. What may happen is that from time to time some may seize a chance to escape or a deal may be done with one particular local faction that is holding some of the hostages. Over the course of a few months or years they may begin to reappear."
However Canon Dr. Stephen Davis the Archbishop of Canterbury's Envoy to the Nigerian President was a little more positive.
In a recent interview with the BBC Canon Davis pointed out that Boko Haram militants have been raiding villages for the sole purpose of getting food.
"We've heard from a number of people in their camps that the food drops they were getting from outside have been intercepted by military forces sent by international governments so they will be feeling the pinch of the restrictions of co-operating nations' forces." He also spoke out about some Nigerian politicians saying that they are some of the sponsors of Boko Haram. "It's no longer a Christian[ity]-versus-Islam issue it's much more a power play as we get closer to the election. The recent bombs in (the capital) Abuja was a reaction to a (recent) state election that surprised some of the sponsors. They are determined to show that the present government can't provide security for Nigeria.
"This violence is not by people seeking to purify Islam" Davis said. "Politicians and power-brokers are funding the Boko Haram violence - they are buying weapons and military uniforms for them."
When asked by the BBC 'Why isn't President Jonathan doing anything?' Davis former Director of the International Center for Reconciliation at Coventry Cathedral replied
"The President's heading towards an election; he's faced with a very difficult situation.
"Political Boko Haram (funded by such sponsors) are the main culprits - they are groups that are ruthless. They capture young men who are then forced to dig large trenches and then are forced to kill each other so that they drop into these trenches".
"Members of [the Jama'atu Nasril Islam (JNI) - or the Society for the Support of Islam] say the Boko Haram insurgency is nothing to do with Islam and that they will have nothing to do with political Boko Haram. They say they are so sickened and find it so abhorrent.
"People want to believe it's Islam on Christian but the Islamic leaders and those who started it a few years ago are saying 'This is not what was ever intended - it's inconsistent with the Koran we wanted to restore Islam that's all.' "
The head of JNI the Sultan of Sokoto backed up everything Davis said.
Speaking to reporters at a Ramadan dinner held in his palace in Sokoto on July 13 Alhaji Muhammad Sa'ad Abubakar III said the rising wave of violence and killing of innocent citizens was geared toward the 2015 elections.
"Politicians are the main problem of this country. The whole issue of insecurity in this country is geared towards 2015 elections and nothing more. If there is no election in 2015 and they said not 'til 2030 everything will cool down.
"You see everybody is trying to take his own position and put himself at a vantage point to gain an extra mile ahead of 2015. The whole thing is all about politics. That is why you see the killings but what we find painful is that innocent people are being killed every day especially people who don't even know what is politics.
"We are shedding too much blood of innocent Nigerians and God will not be pleased with us when we keep on shedding innocent blood because their cries mean a lot" the sultan said.
Nigeria ranks No. 14 among the 50 countries where life as a Christian is most difficultaccording to the World Watch List of Open Doors International a global charity that supports Christians who live under pressure because of their faith. The main source of pressure Open Doors says is "Islamic extremism" most prominently in the form of Boko Haram violence. Islamic Sharia law governs 12 northern Nigeria states where Christians are compelled to send their children to Islamic studies in school and are forbidden to bury their dead in public cemeteries among other limitations.
The 5-year-old Boko Haram insurgency has killed thousands of Christians as well as moderate Muslims in its avowed quest to topple the government of Christian President Goodluck Jonatahn and create a fundamentalist Islamic state. The April kidnapping at Chibok a Christian enclave in the otherwise Muslim-majority state of Borno prompted worldwide outrage and prompted several Western countries to send people and equipment to Nigeria to help the Jonathan government track down the girls.
At his regular press briefing July 14 Nigeria's National Information Center coordinator Mike Omeri said the government is making progress toward rescuing the Chibok schoolgirls.
"We are moving closer to finding the abducted girls and we have identified a number of leads" the Osun Defender quoted Omeri as saying. "The arrest of the Boko Haram intelligence operative is assisting us in this regard. I can't speak much on this because the information is classified."
Omeri made his remarks only hours after new information emerged of a deadly early-morning attack in Borno state. The Vanguard reported heavily armed men emerged from the Sambisa forest and killed many residents though a precise death toll was only beginning to emerge. The attackers also burned three churches including the Church of the Brethren in Nigeria or EYN church along with homes and businesses the Vanguard reported.
The families of most of the girls kidnapped from Chibok in April belong to the EYN church.
On Saturday a bridge on a major northeast Nigeria highway was destroyed in a bomb blastaccording to the Associated Press which cited witnesses and a vigilante group fighting against Boko Haram. The bridge's destruction further limits access to the forests where the kidnapped Chibok girls are believed to be held.
Sourcehttp://www.worldwatchmonitor.org/
Join with us this summer to empower persecuted Christians who have given up so much to follow Christ.
Your gifts and prayers take back ground from the enemy and equip the body of Christ to continue shining God's light in the world's spiritually darkest places. Historically the summer months see a decrease in donations- please join with us to combat this so persecuted Christians have access to life saving programs such as safe houses trauma counseling and training.
Please pray daily for persecuted Christians during the 2014 Pushing Back the Darkness Summer Campaign and send your gifts each month to help provide them with spiritual emotional and physical support through Open Doors. Thank you!

Le nuove sanzioni decise dall'Ue nei confronti di responsabili dei servizi di sicurezza russi sono "irresponsabili" "simili decisioni saranno accolte con entusiasmo dai leader del terrorismo internazionale". Lo si legge in una nota del ministero degli Esteri russo secondo cui l'Ue ha così "messo a rischio la cooperazione internazionale sulla sicurezza".
Le misure sanzioni contro 15 persone e 18 entità russe o filo-russe decise dall'Ue due giorni fa riguardano anche i capi dell'intelligence russa e diversi funzionari del Consiglio di sicurezza secondo la Gazzetta ufficiale dell'Unione europea. Il nuovo elenco di persone ed entità oggetto di congelamento di beni e divieto di viaggio comprende il capo del Servizio federale di sicurezza (Fsb) Nikolai Bortnikov il capo dei servizi segreti Mikhail Fradkov e il presidente ceceno Ramzan Kadyrov.

Marta Zeroassoluto QUANTI ANNI HAI? TU SMETTI DI FARE IL CINICO!
Marta Zeroassoluto UN POPOLO INTERO CHE A SUFFRAGIO UNIVERSALE SCEGLIE PER LA AUTONOMIA NON è QUALCOSA CHE LA DEMOCRAZIA PUò DISPREZZARE! SE LO STANNO FACENDO è PERCHé SANNO CHE LA LORO IDENTITà SOTTO IL REGIME MASSONICO BILDENBERG SENZA SOVRANITà MONETARIA NON POTREBBE DURARE! per favore non sporcare questa pagina! Prima di fare altri commenti guardati i video di Giacinto Auriti solo così potrai capire come funziona il mondo dei Rothschild i nostri padroni satanisti usurai!

la sharia ummah del mio amico SALAFITA Abd Allah dell'Arabia Saudita? lui è il responsabile di questo orrore perché insieme a Rothschild Bush 322 kerry il suo complice? hanno pianificato di uccidere Israele nel loro grande odio contro Gesù Cristo di Betlemme! E CHE DA BETLEMME I CRISTIANI SONO STATI CACCIATI? QUESTO LA DICE LUNGA! Infibulazione per tutte le donne Siria choc. Ma e' giallo. Un falso redatto in modo approssimativo così appare a molti il "decreto". Il califfo Al Baghdadi. 23 luglio 2014. Onu 125 milioni donne vittime mutilazioni genitali. Tutte le donne dello Stato islamico (Isis) vanno sottoposte a una mutilazione genitale per impedire la diffusione del peccato. E' scritto in un decreto del "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi che in un battibaleno ha fatto il giro di siti e social network. Un falso redatto in modo approssimativo così appare a molti il "decreto" che imporrebbe atroci mutilazioni genitali alle donne delle regioni irachene e siriane sotto il controllo del gruppo qaedista. Simili pratiche commentano numerosi osservatori non appartengono alla tradizione islamica e sono state più volte denunciate dalle autorità religiose dei Paesi musulmani. Il documento che ha suscitato reazioni anche dal mondo politico e istituzionale italiano presenta molte incongruenze a partire dalla data dal marchio del gruppo dalle fonti citate e usate per legittimare in senso "islamico" la presunta decisione del "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi. Quest'ultimo non viene inoltre citato come solitamente avviene con tutto il suo apparato di nome di origine patronimico appartenenza tribale ma solo col suo nome acquisito di battaglia. Baghdadi è stato 'promosso' "Califfo" e "principe dei credenti" solo tre settimane fa. Eppure il "decreto" datato 21 luglio 2013 cita Baghdadi come "nostro signore principe dei credenti" e "califfo". L'anacronismo si fa ancor più evidente in altri elementi del testo. Onu 125 milioni donne vittime mutilazioni genitali. Sono oltre 125 milioni le ragazze e le donne viventi che secondo l'Onu hanno subito mutilazioni genitali nei 29 Paesi dell'Africa e del Medio Oriente dove questa pratica condannata nel 2102 da una risoluzione del'Assemblea Generale e' prevalente ed esistono dati per registrare il fenomeno. Se l'attuale trend dovesse continuare è l'allarme lanciato di recente dalle Nazioni Unite circa 86 milioni di bambine in tutto il mondo rischiano di subire qualche forma di infibulazione da qui al 2030. Un fenomeno difficile da arrestare nonostante gli sforzi internazionali. Ed è di oggi la notizia del 'decreto' emanato dall'autoproclamato "Califfo" Abu Bakr al Baghdadi che impone che tutte le donne dello Stato islamico controllato dall'Isis che si estende da Aleppo in Siria a Mosul in Iraq debbano subire l'infibulazione. Oltre 100 milioni delle donne e bambine mutilate si trovano in 28 Paesi africani. Plan Italia Onlus impegnata nella tutela dei diritti dell'infanzia denuncia che in Egitto Eritrea Mali Sierra Leone e nel nord del Sudan il fenomeno tocca quasi la totalità della popolazione femminile (più dell'80%). Tuttavia non si tratta di un problema solo dei Paesi in via di Sviluppo. Solo in Italia si calcola che le vittime siano circa 40mila. E' il dato più alto in Europa che in totale conta 500mila casi. Secondo l'Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni migranti e per il contrasto delle malattie della povertà (Inmp) in Italia ogni anno ci sono 2.000-3.000 bambine a rischio di essere infibulate. Nella sola capitale dal 1996 ad oggi sono state curate oltre 10mila donne immigrate vittime di questa pratica. Nel nostro Paese la legge 7 del 9 gennaio 2006 vieta la mutilazione genitale femminile punendo chi la pratica con pene fino a 12 anni di reclusione e per il medico che ne fosse autore con l'interdizione dalla professione. Secondo l'Inmp in Italia ci sarebbero ancora alcuni medici e anziane donne delle comunità straniere che a pagamento praticano l'infibulazione spesso senza anestesia e con strumenti non sterili. Per aggirare le misure previste dalla nostra normativa inoltre le bambine vengono spesso ricondotte nel paese d'origine per subire la procedura. In molti paesi europei denunciano varie associazioni le mutilazioni vengono eseguite nei centri di chirurgia estetica o in quelli che effettuano piercing e tatuaggi.
Dall'Egitto segnali contraddittori. Dall'Egitto uno dei paesi in cui le mutilazioni genitali femminili sono più diffuse giungono segnali contraddittori sul fenomeno praticato da tempi antichissimi e bandito solo sei anni fa. Questo e' quanto emerge da varie fonti rilanciate dai media nazionali nelle ultime settimane. Il sito egiziano dell'Unfpa Fondo delle Nazioni Unite per la popolazione riferisce che - pur restando "comuni" - le mutilazioni genitali femminili stanno diminuendo nelle fasce di età più basse. Un'indagine demografica e sanitaria segnalava nel 2008 un miglioramento nell'arco dei due precedenti decenni. La responsabile di Alessandria dell'Associazione donne e svilupo (Wda) Aida Nour al-Din a inizio mese ha segnalato però un "incremento" nelle zone rurali. Del reso in Egitto sembra esistere un vasto cono d'ombra una fonte del direttorato alla Salute di Qena ha detto che è difficile avere dati accurati in quanto la pratica delle mutilazioni e dell'infibulazione avviene illegalmente. La loro criminalizzazione risale solo al 2008 e il primo caso giudiziario è di questi mesi. Mervat Tallawy la presidente del Consiglio nazionale per le donne ha sostenuto che le mutilazioni genitali sono state favorite indirettamente dai Fratelli musulmani nel loro anno al potere tra il 2012 ed il 2013 anche se non sono previste dall'islam. Durante quel periodo afferma Tallawy le operazioni "venivano offerte gratis" e il Consiglio nazionale per le donne dovette chiedere l'intervento della polizia per fermare queste iniziative. Secondo Tallawy durante l'anno di presidenza di Mohamed Morsi la gente "aveva l'impressione" che le autorità "avrebbero chiuso un occhio". Ora conclude serviranno "dai cinque ai dieci anni" per recuperare questo arretramento culturale.
Dopo la tomba del profeta Giona anche il mausoleo di San Giorgio patrono di Mosul nel nord dell'Iraq è stato fatto saltare in aria da jihadisti dello Stato islamico (Isis). E' quanto affermano fonti locali parlando di una "potente esplosione" avvenuta nella tarda serata di ieri che ha "devastato l'intero mausoleo". In precedenza sempre nella giornata di ieri i miliziani avevano distrutto la mitica tomba di Seth che ebrei cristiani e musulmani venerano come figlio di Adamo ed Eva. Mentre giovedì era stata fatta saltare in aria la moschea di Giona dove la tradizione vuole che fosse sepolto questo profeta anch'egli sacro a tutte e tre le religioni monoteiste.
Gli agricoltori moldavi non vogliono un accordo di associazione con l'UE. Gli agricoltori del nord della Moldavia hanno protestato e bloccato una parte della strada che porta alla dogana sul punto di confine moldavo-ucraino. Hanno minacciato di avviare un'azione a lungo termine. Le principali richieste dei manifestanti è quella di denunciare l'accordo di associazione con l'Unione Europea e di riprendere i colloqui con Mosca sulla esportazione di prodotti moldavi verso la Russia. Rosselhoznadzor (Ministero Federale di Veterinaria e di Vigilanza Fitosanitaria russo) ha introdotto dal 18 luglio restrizioni sull'importazione di frutta fresca nella Federazione Russa dalla Moldavia. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha predisposto un progetto di decreto relativo alla soppressione di zero aliquote dei dazi sul vino carne verdure frutta cereali. In precedenza la Russia aveva messo in guardia circa il possibile fallimento del sistema di libero scambio dopo la ratifica dell'accordo di Chisinau sull'associazione con l'UE.
ma tutto questo non ha senso! non potete dire ad un terrorista tu devi essere una persona normale perché il suo desiderio sacro religioso sharia è quello di fare l'assassino finché tutto il mondo sarà una sola sua uMMAH sharia di califfato mondiale! PERCHé ONU STA DIETRO QUESTO NAZISMO ISLAMICO DI GENOCIDIO per ottomano ERDOGAN SAUDI ARABIA ED HA TRADITO I SUOI DIRITTI umani UNIVERSALI? allora noi abbiamo fatto un investimento enorme inutile per niente? tra quanti mesi Hamas lancerà nuovi missili dell'Iran nucleare? se Hamas rimane al suo posto tutto è stato inutile Israele e la COMUNITà INTERNAZIONE RIMARRANNO SCONFITTI! ora quanti hamas noi abbiamo in tutto il mondo NELLA GALASSIA JIHADISTA che la Ummah sharia ha seminato e formato con i servizi segreti della LEGA ARABA? è chiaro bisogna distruggere le tre moschee più importanti del mondo per spingere la LEGA ARABA a rimuovere la sharia! non possiamo impazzire dietro a tutti gli islamici del mondo! ] 'Tunneling Sotto egiziana di cessate il fuoco Deal' di Kerry dice il ministro. Rabbia israeliano inviato degli Stati Uniti per il suo tentativo di forgiare un cessate il fuoco con Hamas sponsorizza la Turchia Qatar nei colloqui di Parigi. 2014/07/26 Kerry con Davotuglu al-Attiyah. Un ministro israeliano ha accusato il segretario di Stato americano John Kerry di "scavare un tunnel sotto la proposta di cessate il fuoco egiziana" accettando le condizioni di Hamas per un cessate il fuoco a Parigi parla sabato Canale 2 segnalati. L'identità del ministro non è stato rivelato. Kerry e migliori diplomatici dell'Europa e del Medio Oriente che si sono riuniti a Parigi Sabato chiesto una proroga per una tregua temporanea dichiarata Sabato tra Israele e Hamas. Tuttavia né Israele né l'Egitto né l'Autorità Palestinese sotto Mahmoud Abbas sono stati rappresentati nei colloqui. Fonti diplomatiche israeliane hanno accusato Kerry di accettare i termini di Hamas per un cessate il fuoco permanente come rappresentato a Parigi da Hamas sponsor Qatar e sostenitore politico della organizzazione terroristica Turchia.
Hamas vuole Israele ed Egitto ad accettare di rimuovere il blocco di Gaza e di istituire un meccanismo di Hamas di ricevere finanziamenti come parte dell'accordo di cessate il fuoco. La proposta di cessate il fuoco egiziana tuttavia chiede che i lati per fermare la cottura in primo luogo e poi negoziare altre questioni. "Noi tutti chiediamo parti per estendere il cessate il fuoco umanitario attualmente in vigore di 24 ore che potrebbe essere rinnovato" il ministro degli Esteri francese Laurent Fabius ha detto ai giornalisti dopo l'incontro durato più di due ore. "Noi tutti vogliamo ottenere un cessate il fuoco duraturo il più rapidamente possibile che risolve entrambi i requisiti israeliani in termini di requisiti di sicurezza e palestinesi in termini di sviluppo socio-economico" ha detto Fabius che è andato a informare Abbas al telefono. Israele ha respinto la richiesta di proroga di 24 ore di tregua ma ha approvato una proroga di quattro ore fino a mezzanotte. Kerry e Fabius si sono incontrati con i loro omologhi provenienti da Gran Bretagna Germania Italia Qatar e Turchia nonché un rappresentante dell'Unione Europea. "I massacri sono insopportabili non possono continuare" una fonte diplomatica francese in alto che ha rifiutato di essere nominato ha detto. "Speriamo che questa mattina sarà l'inizio di un ciclo positivo che permetterà un cessate il fuoco duraturo al fine di negoziare le condizioni di una tregua permanente per andare verso la pace." Capo di Hamas Khaled Meshaal è basata in Qatar mentre il primo ministro islamico-oriented della Turchia ha fortemente criticato l'attacco israeliano a Gaza così come il ruolo dell'Egitto nel tentativo di concludere un cessate il fuoco. Qatar è rappresentata dal ministro degli Esteri Khaled al-Attiyah e la Turchia dal ministro degli Esteri Ahmet Davutoglu. Kerry 'Tunneling Under Egyptian Ceasefire Deal' Says Minister. Israeli anger at US envoy for his attempt to forge a ceasefire with Hamas sponsors Turkey Qatar in Paris talks. 7/26/2014 Kerry with Davotuglu al-Attiyah. An Israeli minister accused U.S. Secretary of State John Kerry of "digging a tunnel under the the Egyptian ceasefire proposal" by accepting Hamas's conditions for a ceasefire in Paris talks Saturday Channel 2 reported. The minister's identity was not revealed. Kerry and top diplomats from Europe and the Middle East who gathered in Paris Saturday called for an extension to a temporary truce declared Saturday between Israel and Hamas. However neither Israel nor Egypt nor the Palestinian Authority under Mahmoud Abbas were represented in the talks. Israeli diplomatic sources accused Kerry of accepting Hamas's terms for a permanent ceasefire as represented in Paris by Hamas sponsor Qatar and the terror organization's political backer Turkey.
Hamas wants Israel and Egypt to agree to remove the blockade of Gaza and to set up a mechanism for Hamas to receive funding as part of the ceasefire agreement. The Egyptian ceasefire proposal however calls for the sides to stop firing first and then negotiate other matters. "We all call on parties to extend the humanitarian ceasefire currently in force by 24 hours that could be renewed" France's Foreign Minister Laurent Fabius told reporters after the meeting which lasted more than two hours. "We all want to obtain a lasting ceasefire as quickly as possible that addresses both Israeli requirements in terms of security and Palestinian requirements in terms of socio-economic development" said Fabius who went on to brief Abbas on the phone. Israel rejected the request for 24-hour extension of the truce but approved a four-hour extension until midnight. Kerry and Fabius met with their counterparts from Britain Germany Italy Qatar and Turkey as well as a representative from the European Union."The massacres are unbearable they cannot continue" a top French diplomatic source who refused to be named said. "We hope that this morning will be the start of a positive cycle that will allow a lasting ceasefire in order to negotiate the conditions of a permanent truce to go towards peace." Hamas chief Khaled Meshaal is based in Qatar while Turkey's Islamic-oriented prime minister has strongly criticized Israel's assault on Gaza as well as Egypt's role in trying to clinch a ceasefire. Qatar is represented by Foreign Minister Khaled al-Attiyah and Turkey by Foreign Minister Ahmet Davutoglu.

Gabriel Villone -- nel nostro mondo Bildenberg? non c'è Putin ma tuttavia cosa noi abbiamo più di loro? noi non stiamo meglio di loro a tasse! e loro non hanno la nostra recessione economica ora la Ucraina affonderà economicamente in modo definitivo in Europa ed insieme alla Europa ecco perché loro cercano di inguiare la Russia! ma la Russia non cadrà nel tranello Occidentale di una Guerra Mondiale di cui lei non ha bisogno! Putin non ha bisogno di uccidere Ucraina e Europa perché da un punto di vista economico noi siamo già morti il nostro titanic USA UE sta affondando in modo irreversibile! Da una depressione economica e finanziaria Occidentale in regime usurocratico Rothschild ci può salvare soltanto una guerra mondiale ma puoi essere certo che pochi di noi la potranno raccontare!

40 militari ucraini sono entrati nel territorio russo. I combattimenti hanno fermato il traffico ferroviario tra Donetsk e Krasnoarmejsk. Sulla tratta Avdeevka-Jasinovataja i bombardamenti hanno danneggiato la strada.
Gli spari continua tra le milizie e l'esercito ucraino nella zona dell'aeroporto di Donetsk che è sotto il controllo delle forze di sicurezza. I residenti locali hanno sentito un forte odore chimico che si diffonde dal lancio dei proiettili di artiglieria. Ha cessato di funzionare la stazione ferroviaria di Lugansk. I treni non arrivano e non partono a causa dei danni lungo i percorsi causati dai combattimenti nella regione di Donetsk.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Ucraina-i-combattimenti-fermano-i-treni-6820/
Il Presidente russo Vladimir Putin e il Primo Ministro australiano Tony Abbott durante una conversazione telefonica hanno chiesto la cessazione delle ostilità nell'est dell'Ucraina in relazione con l'inchiesta sull'abbattimento del Boeing 777 malese nella regione di Donetsk.
È quanto riferisce l'ufficio stampa del Cremlino. Viene sottolineata la necessità di una coerente attuazione della risoluzione 2166 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite. Prima di tutto le disposizioni relative alla cessazione delle ostilità da tutte le parti come una condizione necessaria per garantire il regolare funzionamento di esperti internazionali nella zona dello schianto.
40 militari ucraini sono entrati nel territorio russo. Più di 40 soldati ucraini hanno attraversato il confine e sono entrati nel territorio russo. Lo ha dichiarato il capo dell'ufficio stampa del controllo di frontiera dell'FSB il Servizio di Sicurezza Federale della Regione di Rostov Vasilij Malaev.
Secondo lui sabato sera i militari hanno lasciato le proprie unità militari e sono arrivati ​​al valico della frontiera ucraina "Izvarino". Hanno chiesto aiuto ai miliziani per entrare nel territorio della Russia in quanto non sono disposti a combattere contro il loro stesso popolo. Attualmente le truppe sono già sul territorio russo.
Gabriel Villone --- è difficile parlare con un dogmatico come te che viola i principi del diritto democratico! I Governi vengono sostituiti da elezioni non a "furor di popolo" con i cecchini CIA che mettono 100 morti sul tappeto in poche ore e realizzano un Golpe per soffocare una minoranza la sua cultura la sua lingua operare repressioni con l'esercito oscuramento di TV russe ecc.. tutte azioni poste in essere da un Governo golpista" POI QUELLO CHE è PIù GRAVE è CHE IL FUROR DI POPOLO che tu ammetti per il golpe NATO CIA poi non lo sai più riconoscere quando esso è ESPRESSO NELLE URNE A SUFFRAGIO QUASI UNIVERSALE dalla parte russofona QUESTO NON HA UN VALORE per uno come te che risponde brutalmente ammettendo soltanto il diritto di alcuni a vivere. per realizzare secondo la impostazione giuridica tua e della UE un genocidio della parte soccombente alla forza bruta! ma se noi diciamo che il popolo è sovrano poi tutte le convenzioni giuridiche come la inviolabilità della unità nazionale sono sul piano dei valori su un piano giuridico inferiore!
Quello che fa la differenza tra la dittatura e la democrazia è soltanto il concetto che il popolo è sovrano! Quando la CIA e La NATO sono entrati "a gamba tesa" in Ucraina dove loro sapevano di rompere un "vaso di Pandora" cioè critici e delicati equilibri sociali perché il loro obiettivo intenzionale è ottenere la GUERRA MONDIALE (5 miliardi di morti) che soltanto può camuffare risolvere l'enorme insanabile indebitamento delle false democrazie massoniche senza sovranità monetaria.. questo meccanismo finanziario FMI (fondo monetario internazionale) e GUERRA MONDIALE fu intuito da Ezra Paund e fu dimostrato giuridiamente e scientificamente dallo scienzito Giacinto Auriti se tu guardi alcuni video di Auriti poi tu capisci veramente come funziona questo mondo di massonerie Rothschild Bildenberg IL SISTEMA TRUFFA DEI PARTITI OCCIDENTALI il regime dei Bush 322 Kerry LaVey e il vero motivo della nostra devitalizzante usurocratica tassazione esasperante e soffocante tanto da portare al suicidio tanti imprenditori. Comprare il proprio denaro (signoraggio bancario) ad interesse (debito pubblico e privato mutui ipotecari) significa essere degli schiavi questo hanno fatto di noi i massoni Bildenberg contro tutti i loro popoli li hanno trasformati in schiavi!

PERFETTO buon lavoro ma ora dato che siete riuniti ADESSO DISCUTETE SUL PERCHé 1. SE UN MUSULMAnO VUOLE DIVENTARE CRISTIANO DEVE ESSERE PERSEGUITATO E deve essere LICENZIATO DALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE! 2. e fatemi sapere anche perché ONU ha rinnegato I suoi diritti universali del 1948 per il nazismo della sharia e per la subordinazione della donna! e perché 3. non difendete I gay anche nella LEGA ARABA ma li fate impiccare? ] [ I mediatori internazionali sul Medio Oriente hanno chiesto di prolungare la tregua di 12 ore nella Striscia di Gaza ha detto il Ministro degli Esteri francese Laurent Fabius. Fabius ha tenuto un incontro a Parigi con altri Ministri degli Esteri stranieri per discutere la situazione a Gaza e per sostenere gli sforzi per risolvere il conflitto israelo-palestinese. Alla riunione hanno partecipato I Ministri degli Esteri di Gran Bretagna Germania Qatar Turchia Italia il Segretario di Stato americano e il capo della diplomazia europea. Sabato mattina è iniziata la lunga pausa umanitaria dopo 19 giorni di scontri tra Israele e il gruppo di Hamas. Si prevede che durante questo periodo la popolazione civile della zona franca potrà rifornirsi di cibo e medicine e spostarsi dalla zona di confine dove ci sono battaglie di terra verso le aree interne più sicure.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/I-Ministri-di-7-paesi-chiedono-un-cessate-il-fuoco-piu-lungo-a-Gaza-8242/

Mosca ha accusato Washington di palesi menzogne. [[ ma se non hanno ancora risposto alle 100 domande sull'11-09 come la Russia può sperare che gli USA possano rispondere alle sue domande? gli USA SONO PIù del nazismo infatti sono il satanismo massonico bildenberg Rothschild soltanto UNIUS REI può impedire che tutto questo possa finire in tragedia! ]] Il Ministero degli Esteri russo ha dichiarato che l'amministrazione statunitense si basa su menzogne ​​nella conduzione della sua politica estera. Le recenti dichiarazioni del responsabile dell'ufficio stampa della Casa Bianca Josh Earnest che ha accusato la leadership russa dell'abbattimento del boeing malese sono state definite calunnie. Il Ministero degli Esteri ha sottolineato che le accuse di Washington non sono suffragate da alcuna prova. Non c'è anche solo un link o un fatto da poter rivedere e commentare. La Casa Bianca ha semplicemente accennato circa dei dati di ricognizione ed informazioni nei social network. Si segnala che Washington e forse anche Kiev è impegnato ad intasare la rete con analoghe storie. A questo proposito Mosca chiede agli Stati Uniti di rispondere a 10 domande del Ministero della Difesa russo e a 22 domande formulate nell'ambito dell'Agenzia Federale del Trasporto Aereo. Nella regione di Donetsk sono arrivati dall'Olanda la polizia scientifica ed i collaboratori della gendarmeria che fa parte delle forze armate olandesi. Cercheranno i corpi e raccoglieranno informazioni sui resti del Boeing malese.
Ci sono 40 poliziotti tutti disarmati e in abiti civili. I miliziani forniscono loro l'assistenza necessaria. Secondo il rappresentante della missione dell'OSCE Michael Bochurkiv il gruppo ha trascorso diverse ore nella zona dove si è schiantato l'aereo e dove hanno accesso libero. Sabato l'ultimo aereo con a bordo container speciali per il trasposto delle vittime partirà da Kharkov verso i Paesi Bassi.
Il Primo Ministro della Malesia Najib Razak intende visitare i Paesi Bassi per discutere con il Primo Ministro olandese Mark Rutte un accesso sicuro al luogo dello schianto del Boeing nella parte orientale dell'Ucraina.
Nella sua dichiarazione ufficiale ha sottolineato l'importanza di un'indagine completa sul disastro specificando che per fare ciò è necessario che sul luogo possa lavorare un gruppo di 30 esperti internazionali. Egli ha sottolineato che i miliziani di Donetsk hanno già creato queste condizioni grazie ad un accordo con i malesi per il trasferimento dei corpi delle vittime e delle scatole nere. Mercoledì Najib Razak ha personalmente avuto colloqui telefonici con il Primo Ministro della Repubblica Popolare di Donetsk Alexander Borodai. Razak ha dichiarato la disponibilità della Repubblica a cooperare.
In Estonia si è svolto il raduno annuale degli ex soldati estoni della 20sima Divisione SS nel villaggio di Sinimäe nel nord-est del paese. Qui nel 1944 per alcuni mesi le truppe di Hitler delle quali faceva parte anche la divisione hanno tenuto a bada le forze offensive sovietiche.
Nei combattimenti vi sono state perdite da entrambe le parti circa 200 mila persone. Come da tradizione il raduno è iniziato con l'inno nazionale dell'Estonia. Poi sono state poste corone di fiori davanti al monumento ai soldati che hanno combattuto dalla parte della Germania nazista. Il Ministero degli Esteri russo ha più volte denunciato questi incontri definendoli una celebrazione del fascismo e un pericolo di accrescere il sentimento filo-nazista. L'attuale raduno si è svolto sullo sfondo della notizia del divieto di ingresso nel paese per i giornalisti del canale russo Zvezda che dovevano fare un servizio su questo evento.

eiH ERGOGAN se tu hai paura di parlare con me come tu puoi sperare di uccidere Israele? ] https://www.youtube.com/user/YouTube/discussion [ Organizzazione ebraica degli Stati Uniti chiede Erdogan di restituire Award. Americana Jewish Congress chiede PM della Turchia di restituire un premio coraggio 2004 in seguito i suoi recenti attacchi verbali contro Israele. 2014/07/26 il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan. Una organizzazione ebraica di primo piano negli Stati Uniti ha chiesto il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan di restituire un premio coraggio che ha ricevuto nel 2004 in seguito alla sua risposta alle recenti operazioni a Gaza il quotidiano turco Hurriyet riporta. "Nel 2004 l'American Jewish Congress ha presentato la sua prestigiosa Profilo del premio Coraggio a voi come individuo e come leader mondiale per le posizioni sulla lotta al terrorismo al lavoro per una soluzione pacifica per israeliani e palestinesi rifiutando il fondamentalismo e di essere saldi nella vostra impegno a proteggere i cittadini ebrei della Turchia " ha detto il presidente americano Jewish Congress Jack Rosen in un 23 luglio lettera a Erdogan. «E ora vogliamo indietro" ha aggiunto Rosen. La lettera elencava una serie di recenti osservazioni di Erdogan riguardanti l'ultima crisi di Gaza così come le recenti proteste contro le missioni diplomatiche israeliane in Turchia. "Un decennio dopo che abbiamo dato il nostro premio sei diventato probabilmente il più virulento capo anti-Israele nella retorica pericolosa vomitando tutto il mondo per guadagno politico e incitando la popolazione turca alla violenza contro il popolo ebraico" Rosen ha aggiunto nella lettera. "Le vostre posizioni attuali come riportato dai media sono ripugnante e gli attacchi contro gli ebrei mettono in discussione tutto quello che si onorati per" scrive Rosen secondo l'Hurriyet. La lettera arriva giorni dopo che il leader del principale partito di opposizione della Turchia Erdogan ha invitato a restituire il premio assegnato da American Jewish Congress. "Essere un uomo di parola per una volta! Toglierlo dal collo e lo restituisce" Kemal Kılıçdaroğlu il leader del Partito Repubblicano del Popolo (CHP) ha dichiarato il 17 luglio Erdogan ha continuamente lanciato attacchi verbali contro Israele negli ultimi anni. anni dopo le relazioni Israele e la Turchia sono stati declassati di seguito dell'incidente Marmara del 2010. ha alzato la posta nelle ultime settimane tuttavia sulla scia di Israele all'autodifesa Operazione di protezione bordo a Gaza. Erdogan è diventato sempre più marcata sul funzionamento e ha minacciato di terminare il processo di normalizzazione con Israele per "terrorismo di Stato". Ha anche accusato Israele di "bugie" perché "non abbastanza" ebrei israeliani sono morti nel conflitto e ha confrontato ebraico Casa MK Ayelet Shaked ad Adolf Hitler. Rispondendo alla domanda di un giornalista per quanto riguarda il premio Erdogan ha sottolineato che il premio è stato dato a lui "nei primi giorni" del suo mandato come primo ministro. "Le nostre relazioni con Israele non erano come oggi al momento ... Abbiamo accettiamo le medaglie come la corruzione e diventiamo silenziosi? Ho la voce più forte contro i massacri a Gaza di oggi " ha detto Erdogan aggiungendo che l'incidente Mavi Marmara e la guerra di Gaza avevano inasprito le relazioni bilaterali. U.S. Jewish Organization Asks Erdogan to Give Back Award. American Jewish Congress asks Turkey's PM to return a 2004 courage award following his recent verbal attacks on Israel. 7/26/2014 Turkey's Prime Minister Recep Tayyip Erdogan. A prominent Jewish organization in the United States has asked Turkish Prime Minister Recep Tayyip Erdogan to return a courage award he received in 2004 following his response to the recent Gaza operations the Turkish daily Hurriyet reports. "In 2004 the American Jewish Congress presented its prestigious Profile of Courage award to you as an individual and as a global leader for your stances on fighting terrorism working to secure a peaceful solution for Israelis and Palestinians rejecting fundamentalism and being steadfast in your commitment to protect the Jewish citizens of Turkey" American Jewish Congress President Jack Rosen said in a July 23 letter to Erdogan.
"And now we want it back" Rosen added. The letter listed a number of recent remarks by Erdogan concerning the latest Gaza crisis as well as the recent protests against Israeli diplomatic missions in Turkey. "A decade after we gave you our award you have become arguably the most virulent anti-Israel leader in the world -spewing dangerous rhetoric for political gain and inciting the Turkish population to violence against the Jewish people" Rosen added in the letter. "Your current positions as reported in the media are abhorrent and your attacks on Jews call into question everything we honored you for" wrote Rosen according to the Hurriyet. The letter comes days after the leader of Turkey's main opposition party called on Erdogan to return the award given by American Jewish Congress. "Be a man of your word for once Take it off from your neck and return it!" Kemal Kılıçdaroğlu the leader of the Republican People's Party (CHP) stated on July 17. Erdogan has continuously launched verbal attacks against Israel in recent years after Israel and Turkey's relations were downgraded following the Marmara incident of 2010. He has upped the ante in recent weeks however in the wake of Israel self-defense Operation Protective Edge in Gaza. Erdogan has become increasingly vocal over the operation and threatened to end the normalization process with Israel over "state terrorism." He has also accused Israel of "lies" because "not enough" Israeli Jews have died in the conflict and has compared Jewish Home MK Ayelet Shaked to Adolf Hitler. Responding to a journalist's question regarding the award Erdogan stressed that the award was given to him "in the early days" of his tenure as prime minister. "Our relations with Israel were not like today at the time ... Did we accept those medals as bribery and become silent? I have the strongest voice against the massacres in Gaza today" Erdogan said adding that the Mavi Marmara incident and Gaza wars had soured bilateral relations. Organizzazione ebraica degli Stati Uniti chiede Erdogan di restituire Award. Americana Jewish Congress chiede PM della Turchia di restituire un premio coraggio 2004 in seguito i suoi recenti attacchi verbali contro Israele. 2014/07/26

in UCRAINA è MORTA OGNI SPERANZA DI DEMOCRAZIA NELLA EUROPA DEI BILDENBERG. LA LOGICA DI ESPANSIONE DELLA NATO è L'UNICA VERA LOGICA! CONTRO IL DIRITTO SOVRANO DEI POPOLI CONTRO IL DIRITTO INTERNAZIONALE.. QUESTà è PURA FOLLIA DEI FARISEI ANGLO AMERICANI CHE UCCIDERANNO ISRAELE! In Ucraina orientale nella notte scontri in 5 checkpoint russi. Al confine con la Federazione russa in Ucraina nei pressi di 5 valichi di frontiera russi la scorsa notte sono stati uditi spari ed esplosioni. Questo è quanto riportato dal comando della dogana del sud. La sera del 25 luglio dopo le cannonate dell'artiglieria al confine col territorio dell'Ucraina le esplosioni e gli spari sono stati fatti evacuare per quasi tre ore i dipendenti dell'ufficio doganale "Novoshahtinsk". Nella notte è stato sospeso per un'ora il lavoro del checkpoint russo "Gukovo". Per 8 ore è rimasto chiuso il checkpoint "Uspenka". I funzionari doganali russi della vicina dogana di "Matveev Kurgan" erano sul posto di lavoro. Anche il checkpoint "Novoazovsk" ha sospeso il lavoro. Sabato mattina nella zona adiacente il checkpoint "Dolzhansky" era visibile del fumo nero. A Lugansk i colpi di mortaio hanno provocato 15 vittime tra i civili. Almeno 15 civili sono stati uccisi e 60 sono rimasti feriti in seguito ad un attacco di mortaio dei militari ucraini contro una stazione degli autobus nella regione di Lugansk venerdì sera. Questa notizia è stata comunicata dal Comando di Servizio della città.
Presumibilmente le forze di sicurezza miravano alle posizioni del battaglione "Zarja" (Alba) che si trovano in questa zona. Le autorità di Kiev da aprile hanno effettuato operazioni militari contro l'est Ucraina per reprimere il movimento di protesta che è emerso come reazione al colpo di stato di febbraio. Mosca ritiene che questa un'operazione punitiva e chiede un immediato cessate il fuoco contro le case di civili.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/A-Lugansk-i-colpi-di-mortaio-hanno-provocato-15-vittime-tra-i-civili-0521/
L'OSCE userà dei droni per controllare il confine russo-ucraino 17:23
Boeing abbattuto sul luogo sono arrivati i militari olandesi 16:54
In Ucraina orientale nella notte scontri in 5 checkpoint russi 16:42
A Lugansk i colpi di mortaio hanno provocato 15 vittime tra i civili 16:30
A Donetsk brucia una fabbrica di esplosivi 16:27
L'OSCE intende fornire alcuni droni alla propria missione di monitoraggio sul confine tra l'Ucraina orientale e la Federazione russa. La gara per la fornitura di droni è terminata il giorno prima secondo la stampa tedesca.
Si tratta di apparecchi in grado di volare fino a 10 ore ad un'altezza di quattro mila metri. I droni saranno in grado di individuare oggetti in movimento ad una distanza di 10 km e catturare piccole immagini come ad esempio le targhe. Questa iniziativa è coordinata insieme con la Federazione russa e l'Ucraina. Pochi giorni fa si è anche deciso di inviare osservatori della missione dell'OSCE al confine russo-ucraino.
Unità delle forze armate prende di mira raggruppamenti di #ISIS intorno alla divisione 121 a Hasakeh neutralizzando decine di takfiri #Siria. TG 24 Siria. #Siria L'esercito siriano avanza verso il giacimento di gas Al-Shaer dopo essere caduto in mano all#ISIS conquista tutte le zone limitrofe.
A Donetsk brucia una fabbrica di esplosivi. A Donetsk in seguito ai bombardamenti dei militari ucraini è bruciata una fabbrica di prodotti chimici. Attualmente l'azienda si occupa dello smaltimento e della produzione di munizioni nonché di esplosivi industriali. Nel frattempo nella notte in città sono state sentite esplosioni e raffiche di armi pesanti. Risuonavano dalla zona di Kirov dalla tangenziale e dell'aeroporto. L'ufficio stampa del Consiglio comunale di Donetsk ha riferito che durante la notte sono state danneggiate e bruciate tre case ma non ci sono stati feriti. Attualmente la situazione in città rimane tesa.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/A-Donetsk-brucia-una-fabbrica-di-esplosivi-8772/

#ISIS sharia l'alunno coranico saudita ottomano salafita acritico ] UMORIsmo. Il califfato tra una decapitazione e un'infibulazione tra una chiesa rasa al suolo e un massacro trova il tempo per legiferare anche in zootecnica. Un'ordinanza obbliga di coprire le mammelle delle mucche da latte e il velo durante la mungitura in quanto rappresenterebbe "atto osceno in luogo pubblico" a voi ridere o piangere!
P.S. Con il califfato prossimamente al potere in Europa almeno siamo sicuri che troveranno soluzione alle quote latte ...gioite! https://www.facebook.com/Tg24Siria

GLI ATTI DI GUERRA E LE PROVOCAZIONI DI GUERRA CONTRO LA RUSSIA CONTINUANO ROTHSCHILD HA BISOGNO DELLA SUA GUERRA MONDIALE POI. SCELLERATI CANI VIPERE E SCORPIONI COMPLICI CERCANO DI OBBEDIRE AL LORO PADRONE DIO! I militari hanno deliberatamente sparato contro gli investigatori russi. Dopo gli spari dal territorio ucraino contro gli investigatori russi è stato aperto un procedimento penale ha dichiarato il rappresentante ufficiale del Comitato Investigativo Vladimir Markin. Il 25 luglio nei pressi del quartiere Kuibyshev nella regione di Rostov (nel sud della Russia) una squadra investigativa si era recata per indagare in merito al bombardamento da parte ucraina di una fattoria avvenuto il 23 luglio. Gli investigatori stavano lavorando con un abbigliamento con segni e scritte distintivi ma nonostante questo su di loro è stato aperto il fuoco di mortaio. Nel reparto si crede che l'attentato sia stato preparato in anticipo per uccidere i membri delle forze dell'ordine russe.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/I-militari-hanno-deliberatamente-sparato-contro-gli-investigatori-russi-7898/
Sono ormai 31000 i rifugiati ucraini arrivati nei 453 punti di alloggi temporanei in Russia ha comunicato il Ministero della Protezione Civile. I cittadini ucraini ricevono tutto il necessario. Per loro vengono consegnati circa un migliaio di tonnellate di aiuti umanitari. Alle persone viene offerta assistenza medica e psicologica. Dalla regione di Rostov e la Crimea dove si trovano gli abitanti delle regioni sud-orientali dell'Ucraina gli aerei del Ministero della Protezione Civile e i convogli trasportano i rifugiati nelle altre regioni della Russia. Oggi sono state trasportate oltre 15.500 persone.

Washington ammette le accuse contro la Russia si basano su dicerie ] [ quello che più è incredibile della caratteristica di un anglosassone nel sistema massonico è che lui non sa mentire perché lui crede di avere il diritto di essere un satanista. Così Kerry 322 Bush ammettono di essere parte di associazioni segrete massoniche e sataniche che però la Costituzione non potrebbe mai riconoscere! ] [ Le sanzioni della UE minacciano la cooperazione per la sicurezza. Il Ministero degli Esteri russo ritiene che le nuove sanzioni dell'Unione Europea contro la Russia siano la prova che l'UE ha deciso di porre fine alla cooperazione sulle questioni di sicurezza compresa la lotta contro la proliferazione delle armi di distruzione di massa il terrorismo la criminalità organizzata e altre nuove sfide e minacce. Questo è quanto si può leggere sul sito del Ministero. Il Ministero ha osservato che "tali decisioni saranno accolte con entusiasmo dalla comunità terrorista internazionale". "Quello che non è riuscita a fare lei negli ultimi decenni ossia seminare discordia tra le fila della comunità mondiale è stato fatto facilmente a Bruxelles" è la dichiarazione del Ministero degli Esteri.
Washington ammette le accuse contro la Russia si basano su dicerie. Le autorità statunitensi hanno riconosciuto il fatto che le conclusioni sul bombardamento del territorio dell'Ucraina da parte della Russia sono state prese sulla base di informazioni provenienti da social network. Lo ha dichiarato l'addetto stampa della Casa Bianca Josh Earnest. Inoltre le voci su Internet si basano sulle accuse secondo cui i militari russi avrebbero addestrato i miliziani all'uso dei missili anti-aerei "Buk". In precedenza il Ministero degli Esteri russo aveva dichiarato di respingere "insinuazioni pubbliche infondate" riprodotte da Washington.
http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Washington-ammette-le-accuse-contro-la-Russia-si-basano-su-dicerie-6904/

Nel mondo ci sono 22 miliardi di poveri. http://buff.ly/1l2PtMM e Rothschild che ha rubato a tutti il signoraggio bancario ha detto "che importa a me?"
Lorenzo Scarola [ no BILDENBERG shariah ONU OCI LEGA ARABA Erdogan NATO Saudi Arabia UMMAH BOKO HARAM ECC.. comment. ] ATTENZIONE. La community di YouTube ha segnalato uno o più dei tuoi video come non appropriati. "islamici Giocano a calcio con teste mozzate" (http://youtu.be/Mj0ogl64OjA) YouTube non è un sito shock. Non è consentito pubblicare video ripugnanti di incidenti cadaveri o altri soggetti simili il cui scopo sia sconvolgere fare sensazione o essere irrispettosi. Tieni presente che l'eliminazione di questo video non risolverà l'avvertimento sul tuo account. Per ulteriori informazioni su come fare ricorso contro un avvertimento visita questa pagina del Centro assistenza. Data di ricezione 08/mag/2014 [ no shariah Erdogan Saudi Arabia comment
Per saperne di più http://italian.ruvr.ru/news/2014_07_26/Le-sanzioni-della-UE-minacciano-la-cooperazione-per-la-sicurezza-5778/
Rothschild hell
Marò armatore St.Antony chiede processo in Kerala. Un avvocato indiano ha presentato alla Corte Suprema dell'India una richiesta di trasferimento del caso da New Delhi allo Stato del Kerala che poi sono proprio loro quelli che hanno ucciso i pescatori cattolici per un pianificato atto di pirateria contro la petroliera Italiana..